Notizie

Lazio, integrazione socio sanitaria: Paradiso (Assistenti sociali), “nonostante sia indispensabile, di fatto viene smantellata”

• Bookmarks: 10


Necessaria una decisa inversione di rotta dagli Assistenti sociali della Regione un pacchetto di proposte pronti al confronto sul welfare regionale con l’Esecutivo che scaturirà dalle imminenti elezioni

Roma, 28 dicembre 2022. “Mentre da un lato cresce la consapevolezza che la componente sociale in sanità favorisce il rafforzamento della rete del welfare locale – che grazie all’apporto di più professionalità evita dispersione di risorse e nel contempo garantisce idonea continuità tra prevenzione, cura e assistenza – dall’altro assistiamo, nella Regione Lazio, ad un progressivo smantellamento delle già minime azioni collegate ed integrate in grado di rispondere – attraverso una diversificazione delle risposte ai diversi bisogni – al continuo aumento della domanda sociosanitaria da parte di persone fragili e vulnerabili.”

Questa la presa di posizione della presidente del Consiglio dell’Ordine degli Assistenti sociali del Lazio, Laura Paradiso.

“Troppe volte – spiega Paradiso – ci si dimentica dell’importanza degli aspetti sociali che vanno tutelati quando una famiglia o una persona sono costretti ad accedere al sistema sanitario. Solo per citarne alcuni: garantire unitarietà, equità di accesso e fruizione dei diritti esigibili; favorire l’integrazione degli interventi tra sistema sanitario e sistema sociale e le connessioni tra le diverse tipologie di servizi e prestazioni (sanitarie, sociosanitarie e sociali); ridurre il disagio sociale promuovendo l’inclusione sociale, lavorativa, di formazione e di supporto all’abitare; garantire la continuità assistenziale delle persone fragili che necessitano congiuntamente di interventi sanitari e azioni di protezione sociale”.

Per la presidente degli assistenti sociali del Lazio “è necessaria una decisa inversione di rotta da parte di tutti quei soggetti istituzionali che sono chiamati a gestire questi fondamentali temi. Spiace constatare che in quest’ultimo scorcio di legislatura regionale si accentui ulteriormente un disinteresse, nemmeno troppo velato, verso una reale integrazione socio-sanitaria. Per contrastare questa situazione abbiamo pronto un pacchetto di proposte che, raccolte in un articolato documento programmatico, porteremo all’attenzione degli organi regionali, riservandoci anche di avviare un approfondito confronto – su questo come sugli altri aspetti riguardanti il welfare – con l’Esecutivo regionale che scaturirà dall’esito delle imminenti elezioni”.

“L’auspicio – conclude Paradiso – è che ci sia, da subito, la consapevolezza che, comunque, serve voltare pagina: chiedono fatti concreti quei cittadini deboli e fragili che devono affrontare tutte le incognite derivanti dalla necessità di doversi approcciare anche ai problemi della propria salute”.

Com. Stam.

10 recommended
comments icon0 comments
KKKKK
0 notes
67 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com