Notizie

“Natale a Piana degli Albanesi 2021 Krishtlindje 2021”

• Bookmarks: 9


A Piana degli Albanesi un programma di appuntamenti culturali ed eventi natalizi che onorano la tradizione e le origini del paese

Natale a Piana degli Albanesi, è partito il 18 Dicembre 2021 il programma di eventi natalizi del Comune di Piana degli Albanesi, dalla inaugurazione del “Presepe Colorato”, realizzato presso la Piazza Vittorio Emanuele, segno tangibile di speranza e rinascita, al “Villaggio di Babbo Natale”, dedicato ai più piccoli, presso l’Oratorio Don Pino Puglisi.

Un programma di appuntamenti culturali con la presentazione di un calendario, il 24 Dicembre, tutto dedicato a Piana degli Albanesi, in chiave artistica e classicamente moderna del fotografo di origini Arbëreshe residente a New York da molti anni, la presentazione di tre libri scritti con estrema maestria e passione da autori Arbëresh e che rendono onore alla poesia, all’arte e alla musica come costituzione di un patrimonio unico e da custodire e condividere.

“Anche quest’anno abbiamo desiderato e voluto organizzare, nel rispetto della normativa Covid-19, un calendario di eventi natalizi che mirano in primis a valorizzare e rendere fruibile il nostro prezioso background culturale e la nostra matrice artistica e musicale. Soprattutto in un contesto in cui la speranza e l’aria di rinascita rappresentano forti spunti per donare alla cittadinanza le occasioni per sentire il Natale e sentirsi partecipi e protagonisti della propria tradizione e della necessità di guardare al futuro avendo preziosa memoria di ciò che è stato fatto e di ciò che ci è stato consegnato” dichiara il Sindaco Rosario Petta “orgogliosi di proseguire nel nostro mandato sempre rivolti al nostro splendido paese e volendo in ogni caso rendere omaggio ad ogni concittadino che disegna, descrive, narra e ricorda Piana e le sue pregevoli ricchezze storiche e culturali.

A partire dal 18 Dicembre con l’inaugurazione del “Presepe Colorato” presso la Piazza Vittorio Emanuele, realizzato con la collaborazione della Associazione Bashkȅ e la Associazione Proloco di Piana degli Albanesi, il 23 Dicembre il Villaggio di Babbo Natale, a cura della Caritas Diocesana, tutto dedicato ai più piccoli e ad allietare i loro cuori. Primo dei tre appuntamenti culturali, il 24 Dicembre, la presentazione del calendario artistico del fotografo di origini Arbëreshe residente a New York Loris Guzzetta, una raccolta di immagini che rendono viva e tangibile l’anima del nostro paese, ma soprattutto l’amore e il legame mai tralasciato con il paese d’origine e con tutto ciò che ne rappresenta il cuore pulsante.

Il 28 Dicembre, presso la Piazza Vittorio Emanuele, allieteremo udito e pensieri, i “Canti Natalizi” a cura delle Parrocchie di Piana degli Albanesi.

Sulla linea della valorizzazione del patrimonio culturale e dei nostri concittadini che ne prospettano il continuum e la fruibilità, in data 30 Dicembre, 02 Gennaio 2022 e in data 04 Gennaio 2022 avranno luogo tre eventi, nello specifico: la presentazione del libro dell’artista Pierpaolo Petta dal titolo “La Musica popolare di Piana degli Albanesi”, una raccolta di ricordi vividi e racconti sentiti di concittadini come Mario Mandalà, Saverio Lo Greco, Paolo Vicari, che hanno scritto e narrato Piana in chiave musicale, artistica, storica e soprattutto come maestri di vita; la presentazione del libro del Prof Stefano Schirò “Attività di tutela e restauro nella Chiesa Santissima Annunziata di Piana degli Albanesi”, dal quale emerge la figura di un uomo illustre, Papas Giuseppe Musacchia, professore amante dell’arte e della letteratura. Uno studio che vuole consegnare una pagina di storia nostra intrisa di arte e passione, la stessa passione che accendeva i cuori dei nostri solertissimi antenati, poiché adesso, come non mai, abbiamo bisogno di bellezza e memoria; infine la presentazione del libro dello scrittore Mario Calivà “Poezi Arbëreshe”, una raccolta di poesie Arbëreshe che rappresenta, come da prefazione di Giovanni Greco dell’Accademia Nazionale d’arte drammatica, secondo diverse declinazioni, un paesaggio che si incarna. Una sequela di luoghi e di momenti che prendono corpo e sostanza, che raccontano un paesaggio interiore e privato, specchiato e deformato in quello esteriore ed estraneo e d’altra parte familiare”.

Scritture di vita, ricordi indelebili, momenti di festa intimamente desiderati, momenti di condivisione fortemente voluti, aria di festa e di rinascita, tutto questo per un Natale che auguriamo florido e sereno per tutti, che sia foriero di futuro e ripartenza.

Com. Stam.

9 recommended
comments icon0 comments
KKKKK
0 notes
83 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *