Economia e Lavoro

MPS. Capone UGL: “No a riforme affrettate. Necessario rafforzare il legame con il territorio”

• Bookmarks: 11


“Per rilanciare il Monte dei Paschi di Siena e tutelare i posti di lavoro a rischio, occorre prendere tempo e puntare sul valore unico che contraddistingue la banca più antica del mondo: il profondo e radicato legame con il tessuto economico del territorio.

Come UGL, ci opponiamo a riforme affrettate che al momento attuale potrebbero favorire una svendita con ricadute occupazionali inaccettabili. In tal senso, vanno date garanzie precise quali il blocco dei 6mila esuberi, il no al cosiddetto ‘spezzatino’ dell’Istituto, il mantenimento del marchio e la definizione precisa del ruolo dello Stato. E’ indispensabile, inoltre, riaffermare quei principi di trasparenza e correttezza che una gestione fortemente compromessa con la politica, in passato non ha saputo assicurare. Auspichiamo, pertanto, che gli interventi del Governo puntino ad un rafforzamento effettivo del Monte dei Paschi di Siena, a tutela dei lavoratori e delle piccole e medie imprese che operano nel territorio”. Lo ha dichiarato Paolo Capone, Segretario Generale dell’UGL, in merito alle prospettive di rilancio del Monte dei Paschi di Siena.

Com. Stam.

11 recommended
comments icon0 comments
0 notes
202 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *