Notizie

Progetto Odisseo

• Bookmarks: 6


Proseguono i laboratori di “Il Mare e i suoi abitanti”, una delle azioni di Legambiente previste dal progetto finanziato dall’impresa sociale Con i Bambini  Domani 11 gennaio a partire dalle 16, e poi il 14 e il 18 gennaio alla stessa ora

Proseguono anche nel 2021 i laboratori di Legambiente “Il Mare e i suoi abitanti”, percorsi di educazione ambientale all’interno del Progetto Odisseo, nato in partnership con l’assessorato alla Scuola del Comune di Palermo e finanziato dall’impresa sociale Con i Bambini di Fondazione con il Sud per contrastare la povertà educativa minorile nei quartieri della Costa Sud di Palermo.

Domani, lunedì 11 gennaio, a partire dalle 16, con il laboratorio online “Un mare di Carta”, si andrà nuovamente alla scoperta, giocando, del legame tra la salute degli oceani e la salute delle foreste. Per partecipare basta iscriversi al workshop compilando l’apposito form sul sito www.progetto-odisseo.it (al link progetto-odisseo.it/il-mare-e-i-suoi-abitanti-due-laboratori/). A tutti gli iscritti sarà fornito anche un kit per l’autoproduzione della carta: una doppia cornice per realizzare i fogli e alcuni panni per l’asciugatura, da ritirare presso la sede di Legambiente Sicilia ai Cantieri Culturali alla Zisa (via Paolo Gili 4, pad. 13) dopo la conferma dell’avvenuta iscrizione. L’altro laboratorio, diviso in due parti, si intitola invece “Un tuffo nel pianeta blu” e si svolgerà giovedì 14 e lunedì 18 gennaio sempre a partire dalle 16  e sarà un viaggio tra gli abitanti del mare.

“Il laboratorio di domani– spiega Maria Zammito, presidente del circolo di Legambiente Lojacono – illustrerà come i cambiamenti climatici, la cattiva gestione del patrimonio forestale e il mancato riciclo abbiano ricadute sulla salute degli oceani. I partecipanti, inoltre, impareranno ad autoprodurre la carta dagli scarti. Nei due incontri successivi ci tufferemo, invece, nel pianeta blu per imparare a riconoscere le creature che lo popolano. Saremo in collegamento con esperti biologi marini per conoscere animali, piante e alghe marine con particolare attenzione alla tartaruga ‘Caretta caretta’. Perché conoscere è il primo passo per imparare a proteggere il mondo che ci ospita e ci circonda”.

—————–

Diretto dal CIRPE (Centro Iniziative ricerche programmazione economica), il progetto Odisseo è finanziato da Con i Bambini di Fondazione con il Sud nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Nasce in partnership con Comune di Palermo, Fondazione Casa Lavoro e Preghiera di Padre Messina, Associazione La Linea della Palma, Pantogra cooperativa sociale, Ecomuseo Mare Memoria Viva, Legambiente Sicilia, Confesercenti Palermo e con 5 scuole: l’Istituto comprensivo Padre Pino Puglisi, la scuola secondaria di primo grado Don Lorenzo Milani, l’Istituto superiore Alessandro Volta, la Direzione didattica Francesco Orestano e la Direzione didattica Maneri – Ingrassia.

Legambiente Sicilia, è l’associazione ambientalista più diffusa sull’Isola. Ispirata ai grandi valori di tutela e valorizzazione della natura e dell’ambiente, del territorio e del paesaggio, della storia, dell’arte e della cultura e ai principi di democrazia, libertà, solidarietà, giustizia e coesione sociale, l’associazione, senza fini di lucro, apartitica, pacifista e non violenta, è aperta ai cittadini di tutte le convinzioni politiche e religiose che possono aderirvi entrando a far parte di uno degli oltre 40 circoli distribuiti in tutte le provincie della Sicilia. Il Circolo Lojacono è uno dei 10 circoli di Palermo. È attivo da una decina di anni e svolge progetti di educazione e salvaguardia di beni ambientali e culturali a Palermo.

Com. Stam.

Maria Zammito (a destra) durante l’ultimo laboratorio per produrre carta dagli scarti

6 recommended
comments icon0 comments
0 notes
217 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *