Breve

Rubata la vettura ad una cittadina straniera, con a bordo la figlia, neonata

• Bookmarks: 3


Ieri sera, intorno alle 20, la Polizia di Stato è intervenuta in piazza S.Oliva per la segnalazione del furto di un’autovettura.
Sul posto, i poliziotti trovavano una giovane donna, polacca che, in compagnia di un’amica ed in preda alla disperazione, riferiva di essere stata avvicinata da un uomo, proprio mentre stava parcheggiando la sua vettura.
Questo, con la scusa di offrirle un aiuto per il posteggio, la induceva ad abbandonare l’abitacolo, le subentrava alla guida, e, con mossa fulminea, metteva in moto, fuggendo in direzione via Mariano Stabile, portando con sé, la piccola figlia della vittima, di appena 1 anno.
Una passante, compresa la gravità dell’accaduto, contattava immediatamente il “113” per chiedere aiuto.
La Sala Operativa della Questura inviava in piazza S.Oliva una “Volante” il cui personale prendeva contatti con la vittima e, nel frattempo, diramava l’allarme anche a numerosi, altri equipaggi, fatti convergere lungo le possibili vie di fuga intraprese dal ladro.
Dopo interminabili minuti, un equipaggio annunciava, via radio, di avere ritrovato la vettura ricercata, in via Francesco Ferrara, con a bordo, non più il ladro riuscito a fuggire, ma soltanto la piccola in preda ad un pianto inconsolabile.
I poliziotti la prendevano in braccio e la confortavano, fingendo che quanto accaduto fosse la trama di un gioco.
La notizia, giunta via radio alla mamma, ancora in attesa di novità in piazza Sant’Oliva, veniva accolta con entusiasmo e gioia, non soltanto dalla genitrice e dall’amica, ma anche dai numerosi cittadini rimasti accanto alla donna per confortarla; era, così, che la tensione accumulata da tutti si scioglieva in uno scrosciante applauso.
La cittadina polacca veniva accompagnata dai poliziotti in via Ferrara e sulla sede stradale riabbracciava la piccola che, alla vista della madre, riacquistava il sorriso.
La donna si accorgeva che la borsa lasciata sul sedile posteriore della vettura rubata fosse stata privata del portafogli, contenente 70,00 euro e documenti vari, nonché di un IPHONE.
Indagini sono in corso allo scopo di risalire all’autore dell’atroce gesto: dalle descrizioni fornite, un uomo, dall’apparente età, di 45 / 50 anni, alto, più o meno, metri 1,70, capelli neri, raccolti in un codino e barba brizzolata.
La Polizia di Stato suggerisce agli automobilisti di diffidare da chi, apparentemente, offra il suo aiuto, per facilitare le manovre di parcheggio.
Chiunque dovesse imbattersi in una vicenda analoga è invitato a chiamare il numero di emergenza “113”.

3 recommended
KKKKK
92 views
bookmark icon