Sport

Nella 3a giornata di Master Round si gioca solo Ferrara-Padova, mentre nel Playoff Round sfida “tesa” tra Trieste e Cittadella

• Bookmarks: 22


Turno “facile” per il Monleale che affronta il Piacenza con l’obiettivo di allungare nella classifica del Playoff Round. Giornata orfana di Milano-Asiago per i problemi all’impianto meneghino. Vicenza e Verona alla finestra

Tre poteva essere il numero magico, come quello di questa giornata di Master Round e Playoff Round che in programma presenta gare davvero interessanti e di alto livello. Purtroppo con il rinvio di HC Milano e Asiago Vipers a causa del perdurare dei problemi di impianto dei meneghini (la pista ha subito danni ingenti a causa delle raffiche di vento della scorsa settimana) questo turno diminuisce leggermente di lucentezza ma non ci perdiamo però d’animo, anzi ci concentriamo sulle altre tre (numero ricorrente) gare che siamo certi non faranno scemare il nostro entusiasmo. Se infatti nella fascia alta le due big, Vicenza e appunto Milano, resteranno ferme lasciando immutata la loro classifica, nell’altro gruppo lo scontro salvezza si anima come non mai; e chi l’ha detto che questi incontri non possano essere ricchi di pathos come quelli al vertice? Questa è l’occasione buona per focalizzarci più sul gruppo di Playoff Round che troppo spesso rimane in un cono d’ombra.

Ricordi ancora vivi – Anche se non sembra, dato che la Serie A ha avuto poco tempo per guardarsi indietro, sono passate solo due settimane da quel famoso turno di quarti di Coppa Italia tra Ghosts Padova e Ferrara Warriors. Una serata che entrambe non dimenticheranno facilmente. Memorabile per i veneti e surreale per gli emiliani che furono sconfitti ai rigori e costretti ad abbandonare il cammino verso la coccarda tricolore dopo esser stati sul + 3 per più di metà gara. Domani le due si ritroveranno nuovamente difronte, stavolta sulla pista del “Burani” di Ferrara e possiamo immaginare che nonostante la Coppa sia un capitolo chiuso e che ora si stia pensando ad un altro obiettivo, inconsciamente (o forse no) ci sarà una gran voglia di riscatto da parte degli estensi. Padova sembra aver ritrovato la sua spregiudicatezza ed il suo ritmo partita che ad inizio stagione ci aveva abituati a risultati sorprendenti e la sconfitta di sabato scorso contro Milano (2-3) ha dato l’impressione di una caduta controllata. Domani il test contro Bellini e compagni dirà molto sulle capacità e le ambizioni dei fantasmi che innegabilmente saranno sotto i riflettori. Luce che ovviamente interesserà anche i padroni di casa che dopo quella delusione non hanno iniziato il Master Round nel migliore dei modi impattando (0-7) contro la corazzata vicentina. Ora, dopo un turno di riposo, è il loro momento di tornare in pista e dimostrare di saper cancellare il passato e guardare avanti. I favori della pista stavolta avvantaggiano gli estensi che possono approfittare del fondo veloce e del profumo “dell’ambiente amico”. Ma noi, come d’altronde le squadre coinvolte, sappiamo benissimo che si inizia sempre dallo 0-0 e il resto è tutto da scrivere come ammette il capitano del Padova Francesco Campulla: << Contro Ferrara mi aspetto un’altra bellissima partita combattuta fino all’ultimo come accaduto nelle altre tre occasioni quest’anno. Unica pecca è che nessuna delle due squadre sarà al completo. In settimana abbiamo avuto modo di analizzare la partita contro Milano e di capire come fare meglio in certe situazioni, poi provate in allenamento. L’obiettivo sarà passare dalla teoria alla pratica per non trovarci nuovamente a dover fare rimonte complicate per portare a casa punti >>.

