Notizie

Medicina Aeronautica, domani a Palermo il 1° Congresso euromediterraneo

• Bookmarks: 21


Palermo  La resilienza dei piloti e del personale che operano sugli elicotteri passa dalla dal loro benessere psicofisico. Questo il tema al centro del 1° convegno euromediterraneo “Un ‘Isola in volo – Aspetti di Medicina Aeronautica nell’ala rotante

organizzato dall’Ordine dei medici di Palermo in collaborazione con la Società Scientifica Italiana di Medicina Aerospaziale (A.I.M.A.S) e l’Aeronautica Militare Italiana.

L’evento, che si svolgerà a Palermo l’11 luglio 2024 a Villa Magnisi (sede dell’Omceo) e il 12 luglio 2024 all’aeroporto Boccadifalco, offrirà una panoramica unica per lo scambio di conoscenze, l’apprendimento e il networking con esperti del settore sulle ultime innovazioni, le migliori pratiche e le sfide emergenti del settore, compresi gli sviluppi ingegneristici e formativi per l’addestramento dei piloti.

Piloti e personale sono sottoposti a condizioni di lavoro spesso stressanti che possono avere un impatto significativo sulla loro salute fisica e mentale. La medicina aeronautica svolge un ruolo fondamentale nel monitoraggio del loro benessere e per assicurare operazioni di volo sicure ed efficienti. La formazione è al centro” ha spiegato il presidente dell’Omceo Toti Amato.

I lavori, che si svilupperanno in cinque sessioni di approfondimento, ricerca ed esperienze a confronto, saranno moderati dall’avvocato Alessandro D’Acquisto e introdotti da autorità civili e militari, tra cui il Generale Ispettore Pietro Perelli, Capo del Corpo Sanitario dell’Aeronautica Militare, nonché presidente dell’AIMAS, il direttore del pronto soccorso dell’assessorato regionale alla Salute, l’Ammiraglio Ispettore Antonio Dondolini Poli, Capo del Corpo della sanità della Marina Militare, il Responsabile AMS – Medical Assessor dell’ENAC Antonello Furia.

Si parlerà di idoneità psicofisica, di impatto degli ambienti operativi, di efficienza e sicurezza del personale aeronautico, di medicina preventiva per migliorare prestazioni e resilienza. E poi ancora, di innovazione tecnologica, di emergenze sanitarie a bordo degli elicotteri e del trasporto dei pazienti con un approfondimento sulla gestione virtuosa delle attività di evacuazione aeromedica dell’Infermeria Principale di Pratica di Mare.
Si analizzeranno le catene di allertamento, in caso di pazienti con potenziali malattie infettive diffusive e le procedure di gestione del paziente con assetti di biocontenimento. Il coordinamento scientifico della iniziativa è stato affidato al dottor Francesco Bongiorno, al Tenente Colonnello Paola Verde e al Colonello Marco Lastilla. Le due giornate di lavori sono organizzate all’Ordine dei medici di Palermo in collaborazione con la Società Scientifica Italiana di Medicina Aerospaziale (A.I.M.A.S) e l’Aeronautica Militare Italiana.

“Si tratta di un’esperienza unica che vede il confronto della sanità civile e militare in un settore specifico, quello del volo, le cui competenze tecniche richiedono conoscenze specifiche da parte dei medici e degli operatori sanitari con il fine ultimo di rendere più sicuri i nostri cieli in uno scenario unico del suo genere come quello della Sicilia, un’isola tra le isole, al centro del strategico Mediterraneo”, ha dichiarato il Generale Ispettore Capo Pietro Perelli.

Com. Stam.

21 recommended
comments icon0 comments
KKKKK
0 notes
57 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com