Notizie

Un aereo della Yeti Airlines precipita in Nepal con 72 persone a bordo. Video

• Bookmarks: 16


Almeno 29 morti, a bordo 15 stranieri, tra cui un francese. Un aereo con 72 persone a bordo è precipitato oggi 15 gennaio 2023 in Nepal. Lo riferiscono le autorità locali e un portavoce della Yeti Airlines.

Ci sarebbero “almeno 29 morti” ma anche qualche sopravvissuto: “Finora abbiamo recuperato 29 corpi e abbiamo inviato anche alcuni sopravvissuti all’ospedale” per le cure, ha detto Gurudatta Dhakal, vice capo del distretto di Kaski nel Nepal centrale dove è decollato l’aeromobile. Tra i passeggeri registrati a bordo ci sono quindici cittadini stranieri, tra cui un francese. Si tratta di cinque cittadini indiani, quattro russi, due coreani, un australiano, un argentino, un irlandese e un francese, ha riferito Sudrashan Bardaula di Yeti Airlines. L’aereo si è schiantato tra il vecchio e il nuovo aeroporto di Pokhara, nel Nepal centrale. La cabina era in fiamme e i soccorritori stavano cercando di spegnere le fiamme, ha detto il funzionario locale Gurudutta Dhakal. “I servizi di soccorso sono già arrivati ​​sul posto e stanno cercando di spegnere l’incendio”, ha aggiunto Gurudutta Dhakal, aggiungendo che erano “concentrati prima sull’estinzione dell’incendio e sul salvataggio dei passeggeri”. L’industria aerea del Nepal è esplosa negli ultimi anni, trasportando merci e persone in aree difficili da raggiungere, così come escursionisti e alpinisti stranieri. Ma soffre di una mancanza di sicurezza dovuta a formazione e manutenzione insufficienti. L’Unione Europea ha vietato a tutti i vettori nepalesi l’accesso al proprio spazio aereo per motivi di sicurezza. Il paese himalayano ha anche alcune delle piste più remote e difficili del mondo, fiancheggiate da cime innevate che sfidano anche i piloti esperti ad avvicinarsi. Gli operatori aerei, rileva Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, affermano che il Nepal non ha le infrastrutture per fare previsioni meteorologiche accurate, specialmente nelle aree remote con terreno montuoso accidentato, dove in passato si sono verificati incidenti mortali. Anche il tempo cambia rapidamente in montagna, creando condizioni di volo ancora più impegnative. Nel maggio 2022, tutte le 22 persone a bordo di un aereo operato dalla compagnia nepalese Tara Air – 16 nepalesi, quattro indiani e due tedeschi – sono morte quando l’aereo si è schiantato. Il controllo del traffico aereo aveva perso il contatto con il velivolo a doppia elica poco dopo il decollo da Pokhara diretto a Jomsom, una popolare meta di trekking. Il suo relitto è stato ritrovato il giorno dopo, sul fianco di una montagna, a circa 4.400 metri di altitudine. Circa 60 persone avevano preso parte alla missione di ricerca, la maggior parte di loro aveva camminato per chilometri per arrivarci. Nel marzo 2018, un aereo della US-Bangla Airlines si è schiantato vicino al notoriamente difficile accesso all’aeroporto internazionale di Kathmandu, uccidendo 51 persone. L’incidente è stato il più mortale in Nepal dal 1992, quando tutte le 167 persone a bordo di un aereo della Pakistan International Airlines morirono in un incidente in avvicinamento a Kathmandu. Due mesi prima, un aereo della Thai Airways si è schiantato vicino allo stesso aeroporto, uccidendo 113 persone. Di seguito il link delle terribili immagini dello schianto: https://www.itemfix.com/v?t=8be2m7&jd=1

Com. Stam. + foto fonte Sportello dei Diritti

16 recommended
comments icon0 comments
KKKKK
0 notes
88 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com