Mondo

Strappa un’immagine del re Hamad: arrestata

• Bookmarks: 3


[dropcap size=big]Q[/dropcap]uesta mattina, la sorella di un’attivista  per la democrazia nello stato di Bahrein, ha pubblicato la notizia tramite un post su Twitter. Zainab al Khawaja,  è stata condannata a tre anni di reclusione per aver strappato un’immagine del re Hamad. Zainab potrebbe tornare in libertà pagando una multa di più di 6000 euro. La ragazza, insieme alla sorella, si batte per la democrazia in Bahreim da anni, è condirettrice del centro per i diritti umani del Golfo. Non è la prima volta che la famiglia si trova coinvolta in affari che riguardano la giustizia, il padre delle giovani, infatti, è in carcere dal 2011 per essersi imposto al regime di Hamad ed oggi risulta essere un prigioniero di coscienza. La sorella, Maryam, qualche tempo fa è stata condannata dal tribunale di Manama (la capitale dello Stato) a un anno di prigione per aver aggredito due poliziotte. L’imputata, fu fermata dalle poliziotte per subire una perquisizione, si sarebbe rifiutata di consegnare il cellulare e, per quel che sostiene Amnesty International, si sarebbe solo difesa non aggredendo i membri delle forze dell’ordine in questione. Al processo, l’imputata non si presentò e, dichiarò, tramite il sito del centro per i diritti umani del Golfo, che non voleva assistere al boicottaggio del regime di Bahreim. Oggi sostiene, che i tribunali sono di parte e affatto neutrali.  Lo stato di Bahreim è indipendente dal Regno Unito dal 1971; il regime politico è tradizionalista islamico. Dal 2011 sono nati, grazie ai social, dei gruppi di coalizioni gestiti da ragazzi che chiedono maggiori libertà e diritti civili. Sempre più frequenti sono le proteste davanti gli ospedali e altri enti. Il 29 Settembre la corte di giustizia ha arrestato 50 oppositori e attivisti per i diritti civili, condannandoli a 15 anni di reclusione.

 

3 recommended
KKKKK
140 views
bookmark icon