Sale la tensione – Nella fascia del Playoff Round si stanno agitando le acque dove, nello spazio di soli 3 punti, navigano ben quattro formazioni che vogliono ovviamente allontanarsi dalla tempesta dei Play Out retrocessione. Se infatti Piacenza sembra non avere le forze per uscire dall’occhio del ciclone, le altre sono racchiuse in un fazzoletto di punti e nessuna si può sentire al sicuro. Verona questo sabato resterà ormeggiata in rada e guarderà le altre, ma in pista tornerà il Monleale chiamato ad affrontare proprio il fanalino di coda Lepis Piacenza. I piemontesi godono di un buon momento e dopo il vittorioso esordio contro gli scaligeri vogliono continuare a navigare verso lidi più sicuri. Per i falchi questa seconda fase è un’occasione di redenzione: vogliono dimostrare a tutti che la squadra vista in regular season non è quella reale, i ragazzi di coach Cintori, come lui stesso ha detto, è capace di ben altro e puntano ad accedere ai Play Off e per farlo non possono mancare nessun appuntamento. Piacenza dal canto proprio vive una situazione complicata che la sta portando alla deriva, ha l’ennesimo scoglio di fronte a sé e deve provare con tutte le forze a virare per non incagliarsi creando altre falle nel suo già danneggiato scafo.

Sul golfo di Trieste si affronteranno l’Edera ed il Cittadella. Un incontro tra due “fregate”, giusto per restare in tema, pronte a darsi battaglia anche in questa fase. Ora il gioco si fa più duro ed interessante, ed i veneti sembrano aver preso coraggio grazie alle nuove reclute. La formazione di coach Marobin sembra aver iniziato con un passo deciso e tanta voglia di riscatto. Quella che fino a poco tempo fa sembrava una delle squadre che avrebbe dovuto giocarsi la permanenza nella massima serie ha stravolto i pronostici e si è rilanciata verso un altro corso. I giuliani invece, dopo aver rotto il ghiaccio contro Piacenza, si devono preparare alla prima vera gara impegnativa di questa fase e molto dipenderà (come sempre in realtà) dal roster con il quale si presenteranno al Pala Pilkec. Alla vigilia il coach Roberto Florean non nasconde le insidie che si celano dietro questo delicato match: << Il Cittadella è un gruppo formato da atleti di valore guidato da un tecnico esperto; dal canto nostro purtroppo stiamo pagando sia gli strascichi del Covid che alcuni infortuni i quali stanno limitando non solo il roster ma anche le stesse sessioni di allenamento. Entreremo comunque il pista con la testa libera da pressioni e sono certo che i due team sapranno offrire uno spettacolo degno della massima serie >>.

Pronti a scendere in pista, con obiettivi e umori differenti, ma con lo stesso desidero comune: vincere! Un altro sabato di gare nel quale sbilanciarsi è quasi impossibile: siamo in quel periodo dove se non si controllano le emozioni e non si resta lucidi, si può rischiare di affondare.

Serie A – Il programma della 3a giornata di Master Round (sabato 19 febbraio 2022)

HC Milano – Asiago Vipers – RINVIATA –

Ore 18:30 Ferrara Warriors – Ghosts Padova (Arbitri: Ferrini e Mancina)

Riposa: Diavoli Vicenza 

Serie A – Il programma della 3a giornata di Playoff Round (sabato 19 febbraio 2022)

Ore 18:00 Monleale Sportleale – Lepis Piacenza (Slaviero e Gallo)

Ore 18:30 Edera Trieste – Cittadella Hockey (Spada e Zoppelletto)

Riposa: Cus Verona

Classifica del Master Round (tra parentesi i punti bonus):

Diavoli Vicenza punti 30 (24), HC Milano* punti 28 (25), Ferrara Warriors* punti 18 (18), Asiago Vipers punti 17 (17), Ghosts Padova punti 16 (13).

Classifica del Playoff Round (tra parentesi i punti bonus):

Edera Trieste*  punti 15 (12), Monleale Sportleale* punti 13 (10), Cittadella Hockey  (6) e Cus Verona punti 12 (12), Lepis Piacenza punti 0

*1 gara in meno

SEGUITECI:  
Risultati live: https://bit.ly/RisLive 
Web TV:  https://bit.ly/FisrTV o  Youtube   
Su Fisr.ithttps://bit.ly/Fisrit 
Facebook: https://bit.ly/FisrFB 
Instagram: https://bit.ly/FisrIG 
Twitter: https://bit.ly/FisrTW

foto Michela Ceccarelli e Vanessa Zenobini

Com. Stam.

22 recommended
comments icon0 comments
KKKKK
0 notes
158 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.