Politica

Mafia: si spara di meno e si fanno più affari, del Prof. Avv. Vincenzo Musacchio

• Bookmarks: 3


Gli occhi delle mafie ormai sono puntati sugli affari facili e senza rischio. Lo dimostrano Mafia Capitale, le infiltrazioni in Emilia Romagna, gli scandali del Mose e dell’Expo. Non sono da sottovalutare anche altri interessi a basso rischio quali il settore turistico e il traffico di migranti. La situazione a mio avviso è molto più preoccupante rispetto a quando si sparava e si usavano i metodi dell’omertà e dell’intimidazione. I dati di Veneto, Emilia Romagna e Lombardia sono allarmanti (non sono escluse altre regioni); ormai, si può parlare di un vero e proprio insediamento delle organizzazioni criminali di stampo mafioso. La mafia è meno cruenta rispetto al passato, ma la sua potenza e la sua pericolosità restano intatte. Sparano molto meno e corrompono molto di più. E allora è il caso che l’attenzione si concentri soprattutto sulle attività economiche.

E sul settore degli appalti e dei subappalti, che consentono alle organizzazioni di riciclare il denaro che deriva dalle loro attività illecite. Settori ad alto rischio sono i fallimenti e le bancarotte fraudolente, in aumento visti i tempi di crisi, che possono anche essere il risultato di infiltrazioni da parte della criminalità organizzata. Oltre ad una Direzione investigativa antimafia credo sia giunto il momento di prevedere anche una Direzione investigativa anticorruzione con un efficace sistema di cooperazione distrettuale e un maggior coordinamento tra le procure locali. Credo sia necessario ispirarsi al sempre valido insegnamento di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino: le mafie si sconfiggono anche con la cooperazione giudiziaria.

3 recommended
KKKKK
199 views
bookmark icon
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com