Apertura

Misilmeri ancora sconvolta. Un altro suicidio


«Era un uomo tenero ed affettuoso». Non si danno pace gli amici e i parenti di Francesco Firpo, il commerciante che ieri si è tolto la vita a Misilmeri. L’uomo, quarantaduenne originario di Palermo, si è impiccato nel primo pomeriggio all’interno del suo elegante negozio di mobili, sito in viale Europa sito accanto alla locale stazione dei Carabinieri. Proprio gli uomini dell’Arma, guidati dal comandante Culotta, sono giunti subito sul posto; presente anche il Nucleo Operativo e Radiomobile. I militari, così come i soccorritori del 118 giunti sul posto, hanno solo potuto constatare il decesso. Firpo nei giorni scorsi aveva lanciato dei messaggi sibillini anche sui social network, ma nessuno, commentano le persone a lui vicine, si aspettava un gesto così efferato. Oltre la moglie, l’uomo lascia due giovanissimi figli, comprensibilmente sconvolti per l’accaduto. Misilmeri piange l’ennesima vittima per suicidio e si tratta ancora una volta di un commerciante. La cittadina del Palermitano negli ultimi tempi è stata colpita da un’anomala quantità di suicidi, al punto che lo scorso giugno il Dipartimento di Salute Mentale dell’ASP di Palermo aveva preso in carico il “Caso Misilmeri”. Purtroppo oggi si aggiunge una nuova pagina a un elenco già tristemente numeroso.

di Vito Lo Franco

KKKKK
134 views
bookmark icon