Sport

Serie A – Il Milano torna a ruggire e punta al secondo posto. Sabato occhi su Ferrara-Real e Vicenza-Padova

• Bookmarks: 7


Punti pesantissimi in palio in Monleale – Cittadella; obbligate a vincere sia Asiago che Milano. Con le gare di domani si entra nell’ultimo terzo di Regula Season

Dopo la sofferta vittoria di Milano a Ferrara (3-2 all’overtime), che ha vissuto uno strascico di polemiche per una rete “fantasma” non assegnata ai padroni di casa proprio sulla sirena del secondo tempo (che avrebbe garantito vittoria e 3 punti agli estensi), tutte le squadre della serie A sono finalmente “in linea” con il numero di gare giocate (12) e quindi si può dare per “buona la classifica” senza dover ipotizzare questo o quello scenario in base alle gare da recuperare. Giocati quindi due terzi di Regular Season (nel campionato d’oltralpe, spesso giustamente preso a modello, le squadre sono ferme chi a 3 e chi a 4 incontri giocati da ottobre ad oggi…) si entra da domani nel rush finale delle ultime 6 gare di stagione regolare che, ci si può giurare, saranno una continua rincorsa per le posizioni “al sole” e cioè quelle dal 1° al 5° posto; posizioni che garantirebbero l’accesso al Master Round (seppur “zippato” a 4 sole gare) e conseguentemente una collocazione certa ai Playoff.  Per le altre squadre lo “spettro” del Playoff Round (dalla 6a alla 10a classificata) in cui solo 3 passeranno ai playoff e le ultime due si giocheranno la permanenza in serie A. Se si pensa che il Verona, attualmente quinto, ha 16 punti e il Monleale (ad oggi in nona piazza) ne ha 10, si capisce quando pesante possa essere ogni singolo punto da domani al 20 febbraio, nuova data di conclusione della prima fase. 

Ecco perché la Serie A, con 5 nuovi incontri ogni settimana, darà sicuramente spettacolo, con i portacolori dei 10 club pronti a scendere in pista e consumare fino all’ultima goccia di sudore per ribaltare le sorti del campionato.  

Per la 13ma giornata, sirena d’inizio alle 18:00, quando CUS Verona se la giocherà (insolitamente a Milano, vista l’indisponibilità del Pala Avesani, sottoposto a “maquillage”) con Milano in un match tutto da seguire. Gli scaligeri arrivano infatti da un periodo davvero esaltante con ben 3 vittorie all’attivo nelle ultime 4 gare disputate e già all’andata diedero gran filo da torcere a Banchero e compagni che si imposero con uno striminzito 3-0. Verona si è dimostrata squadra quadrata che, sorretta dall’ottimo Bortoli tra i pali (portiere titolare indubbiamente più giovane del torneo con i suoi 17 anni da poco compiuti) ha stupito tutti e quindi dovrà essere presa con le pinze anche da Milano che, come accennato in apertura, ha nelle gambe (e forse anche nella testa) la non facile trasferta di Ferrara che potrebbe alla lunga pesare sul piano fisico.

I tre punti in palio sono comunque pesantissimi in ottica classifica: Milano (a quota 23) può puntare infatti al secondo posto del Padova (che veleggia a 25 punti) impegnato contro la capolista Vicenza, mentre il Verona può sognare in grande visti i 16 punti messi in cascina fino ad oggi.

In contemporanea (ore 18.00) i riflettori si accenderanno anche sul big match Vicenza-Padova. Prima contro seconda! La capolista non ha fatto finora sconti a nessuno, è vero, ma i Ghosts hanno un secondo posto da difendere e lo faranno con il coltello tra i denti. Una cosa è certa: vedremo spettacolo e tanto agonismo in pista. Non scordiamoci infatti che nel girone di andata proprio i ragazzi di Cantele sono stata la squadra ad aver messo maggiormente in difficoltà i berici che s’imposero solo nel finale per 4-3.  Per Vicenza non ancora rientrato lo statunitense Mac Donald mentre è in dubbio fino all’ultimo la presenza del goalie titolare Alberti.

L’ultimo match delle 18.00 è quello che vede fronteggiarsi Monleale e Cittadella. Entrambe le compagini hanno fame di punti e il bottino pieno sembra essere categorico sia per i locali che per i granata. I padroni di casa, a quota 11 in graduatoria, vengono da una prestazione convincente (seppur poi terminata con una sconfitta ai rigori) contro il Padova e potranno contare sul nuovo tecnico in panchina, Alessandro Cintori, che di certo potrà mettere ordine nella volenterosa truppa degli “orange”. Identico discorso, in termini di “appuntamento cruciale” per il Cittadella che ha mostrato segni di ripresa contro il Real Torino (vittoria ai rigori) e che non può smentirsi ora che può tornare ad avere una scia positiva e, soprattutto, che ha recuperato qualche elemento chiave del roster (Covolo e Carrer).

Alle 18:30 spazio a Ferrara – Real Torino con i piemontesi, alla disperata ricerca della gara “della svolta”, che proveranno il difficile assalto ai Warriors (sconfitti in casa solo dal Milano). Ferrara, probabilmente appesantito (e psicologicamente irritato) dalla sfida con il Quanta, farà certamente di tutto per mantenere il terzo posto o addirittura migliorarlo, vista appunto la difficile sfida del Padova impegnato a Vicenza. Riavvolgendo per un attimo il nastro, ecco cosa ha dichiarato Koslow, talento a stelle e strisce del Ferrara, nel post partita di giovedì: << Penso che la gara di oggi sia stata davvero fantastica con le due squadre a giocare un ottimo hockey. Entrambe hanno giocato ad altissima velocità seppur provando a mantenere il possesso del disco. Quando c’era la possibilità di “andare” si attaccava velocemente, al contrario se non vi erano sbocchi si rientrava per riorganizzare la manovra, un hockey molto intelligente sia da parte nostra che di Milano. Tutta la partita è stata vissuta sugli episodi e sul capitalizzare le occasioni in PP e PK. Questo è stato possibile perché entrambi i portieri sono stati ottimi e concentrati per tutta la gara. Mi sto davvero divertendo con questo tipo di hockey e apprezzo molto la regola del conto alla rovescia (i 5”, ndr) quando una squadra si rifugia dietro la propria porta. Rende il gioco molto più veloce ma al tempo stesso concede una minima possibilità di prendere un respiro prima di ripartire >>.

A chiudere questa lunga giornata, infine, vi sarà Piacenza – Asiago (ore 20.30). I piacentini sono ancora a secco in questa stagione, mentre i Vipers non possono permettersi leggerezze se vogliono tornare in quinta posizione, confidando in un passo falso del Verona a Milano. Sulla gara, per Asiago, è intervenuto Simone Basso, che così commenta il match visto dalla parte degli ospiti: << Partita da non sottovalutare per varie motivazioni. Vi sono tante assenze e poi il campo è difficile. Ciò può creare non poche insidie. Questi tuttavia sono tre punti che ci servono, quindi faremo il massimo per portarli a casa >>. Per i Vipers la solita sfilza di assenze a cui si aggiunge quella di Facchinetti, per Piacenza giornata di squalifica da scontare per Fusco a seguito della squalifica rimediata nell’ultimo match vs Verona.

Accomodatevi in platea, si sta per decollare!

SERIE A – Il programma di sabato 16 Gennaio 2021

Ore 18.00 Diavoli Vicenza – Ghosts Padova (arbitri Ferrini e Fiabane)

Ore 18.o0 Cus Verona – Milano Quanta (Monferone e Grandini)

Ore 18.00 Monleale Sportleale – Cittadella HP (Chiodo e Zoppelletto)

Ore 18.30 Ferrara Warriors – Real Torino (Slaviero e Marri)

Ore 20.30 Lepis Piacenza – Asiago Vipers (Lega e Gallo)

La classifica:

Diavoli Vicenza (12) 36 punti; Ghosts Padova (12) 25 punti; Ferrara Warriors (12) 24 punti; Milano Quanta* (12) 23 punti; Cus Verona (12) 16 punti; Asiago Vipers (12) 15 punti; Real Torino (12) 14 punti; Cittadella HP (12) 11 punti; Monleale Sportleale (12)  10 punti; Lepis Piacenza (12)  0 punti.

Tra parentesi le gare giocate 

*-6 punti di penalizzazione

SEGUITECI

Risultati live: https://bit.ly/31DBpEV

Web TV:  https://bit.ly/31EwLqs  o  Youtube 

Su Fisr.ithttps://bit.ly/2MG6oMw

Facebook: https://bit.ly/2ZnFCMX

Instagram: https://bit.ly/31JJXdo

Twitter: https://bit.ly/2Ph9bNF

foto Ilaria Munari e Vanessa Zenobini

Com. Stam.


Warning: json_decode() expects parameter 1 to be string, object given in /web/htdocs/www.giornalelora.it/home/wp-content/plugins/posts-social-shares-count/classes/share.count.php on line 86
7 recommended
comments icon0 comments
0 notes
82 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *