Cronaca

Operazione “DRIVERS” 9 misure cautelari e 19 perquisizioni

• Bookmarks: 9


Eseguite dal Comando Provinciale Carabinieri di Bologna 9 misure cautelari e 19 perquisizioni ambito Province di Bologna, Modena, Ferrara, Ravenna, Milano, Pisa e Como, con il supporto dei Comandi CC delle province interessate, nonché con il Nucleo Elicotteri CC di Forlì e i Nuclei Cinofili di Bologna, Firenze, Pesaro, Orio al Serio e San Rossore.

Nella mattinata odierna,nelle province interessate la Compagnia di San Giovanni in Persiceto (BO), supportata dai Reparti competenti per territorio, ha dato esecuzione ad un’ordinanza applicativa della misura cautelare della custodia in carcere, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Bologna su richiesta della locale D.D.A., nei confronti di 9 indagati (sette italiani, un ecuadoregno e un albanese), ritenuti responsabili di associazione a delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti o psicotrope ed estorsione. Contestualmente, verrà data esecuzione a n. 19 decreti di perquisizione delegate nei confronti di altrettanti indagati nell’ambito del medesimo procedimento penale.

La complessa indagine, condotta dai militari della Compagnia Carabinieri di San Giovanni in Persiceto dal mese di Marzo 2020 – coordinata dal Procuratore Capo di Bologna dott. Giuseppe AMATO e dai Sostituti Procuratori dott. Roberto Ceroni e dott. Michele Martorelli, condivisa dal G.I.P. del Tribunale di Bologna dott. Sandro Pecorella, che ha emesso l’Ordinanza di Custodia Cautelare – mediante attività tecniche di intercettazione telefonica e ambientale e geolocalizzazione di veicoli, nonché numerosissimi servizi di osservazione controllo e pedinamento, ha consentito di accertare la presenza, nel territorio dei Comuni di Cento (FE), San Giovanni in Persiceto (BO) e zone limitrofe, di un sodalizio criminale dedito all’approvvigionamento di sostanze stupefacenti del tipo hashish, marijuana e cocaina, poi rivendute al dettaglio nelle citate aree.

Le attività hanno permesso di dimostrare come i sodali, in più occasioni, si siano recati in Bologna, Modena, Ferrara e Ravenna per rifornirsi dello stupefacente, proveniente dalla Spagna, e destinato alle piazze di spaccio, prevalentemente ubicate nella bassa bolognese.

L’attività di indagine in parola ha già consentito per gli stessi reati di:

  • arrestare in flagranza 6 soggetti e deferirne in stato di libertà ulteriori 30, di nazionalità italiana, albanese, marocchina ed ecuadoregna;
  • rinvenire e porre sotto sequestro circa 28 kg. tra cocaina, hashish e marijuana.

L’operazione odierna, inquadrata nella più generale lotta allo spaccio di stupefacenti, prioritario obiettivo della Procura di Bologna e del Comando Provinciale dei Carabinieri di Bologna, ha consentito di ricostruire e contrastare il fenomeno dello spaccio al dettaglio di cocaina, hashish e marjuana nelle strade della bassa bolognese, tanto in favore di consolidata rete di clienti abituali, quanto di acquirenti occasionali, serviti previo appuntamento telefonico.


Warning: json_decode() expects parameter 1 to be string, object given in /web/htdocs/www.giornalelora.it/home/wp-content/plugins/posts-social-shares-count/classes/share.count.php on line 66

Warning: json_decode() expects parameter 1 to be string, object given in /web/htdocs/www.giornalelora.it/home/wp-content/plugins/posts-social-shares-count/classes/share.count.php on line 86

Warning: json_decode() expects parameter 1 to be string, object given in /web/htdocs/www.giornalelora.it/home/wp-content/plugins/posts-social-shares-count/classes/share.count.php on line 66
9 recommended
comments icon0 comments
0 notes
155 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *