Eventi

“Per non dimenticare. Via D’Amelio – 19 luglio 1992” Favignana, ex Stabilimento Florio – lunedì 19 luglio, ore 21

• Bookmarks: 8


Serata dedicata al ricordo della strage di via D’Amelio con Concerto a cura del Conservatorio “A. Scontrino” di Trapani

Il Concerto a cura del Conservatorio di musica di Trapani, che sarà offerto di seguito al ricordo della strage affidato al dialogo tra il Sindaco Francesco Forgione e il noto attore Claudio Gioè, protagonista della fiction Makari, sarà articolato in due parti, vedendo avvicendarsi l’Anemoi Sax Quartet di ambito classico e il Nunzia Bi Trio di ambito pop.

L’Anemoi Sax Quartet, formatosi in seno al Conservatorio dalla guida esperta del M° Antonino Peri, vede uniti giovani di talento provenienti da Trapani e dintorni e dalla stessa Favignana. Nella suggestiva cornice dell’ex Tonnara Florio, Clara Galvano (Sax soprano), Tommaso Ippolito (Sax contralto), la favignanese Rita Bianco (Sax tenore) e Vincenzo Faraone (Sax baritono) faranno gustare  il  timbro giovane e versatile del sassofono in musiche di diverse epoche e generi, adattate ai quattro sax. Il ricordo del 19 luglio 1992 si svilupperà a partire da una pagina evocativa e toccante come i Crisantemi di Giacomo Puccini, per proseguire con la Suite ellenica di Pedro Itturalde e con l’intenso e commovente Adagio di Samuel Barber. Dal salto nel passato con Rossini per quattro si tornerà al Novecento più recente con Close your eyes and listen di Astor Piazzolla e il Saxophone quartet di  Aldemaro Romero, sino alla Passione in fuga di Javier Girotto.

Altre sonorità e suggestioni seguiranno con il Trio Bi Trio, formato dal Maestro Nunzia Carrozza (docente di Canto pop-rock) e dagli studenti Giorgia La Commare (Canto pop-rock) e Francesco Lo Coco (Chitarra jazz). Nunzia Carrozza, in arte Nunzia Bi, beneventana innamorata di Trapani e Favignana, che ama cantare Benedetta la Sicilia del grande chitarrista Fausto Mesolella, proporrà con i due allievi un viaggio musicale che condurrà l’ascoltatore tra le note dei tanti che hanno cantato l’isola e le sue meraviglie: “Musica e canto per scavalcare i muri dell’odio, dell’ingiustizia, dell’intolleranza. Musica e canto per raccontare la bellezza di una terra magica intrisa di storia, di cultura, di colori e di sapori  in una cornice che toglie il fiato. Musica e canto per ricordare il coraggio di chi ha amato visceralmente la propria terra, di chi ha lottato a costo della vita pur di ridare speranza agli onesti”.

Com. Stam.

8 recommended
comments icon0 comments
0 notes
445 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *