Cronaca

Milano: Intensa attività della Polizia durante il periodo estivo. Alcuni consigli per chi parte in vacanza

• Bookmarks: 7


1598 persone identificate di queste 604 gli stranieri di cui 8 irregolari. 45 le contravvenzioni elevate ai sensi del d.p.r. 753/80,  8 arresti, 49 denunce a piede libero ad opera della Polizia Ferroviaria.

Arrestati a Milano Centrale per resistenza a pubblico ufficiale, due giovani svizzeri che, unitamente ad altri tre connazionali, dopo aver molestato sia i viaggiatori che il personale di bordo sul treno proveniente da Zurigo, in palese stato di ebbrezza, aggredivano anche gli operatori Polfer. Altri tre denunciati a piede libero per lo stesso reato ma in forma lieve. È  invece romeno il ventisettenne arrestato a Milano Centrale durante un servizio straordinario di controllo del territorio. Nel servizio in questione sono state identificate 72 persone di cui 48 straniere. Il soggetto si è reso responsabile di resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento.

 Bloccato dagli Agenti della Polfer mentre molestava gli avventori di un bar, veniva trasportato presso i nostri uffici. Qui, oltre a minacciare ed aggredire ripetutamente gli operatori, danneggiava la porta dell’ufficio stesso, frantumando il vetro con un calcio.Gli uomini di Milano “Porta Garibaldi” hanno invece arrestato un giovane italiano per evasione. Il ragazzo, agli arresti domiciliari per resistenza ed oltraggio a pubblico ufficiale, aveva l’autorizzazione per potersi allontanare dalla propria abitazione solo per motivi lavorativi. Quando è stato identificato dagli Agenti non era di certo diretto al lavoro. Beccati con le “mani nella marmellata” due giovani italiani che venivano colti in flagranza, in zona binari, mentre imbrattavano un treno con gli spray. È  stato un cittadino ad aver notato i due giovani graffitari in un’area interdetta al pubblico. Immediato l’intervento degli operatori di “Milano Lambrate” che hanno provveduto ad identificarli e chiamare i genitori. A riprova svariate foto presenti nei cellulari poi sequestrati.
È  degli uomini di Milano “Porta Garibaldi” l’ormai noto fermo di polizia giudiziaria del nigeriano trentunenne ora sottoposto alla misura della custodia cautelare in carcere per il reato di violenza sessuale ai danni della giovane ragazza venticinquenne, all’interno della Stazione.
A Pavia la pattuglia Polfer, con l’ausilio della Volante, traeva in arresto un giovane ecuadoriano per lesioni aggravate in concorso con una giovane italiana denunciata a piede libero. È bastato un apprezzamento in più nei confronti di quest’ultima perché il giovane compagno aggredisse due italiani con una lima per unghie ed una testata data al volto di uno dei due. Lei, dando manforte al compagno, interveniva graffiando il giovane e colpendolo anche con calci. Futili sono stati riconosciuti i motivi dopo le spiegazioni date ai poliziotti dalla coppia.
Da ultimo due arrestati dagli operatori di “Milano Lambrate” per detenzione ai fini di spaccio, entrambi con svariati precedenti in ambito di stupefacenti. Un ecuadoriano ed un italiano di circa vent’anni, a seguito di un controllo in stazione, sono stati trovati in possesso di un bilancino di precisione e 9 grammi di metanfetamina.
E visto l’avvicinarsi del periodo di Ferragosto e le successive partenze di migliaia di persone, alcuni consigli su cosa “non fare” in ambito stazione.
Si raccomanda di tenere i bagagli sempre sotto controllo: fare attenzione a valigie e borse è molto importante, non solo per non farseli rubare, ma anche per evitare che il bagaglio incustodito o dimenticato venga scambiato per un pacco sospetto e quindi sottoposto a controlli di polizia.
Prestare particolare attenzione poi quando si è in fila davanti alle biglietterie automatiche e non: è questo uno dei momenti in cui i ladri entrano in azione. Separare sempre il denaro dai documenti: tenere soldi, documenti e biglietto del treno nello stesso portafoglio potrebbe essere un problema serio in caso di sottrazione.
Durante la permanenza sui marciapiedi adiacenti ai binari non oltrepassare la linea gialla; non attraversare i binari, ma servirsi sempre dei sottopassaggi; non tentare di salire o scendere quando il treno è in movimento; durante eventuali soste impreviste del treno lungo la linea ferroviaria seguire le indicazioni del personale di bordo.
In merito ai sottopassaggi sostare in questi solo il tempo necessario, facendo attenzione agli affollamenti di persone, altro frangente in cui i borseggiatori potrebbero entrare facilmente in azione.
Tenere a mente che i “professionisti del furto” tendono a sfruttare eventuali momenti di distrazione (durante la consultazione dei tabelloni orari o l’utilizzo delle macchinette self-service ad es.) ovvero situazioni di assembramento di persone od oggetti per occultare i movimenti delle proprie mani.
Anche a bordo treno prestare attenzione agli oggetti di valore anche se conservati nella tasche delle giacche poste accanto a noi, non lasciare oggetti di valore incustoditi sul tavolino anche se per brevi periodi (come nel frangente della sistemazione dei bagagli) e durante le varie fermate, porre maggiore attenzione ai propri bagagli se non sono “a vista”.
E ricordate che i ladri non vanno in vacanza!

7 recommended
comments icon0 comments
KKKKK
0 notes
345 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.