Notizie

Osterie d’Italia Slow food, due nuove “chiocciole” siciliane

• Bookmarks: 9


Due nuove “chiocciole” siciliane fanno ingresso tra le migliori osterie d’Italia, il volume redatto ogni anno da Slow food. Si tratta del Giardino di Venere, a Castelbuono, e di Mamma Iabica, a Siracusa. La prima si trova all’interno di una dimora cinquecentesca nel centro del paese.

La sua cucina è semplice, con una proposta basata su materie prime di eccellenza, con minestre, zuppe, i tortelli di ricotta e asparagi tirati a mano, stracotto di manzo al Nero d’Avola, mentre la seconda fino a qualche anno fa era una vecchia officina ed ora una osteria con due salette informali, una delle quali con cucina a vista. Le materie prime usate sono rigorosamente made in Sicily. La guida alle Osterie d’Italia quest’anno ha recensiti 1713 indirizzi, dalle Alpi al Canale di Sicilia, sedici in più rispetto alla scorsa edizione, e due nuovi apprezzamenti, rappresentate dalle “chiocciole”, sono proprio siciliani. Nonostante la pandemia le osterie hanno comunque resistito, grazie anche alle loro caratteristiche singolari. La maggior parte di esse infatti sono locali a conduzione familiare, che ha consentito una flessibilità e un adattamento maggiore durante i periodi di lockdown, senza contare che esse spesso sono molto apprezzate dagli avventori, per il loro ambiente informale e “casereccio”, non disgiunti dalla qualità dei cibi offerti.

Ciro Cardinale

CS

9 recommended
comments icon0 comments
KKKKK
0 notes
136 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.