Notizie

Marionette digitali per raccontare la fantasia #tu6scuola per l’eccellenza nella didattica durante la pandemia

• Bookmarks: 5


Milano – Garantire eccellenza nella didattica, anche nei momenti difficili della pandemia; assicurare continuità educativa a ragazze e ragazzi di sei scuole medie italiane che partecipano al progetto #tu6scuola di CIAI, in modalità online o mista.

Le innegabili difficoltà che tutta la scuola italiana sta affrontando non hanno tuttavia fermato le azioni di #tu6scuola, il progetto contro la povertà educativa selezionato da Con i Bambini. Tra queste i laboratori Saltaclasse: se prima delle quarantene erano stati concepiti come attività in presenza tra studenti di classi diverse, durante i mesi della pandemia si sono trasformati in esperienze di analogo valore, grazie alle potenzialità offerte dalla tecnologia.

Ripartono i Saltaclasse – I  laboratori Saltaclasse sono diventati interattivi, a distanza, cercando di salvaguardare tutte le dimensioni pratiche, ludiche, creative, sperimentali e cooperative.

E per tutto il mese di novembre i Saltaclasse dedicati alla realizzazione del cineracconto fantasy Cinegame – www.cinegame.eu – riprendono finalmente il loro viaggio, interrotto a fine febbraio dopo le tappe nelle scuole di Milano e Rovellasca, a causa dell’emergenza sanitaria. Si prosegue dunque ad Ancona, Città di Castello e Palermo (Bari temporaneamente ferma per la chiusura delle scuole in Puglia).

Marionette e cineracconto – Il linguaggio del cinema entra nelle classi, seppure a distanza.  La novità del percorso interattivo ideato da Cinemovel Foundation, partner di #tu6scuola, è rappresentata da una serie di marionette digitali create con uno speciale dispositivo e trasposte in forma animata: Elly e il Ciclotauro, ad esempio (foto allegata) sono personaggi creati dalla fantasia di ragazze e ragazzi che nei loro cineracconti avevano introdotto personaggi fantastici secondo gli stilemi del genere fantasy. Il cineracconto è stato uno strumento per motivare gli studenti nella loro adolescenza, stimolare creatività e fantasia, rafforzare l’autostima e condurli sulla strada della consapevolezza delle proprie capacità e scelte.

“Il team di Cinemovel sperimenta un nuovo processo, con la direzione dei registi Davide Barletti e Gabriele Gianni, con l’introduzione di strumenti digitali, ma con gli stessi obiettivi condivisi da tutti i partner di #tu6scuola – dice Cecilia Conti di Cinemovel Foundation –  L’impegno, ancora più forte, è di dare continuità al percorso creativo intrapreso dagli studenti e trasformare questo momento di incertezza in un’opportunità per far viaggiare la fantasia ancora più lontano”. 

Come sono nate le marionette digitali – Dalle sceneggiature de “Il Regno del Sottosopra” (studenti di Ancona), “Il Regno dello Straniero” (studenti di Bari), “Il Regno del Castello” (Città di Castello) e “Il Regno di Al Khalisah” (Palermo) affiorano personaggi antropomorfi, metà umani e metà animali, piante od oggetti parlanti, animali reali e mitologici. Proprio a partire dal lavoro degli studenti e dalle descrizioni dettagliate che loro stessi avevano dato dell’aspetto e del comportamento di questi esseri misteriosi si è sviluppato il lavoro artistico e informatico di Cinemovel, con la collaborazione dell’animatore Andrea Cerini, per costruire straordinarie marionette digitali. 

Non solo: ragazze e ragazzi daranno vita alle marionette per portare in scena le storie del Cinegame, che resteranno sulla piattaforma dedicata. Come il burattinaio manovra il burattino, tramite fili legati alla testa e al corpo, così le marionette sono mosse da un processo di live animation. Gli studenti, con la loro voce registrata da un microfono e con i movimenti del viso e del corpo catturati da una webcam, daranno impulso ai personaggi digitali. (CIAI)

Com. Stam.


Warning: json_decode() expects parameter 1 to be string, object given in /web/htdocs/www.giornalelora.it/home/wp-content/plugins/posts-social-shares-count/classes/share.count.php on line 86
5 recommended
comments icon0 comments
0 notes
123 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *