Sport

Serie A 18a giornata: ultima gara di regular season. Tutto (quasi) deciso, ma il Trieste cerca ancora “il colpo di reni” per entrare tra le grandi

• Bookmarks: 11


L’Edera, battendo Ferrara potrebbe ancora sorpassare i Ghosts attesi dalla difficilissima trasferta in casa dei campioni d’Italia del Vicenza. Verona riceve Piacenza per aumentare il bottino in vista della seconda fase. Asiago-Cittadella e Milano-Monleale le altre 2 sfide

Se ascoltate bene in lontananza potete sentire il suono di una campanella, come quella che viene percossa ripetutamente per avvisare gli atleti impegnati in una gara, che è giunto l’ultimo giro. Ovviamente è solo frutto della nostra immaginazione, non c’è nessun suono di campana, ma il traguardo è di fronte a noi e alle dieci formazioni di Serie A. Domani, sempre in contemporanea alle ore 20, si disputerà la diciottesima giornata di massima serie, l’ultima della regular season (con il solo recupero fra Ferrara e Asiago previsto per martedì 1 Febbraio). I giochi sono quasi tutti fatti e si corre per mantenere il proprio posto con la voglia di mostrare ancora energia e nessun cenno di stanchezza. Se domani però sarà per molte una passerella che conduce dritta alla seconda fase, c’è chi ancora culla la speranza di un piccolo miracolo, quell’ultimo scatto di reni che potrebbe far arrivare al fotofinish. Facciamo una rapida carrellata per capire cosa ci aspetta.

Un saluto alla stagione regolare – Prima di passare nella fase calda della stagione tutte hanno la voglia di chiudere questo capitolo con un sorriso, anche il Cus Verona e la Lepis Piacenza. Gli scaligeri in verità sul loro volto ne hanno già mezzo, non sarà la loro stagione migliore, ma comunque ce la stanno mettendo tutta e qualche risultato positivo è anche arrivato. Le ultime due gare hanno fruttato ben cinque punti e domani non esiteranno a mettere le mani su tutto il bottino. Un regalo personale che darebbe uno slancio al morale di tutta la “truppa” gialloblu in quanto potrebbe, con una vittoria, puntare ancora al settimo posto. Una gara fattibile ma che va affrontata comunque con la massima attenzione come ammette il responsabile del settore hockey Rossano Freschi<< Sabato i nostri ragazzi ospiteranno la Lepis, squadra che chiude la classifica a zero punti, ma che proprio per questo motivo non vorrà finire la prima parte della stagione senza aver provato a portare a casa un buon risultato. Noi proveremo a dare un ultimo scossone alla classifica>>. Proprio il Piacenza giungerà al Pala Avesani alla ricerca di quella soddisfazione che manca davvero da troppo tempo: una vittoria. Gli emiliani finora si sono districati in un percorso difficile e tortuoso che li ha messi moralmente a dura prova, ma oltre a questa gara dovranno pensare agli imminenti impegni che saranno fondamentali per la permanenza nella massima serie. Questa potrebbe essere una prova generale di riscatto sempre se coach Turillo sarà riuscita a recuperare qualche pezzo del roster ultimamente davvero ai minimi termini.

Sull’altopiano, gli Asiago Vipers ospiteranno il Cittadella, una gara solo apparentemente facile, ma che in realtà cela più di qualche difficoltà per i padroni di casa. L’obiettivo è quello di restare seduti al terzo posto e la squadra di coach Rigoni non vuole di abbassare la guardia. Chiudere dietro Milano e Vicenza sarebbe un ottimo risultato e donerebbe loro ancor più fiducia. Vincere servirà infatti per tenere a distanza il Ferrara (che ospita Trieste), contro il quale le vipere disputeranno martedì 1 febbraio il recupero dell’undicesima giornata e vorranno presentarsi a questo appuntamento con i favori del vantaggio in classifica, anche se Ferrara con una vittoria affiancherebbe gli asiaghesi sul gradino più basso del podio . Dallo spogliatoio asiaghese ci giungono le parole del capitano Marco Frigo<< Ci aspetta una partita tosta contro una squadra in crescita, che ha ritrovato entusiasmo, migliorato il proprio roster e che venderà cara la pelle. Noi siamo tornati praticamente al completo e vogliamo dare il massimo per chiudere al meglio la regular season>>. Da Cittadella però non arriverà una squadre remissiva, anzi i granata di coach Marobin sono pronti a spingere sulle gambe per questo giro veloce e hanno tutta la carica necessaria per provarci, come ci tiene a far sapere il vice presidenteFior<< Ultima giornata di campionato e ultima possibilità di aumentare il bottino punti prima del play-off round. Sappiamo che i Vipers nel loro covo sono davvero tosti ma faremo del nostro meglio come sempre. Contando che la squadra è quasi al completo e che il risultato della partita di andata è stato ad un soffio da una vittoria, ci batteremo per un punteggio pieno >>. Diciamo che le premesse sono davvero ottime, la parola ora al campo.

Lupus in fabula. L’altro pretendente al terzo posto, il Ferrara, dovrà vedersela con l’Edera Trieste in una gara che se dovessimo pronosticare solo guardando i roster, non lascerebbe scampo alla formazione giuliana; ma sappiamo benissimo che nello sport non si vince (solo) sulla carta. Se da una parte gli estensi hanno la voglia di far bene e riprendersi i punti lasciati per strada in questi mesi, ma soprattutto di puntare al “podio” della regular season, dall’altra il Trieste si gioca un posto tra le grandi. I ragazzi di coach Florean hanno infatti mancato la settimana scorsa l’aggancio al Padova, attualmente quinto, e vogliono provare una corsa a perdi fiato per strappare un pass che fino a qualche mese fa (soprattutto prima degli innesti degli sloveni Fink, Sodrznik e Markovic) sembrava impossibile anche solo da immaginare. Domani vedremo a confronto due realtà diverse, una formata da grandi giocatori che non nascondono le proprie ambizioni e l’altra composta da giovani che vogliono vivere un sogno. A farci capire come stanno vivendo a Trieste la viglia della sfida ci pensa il dirigente Sergio Sindici<< Inutile dire quanto sia importante prima di tutto fare una bella gara e poi vincere. Abbiamo fatto una stagione straordinaria, se consideriamo le premesse. Il nostro è un roster molto giovane e subisce facilmente la pressione. Contro il Verona la fortuna non è stata dalla nostra parte, oltre alla nostra prestazione poco convincente. Speriamo di invertire la rotta e dimostrare che i miracoli sono possibili >>. I presupposti per una serata all’insegna dello spettacolo ci sono, noi non possiamo che augurarci che sia così sempre che non ci sia il Covid a metterci lo zampino visto che le notizie che giungono da Trieste nelle ultime ore non sono molto “rassicuranti”.

Un ultimo sforzo. Milano cerca un’ultima falcata energica per tagliare il traguardo per prima, ma per farlo non deve inciampare nell’ostacolo Monleale. I meneghini tra problemi vari, primi fra tutti quelli di infermeria, hanno dato sfoggio di forza e carattere che li ha riportati ad essere la squadra da rincorrere e da battere. Certo Vicenza è li che segue ad un passo, anzi due, e anche se la vera corsa si farà più avanti, chiudere ora al primo posto darebbe un’ulteriore segnale importante, come dichiara il determinato coach rossoblu Sommadossi<< Vogliamo chiudere bene la prima fase, per poi affrontare il master round con un buon bottino di punti. Darò spazio a tutti gli effettivi >>. Monleale però non si lascerà di certo intimorire dall’avversario, va bene che di fronte avrà la capolista, ma i punti servono anche ai piemontesi che rischierebbero di cedere il posto all’incalzante Verona. Comunque le sorti non cambierebbero, nella seconda fase Faravelli e compagni saranno fra le 5 del Play-off round, ma affrontarlo con una bella iniezione di fiducia non sarebbe affatto male. Quando non si ha nulla da perdere si gioca con uno spirito diverso e provarci non costa nulla. 

Se Monleale ci prova, Vicenza ci spera. Vincere contro Padova non basterebbe per chiudere al primo posto, servirebbe un passo falso dei meneghini ed i Diavoli un occhio sulla pista del Quanta lo butteranno sicuramente. Al Pala Ferrarin arriveranno i Ghosts, chiamati alla seconda prova di forza in soli sette giorni: dopo la prima della classe ora avranno difronte la seconda. Un test piuttosto impegnativo per i ragazzi di Cantele che forse avranno una doppia preoccupazione: contenere Sigmund e compagni e soprattutto non farsi soffiare il quinto posto dall’Edera. Fantasmi che sicuramente speravano di arrivare a questo punto con un po’ più di tranquillità e meno pressione, ma è proprio il capitano Francesco Campulla a spronare i suoi: << Contro Vicenza, forse per la prima volta negli ultimi anni, saremo noi quelli ad avere tutto da perdere a causa del “periodaccio” che abbiamo avuto. Visti i risultati della scorsa giornata la partecipazione al master round dipende ancora da noi ed è un’occasione che cercheremo di sfruttare nonostante una sfida decisamente difficile >>. A sentire la gara, anche per motivi personali, è il “diavolo” Matteo Francon e si capisce bene dalla sua dichiarazione: << È una partita importante e bisogna giocare bene. Ai miei ex compagni di squadra voglio dimostrare che sto facendo grandi passi qui a Vicenza e quindi mi impegnerò per dare il massimo >>. 

Suona la campana, adesso è il momento di scaricare a terra tutta l’energia che serve per non sprecare quanto di buono è stato fatto finora. Non è il momento di rallentare se non si vuole rischiare di essere sorpassati sul filo di lana! 

Serie A – Il programma della 18a giornata (sabato 29 gennaio 2022)

Ore 20:00 Cus Verona – Lepis Piacenza (Arbitri: Ferrini e Mancina)

Ore 20:00 Asiago Vipers – Cittadella Hockey (Marri e Gallo)

Ore 20:00 Ferrara Warriors – Edera Trieste (Slaviero e Zoppelletto)

Ore 20:00 HC Milano – Monelale Sportleale (Lega e Chiodo)

Ore 20:00 Diavoli Vicenza – Ghosts Padova (Grandini e Biacoli)

La classifica dopo diciassette giornate: HC Milano punti 47, Diavoli Vicenza punti 45, Asiago Vipers* punti 32, Ferrara Warriors* punti 29 Ghosts Padova punti 25, Edera Trieste punti 24, Monleale Sportleale punti 20, Cus Verona punti 20, Cittadella Hockey punti 10, Lepis Piacenza punti 0

*una gara in meno

SEGUITECI:  
Risultati live: https://bit.ly/RisLive  

Web TV:  https://bit.ly/FisrTV o  Youtube   

Su Fisr.ithttps://bit.ly/Fisrit 

Facebook: https://bit.ly/FisrFB 

Instagram: https://bit.ly/FisrIG 

Twitter: https://bit.ly/FisrTW

foto Ceccarelli – Semino – Zenobini

11 recommended
comments icon0 comments
KKKKK
0 notes
127 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.