Breve

Polizia prende il posto ai lavavetri per chiedere più sicurezza


Il sindacato autonomo di Polizia è in protesta in tutta Italia per chiedere maggiore sicurezza. In decine di città i membri della Polizia di Stato scenderanno in strada armati di secchio e spazzolone per sostituirsi provocatoriamente ai lavavetri, distribuendo nel contempo, ai cittadini, circa 500mila cartoline che saranno successivamente inviate al premier Matteo Renzi. L’obiettivo è di sollecitare il governo a stanziare le somme necessarie per l’avvio di un piano di addestramento per le forze dell’ordine, atto a fronteggiare quello che sembra l’ormai imminente attacco dell’Isis. La protesta, già in atto da qualche giorno, ha trovato l’appoggio di Lega, di Forza Italia, di Scelta Civica, del M5S, che hanno presentato in commissione parlamentare un disegno di legge atto a riformare l’attuale normativa sull’antiterrorismo. Intervistato sulla protesta, il segretario provinciale di Palermo per il Sap, Gaetano Maranzano, ha dichiarato: «Il nostro obiettivo è quello di richiamare la sensibilità dell’opinione pubblica sui sei punti che indichiamo nella cartolina che distribuiremo nei prossimi giorni. Primo fra tutti i punti da affrontare, consideriamo vitale lo sblocco del turn over, perché adesso quando qualche forza dell’ordine va in pensione non viene sostituito. Guardando alla polizia di Stato siamo passati negli ultimi anni da 106mila a 84mila. Va inoltre considerato il caso 251 uffici di polizia in tutta Italia che sono a rischio chiusura. Riteniamo che sia possibile ridurre i costi pubblici accorpando alcuni corpi piuttosto che chiudere gli uffici. Il terzo punto su cui richiamiamo l’attenzione è l’assunzione immediata degli agenti idonei non vincitori, che non sono stati ancora inviati al corso di formazione. Infine riteniamo sia essenziale l’avvio dei corsi antiterrorismo per 12mila poliziotti, soprattutto in vista della minaccia terroristica che preme tutti gli italiani. Per affrontare la minaccia occorre una preparazione sopraffina, che si potrebbe ottenere con un investimento di soli 6 milioni, una cifra sostenibile se si considera che per pulire Montecitorio ne occorrono 7 di milioni».

Foto:ilrestodelcarlino

KKKKK
76 views
bookmark icon