Musica

Matteo Gallina con il nuovo singolo “Deja vù”

• Bookmarks: 7


In radio e negli store digitali dal 19 febbraio il primo singolo del cantautore di Borgorose (Ri), Matteo Gallina“Deja vù”, un brano scritto da Francesco Greco e dallo stesso cantautore e prodotto da Gianni Testa per Joseba Publishing. Arrangiamento a cura di Matteo Caretto presso Scene Music Studio.

Lo scorrere del tempo è qualcosa di inesorabile! A volte la vita ci passa davanti come fosse un film e troppo spesso non abbiamo voglia o coraggio di capire, di ascoltare, di credere nei nostri sogni…perdendo l’occasione di scoprire ed assaporare il senso delle cose. Qualche volta però, il destino ci sorprende lasciandoci imparare dal passato! Un’anima gentile che scopre se stessa, guadagna l’opportunità di ripercorrere i suoi passi sostituendo il ricordo dell’assoluto silenzio, con la musica dei suoi passi…un “deja vù ”, ma con un finale tutto da riscrivere: dopo che “il tempo ha distrutto le nostre mille convinzioni” ci fa guardare al futuro con un *nostalgico* sorriso di speranza, con la certezza che è troppo bello credere perdutamente e senza freni inibitori nella bellezza dei sentimenti…-

https://www.instagram.com/matteogallina_/

https://www.facebook.com/gallina.matteo

Classe ’89, l’artista ha già molte esperienze per quanto riguarda live e concorsi canori.

All’età di otto anni si iscrive ai corsi di fisarmonica diretti dal Prof. Cesidio Taballione, di Avezzano, dal 1997 al 2006 , con conseguimento dei relativi diplomi dal I° al IX livello.

Frequenta il corso pre-accademico di solfeggio al conservatorio di Salerno e dall’anno 2016 si iscrive all’Accademia SOUND AND SOUL della Maestra Michela Olivieri in Avezzano, nella quale, in un percorso di ricerca e di evoluzione continue, riesce a coniugare competenza musicale, talento e conoscenze tecniche, cosi da fare “arte” con il canto, cioè “emozionare” chi ascolta con interpretazioni autentiche e personali.

Com. Stam.


Warning: json_decode() expects parameter 1 to be string, object given in /web/htdocs/www.giornalelora.it/home/wp-content/plugins/posts-social-shares-count/classes/share.count.php on line 86
7 recommended
comments icon0 comments
0 notes
100 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *