Sport

Serie A 17ma giornata: Trieste tenta di salire tra le grandi, Padova prova a difendersi da Milano

• Bookmarks: 12


Asiago e Ferrara si studiano da lontano, Monleale cerca punti per il rush finale. Cittadella e Piacenza, senza pressioni, provano a rendere la vita difficile a Vicenza ed Asiago

Non c’è tempo per perdersi in inutili scaramanzie, gioie e dolori. Fortune e sfortune, in questa diciassettesima giornata, sono solo ed esclusivamente nelle mani delle squadre che scenderanno in pista. I numeri ai quali bisogna fare attenzione sono quelli inferiori al diciassette e sono: il due, come le gare che mancano alla fine della regular season, il tre, come i punti che bisogna conquistare, ed in fine il 5. La classifica si sta delineando e manca davvero poco per conoscere chi farà parte dei primi cinque “fortunati” che prenderanno parte al master round ed i restanti cinque che si districheranno nei play off round. Domani, quando prenderanno il via le gare (tutte in contemporanea alle ore 20) ed i tabelloni inizieranno il loro countdown, penseremo al fatto che lo scorrere del tempo ci sta separando sempre meno dalla fine della prima fase e l’inizio della seconda. 

La penultima gara – A pensarla così sembrerebbe che il campionato sia agli sgoccioli, che tutto stia per finire ed invece, perdonateci il gioco di parole, tutto sta per iniziare. Ci stiamo avvicinando alla parte calda della stagione e c’è chi come l’Edera Trieste sta provando in tutti i modi a mettere i piedi tra le grandi. La scalata in classifica passa anche e soprattutto per la gara di domani contro il Cus Verona. Ancora non sappiamo cosa accadrà nei prossimi due appuntamenti, ma siamo certi che se ci avessero detto dopo le prime giornate che la squadra di Florean sarebbe stata in lizza per accedere ai master round, in molti avrebbero sorriso. Invece no, è tutto vero e contro gli scaligeri i tre punti in palio acquisteranno un valore maggiore. I padroni di casa sono reduci da una vittoria clamorosa e importantissima contro un Asiago (alquanto rimaneggiato), ma non possono allentare la tensione proprio ora, e la concentrazione deve rimanere massima se vogliono provare a centrare l’obiettivo. A farci sapere come stanno vivendo la vigilia è l’addetto stampa triestino  Cocozza<< Per noi questa è una finale. Dobbiamo fare la partita perfetta per coronare una stagione entusiasmante e raccogliere il risultato di tanti sforzi >>. “Una finale”. In effetti questo incontro riserverà tantissime emozioni e non sarà facile da gestire a livello mentale anche per il Verona che dovrà tentate il tutto e per tutto in questi due turni. Il primo scoglio è proprio quello di Trieste come ammette il responsabile del settore hockey Rossano Freschi<< Questo fine settimana saremmo ospiti dell’Edera Trieste, formazione neopromossa che però sfiora le posizioni alte della classifica, quindi bisogna cercare di entrare in campo con la giusta concentrazione già dall’inizio. I nostri dovranno cercare di fare la partita perfetta per evitare di lasciare per strada punti pesanti che in questo momento potrebbero essere decisivi per definire le posizioni finali della regular season >>.

Per il Cittadella Hockey il futuro prossimo è già segnato, i granata penultimi in classifica giocheranno nel Playoff Round, ma contro i Diavoli Vicenza si giocheranno soprattutto l’orgoglio. Nessuno infatti si aspetta un miracolo, battere la squadra berica non è cosa che riescono a fare in molti, per non dire pochissimi, ma i ragazzi di Marobin sono chiamati ad un match dal quale uscire a testa alta e con più consapevolezza dei propri mezzi. Una buona prestazione sarebbe più che utile per un’iniezione di fiducia in vista della seconda fase e ad esserne certo è anche il vice presidente Giulio Fior<< La prossima partita con una delle squadre più forti del campionato sarà per noi un bel test della nuova configurazione del team. Ormai le caselle basse della classifica sono quasi tutte definite e per questo non abbiamo nessuna ansia da prestazione. Le prossime saranno due gare interessanti, siamo molto soddisfatti delle nuove leve e stiamo lavorando al meglio. Sapremo prenderci le soddisfazioni che finora sono mancate >>. Turno apparentemente agevole per i Diavoli che però non vogliono tirare i remi in barca e lasciarsi trasportare dalla corrente verso il Master Round, ma ci vogliono arrivare a vele spiegate e senza incappare in inutili rischi. Quindi solito atteggiamento e piena concentrazione come ci tiene a far sapere Nicola Frigo: << Dobbiamo continuare su questa strada passo dopo passo, sapendo che ogni partita è importante e che per restare in alto dobbiamo vincerle tutte. Cittadella è una squadra giovane, che nelle ultime settimane si è trovata con un roster ridotto ma gli arrivi dei due ragazzi giovani, ma forti, della Namibia può aiutarli molto. Dovremo quindi affrontare la gara con la massima attenzione>>.

Stessa sorte per la Lepis Piacenza che ha due gare per prepararsi alla parte più importante della propria stagione: quella in cui dovrà difendere con tutte le forze la permanenza in Serie A. Domani gli emiliani ospiteranno gli Asiago Vipers, un test match di alto livello dove per l’ennesima volta dovranno dare segnali di cambio rotta. Finora la stagione non ha sorriso assolutamente ai lupi, ma stavolta sarà forse più dura perché arriveranno nella loro pista delle vipere ferite che avranno voglia di scaricare la rabbia per la sconfitta subita sabato scorso contro l’Edera Trieste. La formazione di coach Rigoni, che probabilmente riuscirà a recuperare alcune delle pesanti assenze, vuole chiudere questa regular season mantenendo il terzo posto in classifica e per farlo non deve guardare in faccia a nessuno e non deve commettere più errori. La pista piacentina non è delle migliori per regalare spettacolo quindi ci si affida all’estro ed alla fantasia dei giocatori presenti sperando che ne venga fuori un incontro divertente. 

Interesse e divertimento non mancheranno di certo al Pala Raciti di Padova dove i Ghosts accoglieranno niente meno che la capolista HC Milano. Proprio coach Cantele dovrà guidare i suoi ragazzi ad una gara decisamente impegnativa ma ricca di stimoli. Giocare contro formazioni come quella meneghina riesce il più delle volte a tirar fuori agli avversari, soprattutto se giovani, l’agonismo giusto per ottime prestazioni. In più, cosa assolutamente da non sottovalutare, il Padova attualmente ricopre il quinto posto che deve essere difeso dagli attacchi impellenti dell’Edera che, come detto, segue a un solo punto di distanza in classifica. Ecco dunque che a suonare la carica ci pensa il goalie Ermanno Laner che, assieme ai suoi compagni, vuole cancellare la sconfitta dell’andata: << Personalmente reputo queste partite le più belle da disputare se vengono giocate a viso aperto. All’andata non bastò un’ottima performance da parte nostra per avere la meglio, complice anche una mia prestazione non all’altezza. C’è voglia di fare bene, soprattutto tra le mura domestiche e confermare, in primis a noi stessi, che il brutto periodo degli scorsi mesi è solamente un brutto ricordo. Fortunatamente dovremmo riuscire a recuperare qualche assente e venderemo cara la pelle >>. Se Padova vuole il quinto posto ed è in cerca di conferme lo stesso vale però per il Milano che vuol restare saldamente al primo posto e non può permettersi passi falsi come precisa il coach rossoblu DenisSommadossi: << Trasferta da non sottovalutare contro un squadra fortemente motivata perché sta lottando per entrare nel master round. Sappiamo quali sono le loro caratteristiche e cercheremo come sempre di imporre il nostro gioco, evitando quei blackout mentali nei quali a volte incappiamo >>.

Appuntamento molto atteso tra Monleale Sportleale e Ferrara Warriors. Sulla pista di Novi si incroceranno speranze ed aspettative, quelle che entrambe le formazioni hanno nei confronti del proseguo della stagione. I piemontesi allenati di coach Cintori non hanno nulla da perdere se vogliono giocarsi l’accesso nei “piani alti” e dovranno giocare al pieno delle loro capacità senza stare troppo a pensare ai pronostici e all’avversario che avranno di fronte. Nelle ultime due gare sono giunti due punti a seguito di due sconfitte entrambe ai rigori, ma stavolta sarà più dura. Tra poche ore capiremo se Monleale è pronta. Gli estensi dal canto loro, con ancora la gara da recuperare contro Asiago (1° febbraio ore 20.30), devono mantenere le forze per riacquistare quotazioni nella seconda fase, ma non devono neppure mostrare cenni di flessione. Il percorso di Crivellari e compagni è stato finora discontinuo, ultime gare e poi ci si aspetta di più da quella che era chiamata a ricoprire a pieno titolo il ruolo di alternativa al dualismo Vicenza-Milano.

No, noi non siamo scaramantici anzi abbiamo il sentore che questa diciassettesima giornata ci possa regalare altre sorprese. Certo, dopo lo scorso turno, le squadre dovranno impegnarsi per impressionarci ma questo campionato è talmente avvincente che noi ormai siamo pronti a tutto.    

Serie A – Il programma della 17a giornata (sabato 22 gennaio 2022)

Ore 20:00 Edera Trieste – Cus Verona (Arbitri: Grandini-Biacoli)

Ore 20:00 Cittadella Hockey – Diavoli Vicenza (Marri-Gallo)

Ore 20:00 Lepis Piacenza – Asiago Vipers (Chiodo-Spada)

Ore 20:00 Ghosts Padova – HC Milano (Ferrini-Slaviero)

Ore 20:00 Monleale Sportleale – Ferrara Warriors (Zoppelletto-Aristizabal)

La classifica dopo sedici giornate: HC Milano punti 44, Diavoli Vicenza punti 42, Asiago Vipers* punti 29, Ferrara Warriors* punti 26 Ghosts Padova punti 25, Edera Trieste punti 24, Monleale Sportleale punti 20, Cus Verona punti 17, Cittadella Hockey punti 10, Lepis Piacenza punti 0

*una gara in meno

SEGUITECI:  
Risultati live: https://bit.ly/31DBpEV
Web TV:  https://bit.ly/31EwLqs o  Youtube 
Su Fisr.ithttps://bit.ly/2MG6oMw
Facebook: https://bit.ly/2ZnFCMX
Instagram: https://bit.ly/31JJXdo
Twitter: https://bit.ly/2Ph9bNF

foto Munari – Ceccarelli

Com. Stam.

12 recommended
comments icon0 comments
KKKKK
0 notes
109 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.