Sport

Mondiali di Roccaraso: Messico sconfitto, le azzurre si giocheranno il 5° posto contro l’Argentina

• Bookmarks: 7


Dopo le ultime sconfitte l’Italia torna alla vittoria (4-0) contro il Messico. Grazie a questo risultato le azzurre domani alle 17:45 affronteranno l’Argentina per il 5° posto mondiale.

Giornata di verdetti al mondiale femminile di Roccaraso, sembra davvero essere trascorso pochissimo tempo dall’esordio, ma il Pala Bolino è già pronto all’atto finale. Oggi si decide tutto, è uno dei momenti più entusiasmanti della manifestazione, si saprà chi andrà domani a giocarsi la medaglia iridata, ma anche gli altrettanti piazzamenti. Lungo le strade della città abruzzese si respira una calma apparente, le squadre passeggiano in divisa di rappresentanza, avanti ed indietro come ad esorcizzare la vigilia di queste ultime gare. La nostra nazionale non è da meno e come un insolito scherzo del destino, lungo la strada che conduce al palazzetto, incrociano le ragazze messicane che procedono a piedi in senso opposto. Un saluto, qualche sorriso e uno sguardo che vale più di mille parole. E’ il preludio alla sfida che verrà giocata solo poche ore dopo.

Le ultime due giornate non sono state benevole per i colori azzurri, ancora c’è l’amarezza per aver mancato l’accesso ai quarti di finale che avrebbero come minimo confermato lo storico risultato (4° posto) ai World Roller Games di Barcellona 2019. Non c’è tempo però di pensare a ciò che è stato, la concentrazione deve essere rivolta solo ad un pensiero ed è la gara odierna.
Non importa se si sta uscendo dallo spogliatoio per giocarsi una medaglia o l’ultimo posto, in quegli attimi prima che la porta si apra si viene pervasi da una tempesta di emozioni. In quel momento il cuore batte forte per tutti, figuriamoci per un’atleta.
E’ il momento, inizia la gara. Il disco impatta al suolo e dà il via all’incontro. Neanche il tempo di mettersi comodi che Gianniniraccoglie un assist da Raia ed insacca facendo sobbalzare tutti dalla gioia. Non era mai successo in questi giorni che le azzurre andassero in rete così velocemente e questo non può essere che un segno positivo. Le azioni continuano ad arrivare una dopo l’altra, anche se il gol della tranquillità stenta ad arrivare. Però la sensazione da fuori è diversa, c’è controllo del gioco, degli spazi, e non si sente il pericolo che tutto questo possa cambiare. Si va a riposo sul 1-0.

Nei giorni scorsi abbiamo sofferto fin troppo, non può terminare anche oggi con i brividi, almeno non quelli di paura e le nostre ragazze decidono così di dire basta: non si scherza più! 
All’inizio del secondo tempo Roccella prima, e Dalla Ba dopo vanno a segno ed allungano il distacco tra Italia e Messico, ora sì che i brividi sono quelli sani, quelli della gioia. Il Messico subisce ma non sta a guardare, anche le atlete sud-americane vorrebbero chiudere al meglio questo mondiale, ma l’Italia non ne vuole sapere. Oggi è un buon giorno per vincere. Il tabellone lascia scorrere i minuti ma c’è ancora il momento per alzare le braccia al cielo grazie a Bisi che è lesta a raccogliere l’assist di Piccinini per il definitivo 4-0.
Questa è l’Italia che volevamo vedere, una squadra capace di rialzarsi e trovare le forze per mettere in scena un grande spettacolo, recitare un copione da protagonista e strappare gli applausi prima che cali definitivamente il sipario.

Prima settimana di mondiale che si sta per archiviare. Abbiamo vissuto finora un mix di emozioni incredibili, gioie e delusioni, ma bisogna fare ancora un piccolo sforzo. Il 5° posto è alla portata delle ragazze di Coach Ceschini, sopratutto se domani alle 17:45 si scenderà in pista con questo stesso carattere contro l’Argentina (vincente oggi contro la Lettonia 2-1)

SEGUITECI

Risultati live: https://bit.ly/38QxFWS

Web TV:  https://bit.ly/3ysIwlc o  Youtube 

Su Fisr.ithttps://bit.ly/2MG6oMw

Facebook: https://bit.ly/2ZnFCMX

Instagram: https://bit.ly/31JJXdo

Twitter: https://bit.ly/2Ph9bNF

Com. Stam./foto

7 recommended
comments icon0 comments
0 notes
102 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *