Sport

Spettacolare secondo round del Campionato Italiano Trial a Gualdo Tadino

• Bookmarks: 4


La trasferta umbra prevista dal calendario non ha tradito le attese. A Gualdo Tadino (Provincia di Perugia) il secondo appuntamento stagionale del Campionato Italiano Trial e MiniTrial 2021 ha offerto molteplici spunti d’interesse ed una gara dall’elevato tasso tecnico, annoverando l’adesione di oltre 140 trialiste e trialisti regolarmente iscritti comprese diverse “guest star” internazionali.

L’ottimo lavoro compiuto dal Moto Club Gualdo Tadino, organizzatore dell’evento, ha generato una competizione ai massimi livelli, registrando nelle classi al via le affermazioni di Matteo Grattarola (TR1-Internazionale), Luca Corvi (TR2), Alessandro Nucifora (TR3), Giacomo Brunisso (TR3 125), Michael Daniele Pellegrinelli (TR3 Open), Valter Feltrinelli (TR4) e della rientrante Alex Brancati nella graduatoria Femminile.

I VERDETTI DI GUALDO TADINO

Il percorso tecnico e selettivo ha generato contenuti tecnici di prim’ordine nel corso della gara a cominciare dalla top class TR1. Reduce dall’affermazione di Ceranesi, da pluri-Campione in carica Matteo Grattarola (Beta Factory Trial) si è ripetuto, in questa circostanza con sole 19 penalità nell’arco della contesa. Una gran prova da parte del due volte iridato Trial2, preparatosi al meglio in vista dell’imminente inizio del Mondiale TrialGP in agenda a Tolmezzo il 12-13 giugno prossimi, tanto prevalere nel confronto della graduatoria combinata TR1-Internazionale anche di un vice-Campione del Mondo TrialGP come Jeroni Fajardo, con la Sherco ufficiale secondo con 23 penalità, meglio rispetto alle 31 di un altro big della serie iridata del calibro di Jaime Busto (Vertigo). Per quanto concerne la classifica TR1 nazionale, Luca Petrella (GASGAS Farioli) ripete l’argento conquistato nel primo round, mentre il giovane Lorenzo Gandola conquista il suo primo podio da portacolori Beta a precedere Andrea Riva (Team TRRS Italia NILS), Gianluca Tournour (GASGAS Factory Racing Team) con Carlo Alberto Rabino (Beta Rabino Sport) e Mattia Spreafico (Sherco) a seguire. Da rimarcare la presenza di altri trialisti di comprovata esperienza internazionale come Aniol Gelabert (Beta), Arnau Farrè (Scorpa), Alex Canales (Sherco) e Gerard Trueba (Beta), in gara rappresentando un valore aggiunto della tappa di Gualdo Tadino.

Passando alla TR2, un avvincente confronto per la vittoria ha nuovamente proiettato sul gradino più alto del podio Luca Corvi (GASGAS Junior Team), registrando al secondo giro 3 decisive penalità in meno rispetto a Manuel Copetti (Team TRRS Italia NILS), classificatosi secondo con Francesco Cabrini (Vertigo) a completare il podio davanti ad Andrea Gabutti (Team TRRS Italia NILS) ed il Campione TR3 in carica Gabriele Saleri (Beta). A proposito della classe TR3, trionfale bis di Alessandro Nucifora (Jotagas) che ha avuto ragione di Luca Poncia (Beta) e Daniele Tosini (TRRS), confermandosi di conseguenza capo-classifica di campionato.

La TR3 125 dei giovani talenti da 14 a 21 anni di età su moto 125cc ha nuovamente proposto una doppietta dei portacolori Pata Talenti Azzurri FMI e del Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro, ma con posizioni invertite rispetto al Pro Park: in questa circostanza Giacomo Brunisso ha avuto la meglio rispetto a Mirko Pedretti per 1 sola penalità, con Gabriele Agonistis terzo a completare una top-3 tutta Beta. Gap analogo per determinare il vincitore della combattutissima TR3 Open con Michael Daniele Pellegrinelli (Vertigo) a spuntarla nel confronto con Andrea Buschi (GASGAS) confermatosi sul podio, con Ivan Giovacchini terzo con la propria Beta e, a sua volta, in corsa per la vittoria. Tra i 35 partenti della TR4 si è nuovamente imposto un ex-Campione di categoria del calibro di Valter Feltrinelli (Montesa), lasciando a 2 e 4 penalità rispettivamente Giancarlo Fugazza (Sherco) e Fabrizio Barre (Beta).

La graduatoria Femminile ha rappresentato a tutti gli effetti il fiore all’occhiello del fine settimana di Gualdo Tadino con una competizione che ha combinato imprescindibili tematiche sportive e storie da raccontare. Al rientro dopo un anno di stop, Alex Brancati ha ripreso il discorso lasciato in sospeso dopo il trionfale biennio 2018-2019 conquistando la vittoria al personale debutto in gara nazionale con la GASGAS. La trialista vittoriosa della Coppa del Mondo Trial2 Women 2018 ha avuto la meglio al culmine di un avvincente duello con la quindicenne Andrea Sofia Rabino, seconda con la Beta Rabino Sport, consolidando la sua leadership di campionato dopo l’affermazione di Ceranesi. Primo podio stagionale e con la Vertigo per la pluri-Campionessa italiana Sara Trentini, terza con la #1 in carica Martina Gallieni (Team TRRS Italia NILS) classificatasi quarta con Alessia Bacchetta (GASGAS) ed Emanuela Spadoni (GASGAS) a seguire.

Le montagne gualdesi hanno inoltre ospitato il secondo appuntamento del Trial Challenge GASGAS dedicato ai piloti che partecipano al Campionato Italiano Trial con una TXT di qualsiasi anno e modello in 8 differenti categorie, con la peculiarità dell’iscrizione gratuita e premi in palio a fine gara e campionato.

Classifiche di Gara Campionato Italiano Trial a Gualdo Tadino

TALENTI IN EVIDENZA NELL’ITALIANO MINITRIAL

La presenza di 31 giovanissimi di almeno 8 anni di età ha impreziosito il secondo appuntamento stagionale del Campionato Italiano MiniTrial, serie che rappresenta l’effettivo serbatoio di talenti della specialità, impegnati in un percorso a loro espressamente dedicato con 6 zone da ripetere per 3 giri. Per quanto concerne i verdetti della gara, la MiniTrial A nuovamente ha visto in Alberto Brandani (GASGAS) il vincitore, seppur in questa circostanza soltanto per la discriminante degli zeri a scapito di Pietro Sembenini (Montesa), entrambi con 11 penalità a referto. Completa il podio l’esordiente Marco Turco, portacolori Vertigo coinvolto nel progetto Pata Talenti Azzurri FMI. Passando alla MiniTrial B, conferma d’autorità al culmine di una brillante prestazione di Etienne Giacuzzo, con la GASGAS in trionfo a precedere nell’ordine Gabriele Pardini (Beta) ed Edio Poncia (Beta). Prestazione da rimarcare nella MiniTrial C di Michele Vietti Violi, su Beta salito sul gradino più alto del podio seguito da Lapo Farolfi (GASGAS) e Fabio Mazzola (Ossa), mentre la MiniTrial D ha nuovamente riproposto al vertice della graduatoria Ivan Mezzogori (Vertigo) a precedere Alan Ceccati e Diego Mazzola. Successo a firma Michele Vietti Violi (Beta) nella MiniTrial Open, con l’avvincente confronto per i restanti due gradini del podio che hanno visto prevalere Giacomo Midali e Gabriele Racca, rispettivamente secondo e terzo. Ultima, ma non ultima, la graduatoria Femminile B con sei talentuosissime trialiste al via ha prodotto un nuovo hurrà di Erica Bianchi (Beta), alla seconda affermazione stagionale e consecutiva dopo la vittoria conseguita al Pro Park, riuscendo a distanziare Sara Picasso ed Alice Parodi, a loro volta in evidenza nella gara di Gualdo Tadino.

Classifiche di Gara Campionato Italiano MiniTrial a Gualdo Tadino

PROSSIMO APPUNTAMENTO

Il Campionato Italiano Trial e MiniTrial ritornerà in azione il 19-20 giugno prossimi a Montoso, frazione del Comune di Bagnolo Piemonte (Provincia di Cuneo), per il terzo appuntamento stagionale, in questa circostanza adottando il “Format B” con due giornate di gara.

Com. Stam.

Matteo Grattarola si impone nella TR1-Internazionale
Vittoria al rientro per Alex Brancati nella graduatoria Femminile

Warning: json_decode() expects parameter 1 to be string, object given in /web/htdocs/www.giornalelora.it/home/wp-content/plugins/posts-social-shares-count/classes/share.count.php on line 66

Warning: json_decode() expects parameter 1 to be string, object given in /web/htdocs/www.giornalelora.it/home/wp-content/plugins/posts-social-shares-count/classes/share.count.php on line 86

Warning: json_decode() expects parameter 1 to be string, object given in /web/htdocs/www.giornalelora.it/home/wp-content/plugins/posts-social-shares-count/classes/share.count.php on line 66
4 recommended
comments icon0 comments
0 notes
133 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *