Auto

MM Motorsport ed il Rally di Casciana Terme: buone sensazioni per il team lucchese

• Bookmarks: 10


La squadra di Porcari conquista la pedana d’arrivo dell’appuntamento valido per la Coppa Rally di Zona 6 con tre vetture “gommate” Pirelli. Amaro ritiro per la Peugeot 208 Rally4 portata in gara da Michele Perna, a causa di una “toccata” sulla penultima prova speciale.

Porcari. É con tre vetture che MM Motorsport ha salutato il Rally di Casciana Terme, appuntamento valido per la Coppa Rally di Zona 6 svoltosi nel fine settimana sulle strade della provincia di Pisa. Il team lucchese, parte integrante dell’impegno con quattro vetture “gommate” Pirelli alla partenza, si è congedato portando sulla pedana conclusiva tre esemplari, due Skoda Fabia Rally2 ed una Peugeot 208 R2, recriminando per una “toccata” che ha compromesso l’en-plein di arrivi in un contesto caratterizzato da incertezza meteorologica e da condizioni di fondo mutevoli.

In tredicesima posizione assoluta ha concluso Pierluigi Della Maggiora, chiamato a conquistare punti fondamentali in ottica Coppa Rally di Zona. Affiancato dall’esperto copilota Sauro Farnocchia, il driver lucchese ha fatto leva sulle potenzialità della Skoda Fabia Rally2 Evo per dare continuità ad una stagione che lo sta vedendo al centro di un processo di crescita al volante della “turbocompressa” boema.

Conferme – dopo la recente Coppa Città di Lucca conclusa in “top ten” – sono arrivate anche da Vittorio Ceccato: il livello di feeling con la Skoda Fabia Rally2 gli ha garantito buone sensazioni, condivise con Rudy Tessaro sulle strade del settimo impegno stagionale, regalando quindi continuità alla propria programmazione sportiva.

Primi passi con la Peugeot 208 R2 archiviati sul palco d’arrivo per Simone Dolfi, chiamato all’esordio sulla vettura messa a disposizione e curata in campo gara da MM Motorsport. Il pilota, parte integrante del confronto proposto dalla classe Rally4, ha concluso l’impegnativa manche assecondato “alle note” da Alessio Pellegrini e vedendo maturare, chilometro dopo chilometro, la conoscenza dell’esemplare a trazione anteriore. Amaro epilogo per Giuseppe Perna, messo fuori causa da una “toccata” accusata nel corso della penultima prova speciale dalla sua Peugeot 208 Rally4, quando si trovava ad occupare l’ottava posizione di una classe caratterizzata dalla presenza di diciassette equipaggi partenti. Il pilota versiliese, alla prima esperienza sulla vettura turbocompressa, si è reso comunque protagonista di una condotta crescente riscontrando sensazioni incoraggianti in ottica futura.

Nella foto (Amicorally): la Skoda Fabia di Pierluigi Della Maggiora.

Com. Stam./foto

10 recommended
comments icon0 comments
KKKKK
0 notes
63 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.