Sport

Nazionale A Italia-Francia 77-78 dts Fontecchio  24 punti (career high in Azzurro)

• Bookmarks: 8


Pozzecco: “Alta intensità, abbiamo fatto le cose che abbiamo in mente di fare” Il 16 agosto a Montpellier la seconda sfida con i Blues (ore 20.30, live su Sky Sport Action) John Petrucelli autorizzato a lasciare il raduno

Bologna. Comincia con una sconfitta di misura, e dopo un tempo supplementare, l’estate 2022 degli Azzurri. La gara n.99 fra Italia e Francia va alla squadra di coach Collet, che si impone 77-78.

Il miglior realizzatore Azzurro è Simone Fontecchio che, con 24 punti, ritocca il suo career high in Nazionale (23 punti, sempre contro la Francia, a Tokyo 2020). Doppia cifra anche per Danilo Gallinari (13 punti).

Partita giocata ad alta intensità dagli Azzurri, che hanno tenuto alla grande la fisicità dei transalpini, costretti a 22 palle perse (18 nei primi tre quarti).

“C’è stata una grande intensità, e sono contento della prestazione – ha commentato il CT Pozzecco nel post gara -. Ci siamo passati bene la palla, concedendo poco, e facendo le cose che abbiamo in mente di fare. Peccato per gli ultimi due tiri, ma sono molto contento che Nico (Mannion) e Marco (Spissu) si siano presi la responsabilità. Ringraziamo John Petrucelli, che non proseguirà con noi la preparazione. E’ un ragazzo meraviglioso, che ci ha dato una gran mano sia con i Paesi Bassi, sia in questa prima parte d’estate. Oggi non abbiamo mai mollato, e anzi siamo stati capaci di riacciuffare una partita che sembrava esserci sfuggita. La grande presenza del pubblico bolognese è un ottimo segnale. Chi è venuto a palazzo stasera torna a casa con un bellissimo ricordo”.

Così Fontecchio: “C’è ancora da lavorare, contro una squadra del genere non può essere facile. E’ stata una partita molto fisica. Non siamo ancora in formissima, ma mettiamo benzina nel serbatoio. Siamo determinati, continuiamo ad impegnarci”.

Queste le parole di Gallinari: “E’ stata un’ottima gara, in cui la difesa è andata molto bene. Ci sta avere un pò di ruggine, ma devo dire che siamo stati bravi. Un bel passo verso settembre”.

Al termine della gara contro la Francia John Petrucelli è stato autorizzato a lasciare il raduno.

Dopo due giorni di stop (13 e 14 agosto), i 14 Azzurri a disposizione del CT Pozzecco si ritroveranno nuovamente a Bologna per poi partire, nel giorno di Ferragosto, alla volta di Montpellier per restituire la visita ai Bleus (16 agosto, Arena Sud ore 20.30 in diretta su Sky Sport Action). Poi la Nazionale volerà ad Amburgo per la Supercup (live su Sky Sport): match contro la Serbia il 19 agosto e contro una tra Germania e Repubblica Ceca il 20 agosto.

Italia in gran spolvero nel quarto d’apertura. Simone Fontecchio, cresciuto nelle giovanili della Virtus Bologna, sente aria di casa e si esalta nel primo periodo, quando mette a segno gli 8 punti (con 2 triple) che creano il parziale di 11-4 con cui l’Italia aggredisce la partita. Gli Azzurri tengono benissimo il parquet: Melli è tenace nel tenere a bada Gobert, Mannion è rapido in transizione e a 43’’ dalla prima sirena regala anche un assist a Biligha che confeziona la schiacciata spettacolare del 19-11.

Ancora nel segno di Mannion il secondo periodo Azzurro, con 5 punti di fila per il massimo vantaggio dell’Italbasket dalla palla a due (24-15). Da entrambe le parti si scaldano le mani dei tiratori. Okobo e Luwawu-Cabarrot per i francesi, Polonara e Fontecchio per l’Italbasket incrementano dall’arco il punteggio, che a 5 minuti dal riposo lungo è sul 30-30. Dalla lunetta la Francia registra il primo vantaggio, Spissu e Ricci lo cancellano con le triple consecutive che fanno impazzire i 6.000 dell’Unipol Arena (36-33). Cordinier è l’ultimo a iscriversi al referto del primo tempo con il libero che manda le squadre negli spogliatoi sul punteggio di 36-36.

In fotocopia del primo periodo, anche nel terzo quarto è Fontecchio a trascinare l’Italia (6 punti), ma stavolta la squadra di Collet non lascia scappare via gli Azzurri, e le due squadre vanno a braccetto fino al 50-54 Francia dell’ultimo time-out lungo della gara.
Negli ultimi 10 minuti di gioco la Francia sembra prendere le redini del match, riuscendo per la prima volta ad avere un certo predominio nel pitturato (53-60) dopo aver sofferto da matti contro la sempre attenta difesa Azzurra. Il break è però effimero, perché Mannion e Gallinari rimettono un solo punto fra le due squadre (63-64).

Tesissimi gli ultimi due minuti di gioco. L’Italia difende come può su Gobert, ma il centro dei Minnesota T-Wolves, nonostante l’1/4 dalla lunetta, mantiene i transalpini in vantaggio. La Francia non può però nulla contro le bombe di Fontecchio e Gallinari, che infiammano il pubblico bolognese e portano la gara al supplementare (69-69).

Sempre con soluzioni da sotto le plance, sfruttando Gobert e Yabusele, la Francia torna avanti. E sempre Gallinari, ora decisamente nel cuore della gara, insieme a Fontecchio (ritoccato il career high in Azzurro) e Tonut (tripla) accorciano sul 75-76. Spissu prima, Mannion subito dopo, hanno le chance di cambiare le sorti della gara, ma il ferro respinge le preghiere Azzurre, e alla sirena è 77-78 Francia.

Il tabellino
Italia-Francia 77-78 dts (19-13, 17-23, 14-18, 19-15, 8-9)
Italia: Della Valle ne, Spissu* 8 (0/1, 2/7), Mannion 9 (2/6, 1/4), Biligha 4 (2/4), Tonut* 8 (1/3, 2/5), Gallinari 13 (1/5, 2/6), Melli* 2 (1/4, 0/2), Fontecchio* 24 (5/9, 4/9), Tessitori, Ricci 3 (0/1, 1/4), Baldasso ne, Polonara* 6 (1/2, 1/3), Pajola (0/3), Datome (0/1, 0/1), Petrucelli ne. All: Pozzecco
Francia: Okobo 11 (2/3, 2/3), M’Baye (0/2, 0/2), Luwawu-Cabarrot* 7 (1/1, 1/5), Heurtel* 7 (2/5, 1/3), Yabusele* 11 (4/5, 0/1), Fournier* 3 (1/3, 0/2), Maledon 3 (0/2, 0/1), Jaiteh ne, Poirier 14 (4/6, 0/1), Tarpey, Howard ne, Gobert* 15 (5/6), Cordinier 7 (3/4, 0/1). All: Collet
Tiri da due Ita 13/39, Fra 22/37; Tiri da tre Ita 13/41, Fra 4/19; Tiri liberi Ita 12/18, Fra 22/35. Rimbalzi Ita 38 (7 Melli), Fra 49 (13 Poirier). Assist Ita 20 (6 Melli), Fra 19 (4 Heurtel).
Usciti 5 falli: nessuno
note: Fallo tecnico a Fournier al minuto 25. Fallo tecnico a Pajola al minuto 29.
Arbitri: Andrea Bongiorni, Saverio Lanzarini, Michele Rossi
Spettatori: 6.000

I 14 Azzurri per le sfide con la Francia a Montpellier (16 agosto) e per il Torneo di Amburgo (19-20 agosto)
#00 Amedeo Della Valle (1993, 194, G, Germani Brescia)
#0 Marco Spissu (1995, 184, P, Umana Reyer Venezia)
#1 Niccolò Mannion (2001, 190, P, Segafredo Virtus Bologna)
#6 Paul Biligha (1990, 200, C, A|X Armani Exchange Milano)
#7 Stefano Tonut (1993, 194, G, A|X Armani Exchange Milano)
#8 Danilo Gallinari (1988, 208, A, Boston Celtics – NBA)
#9 Nicolò Melli (1991, 206, A, A|X Armani Exchange Milano)
#13 Simone Fontecchio (1995, 203, A, Utah Jazz – NBA)
#16 Amedeo Tessitori (1994, 208, C, Umana Reyer Venezia)
#17 Giampaolo Ricci (1991, 202, A, A|X Armani Exchange Milano)
#25 Tommaso Baldasso (1998, 192, P, A|X Armani Exchange Milano)
#33 Achille Polonara (1991, 205, A, Anadolu Efes Istanbul – Turchia)
#54 Alessandro Pajola (1999, 194, P, Segafredo Virtus Bologna)
#70 Luigi Datome (1987, 203, A, A|X Armani Exchange Milano)

Commissario Tecnico: Gianmarco Pozzecco
Assistenti: Carlo Recalcati, Edoardo Casalone, Riccardo Fois, Federico Fucà, Giuseppe Poeta

Com. Stam.

8 recommended
comments icon0 comments
KKKKK
0 notes
91 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.