Auto

Un “Prealpi Master Show” di conferme per Scuderia Kappaerre: il team versiliese in evidenza con Daniele Francesconi e Filippo Nannetti

• Bookmarks: 32


La squadra di Lido di Camaiore archivia il 2022 confermando le ottime impressioni destate dall’utilizzo del suo parco vetture. Ottimo terzo posto di classe per Daniele Francesconi, all’esordio sulla Renault Clio Rally5. Brillanti sensazioni offerte anche da Filippo Nannetti, quarto di classe e secondo nel raggruppamento Raceday.

Lido di Camaiore. È all’insegna della massima soddisfazione che Scuderia Kappaerre ha archiviato la stagione rallistica 2022. Il sodalizio versiliese si è congedato dal Prealpi Master Show – appuntamento di apertura del campionato Raceday Rally Terra – conquistando la terza e la quarta posizione di classe sulle strade dell’appuntamento trevigiano, svoltosi nel fine settimana ed articolato sulle linee della Renault Clio Rally5, nel numero di due esemplari presenti nel parco auto. Un’occasione, il Prealpi Master Show, valida per il ritorno alle competizioni – dopo tre anni di inattività – da parte di Daniele Francesconi. Il pilota-preparatore di Kappaerre è stato affiancato dalla codriver e compagna di vita Michela Bertelloni sui trentotto chilometri che hanno segnato il suo esordio al volante della Renault Clio Rally5.

Una performance concreta, quella di Daniele Francesconi e Michela Bertelloni, valsa il raggiungimento della terza posizione di classe a sviluppata in progressione, dopo aver condiviso con lo staff tecnico una miglioria in termini di setup effettuata dopo il secondo giro di prove speciali. Un intervento che ha garantito all’equipaggio riscontri al di sopra delle aspettative, visto che l’equipaggio si era presentato al “via” con l’esclusivo interesse di valutare in prima persona le caratteristiche della vettura dall’interno dell’abitacolo.

“Un risultato inaspettato in termini prestazionali – il commento di Daniele Francesconi a conclusione della gara – la vettura si è confermata intuitiva e congeniale proprio come me l’hanno sempre descritta i clienti. Avere conferma in prova speciale delle sensazioni destate dai piloti che ci hanno corso è motivo d’orgoglio. Sono contento, credevo di subire maggiormente il periodo di inattività ma alla resa dei conti mi sono ritrovato in lotta con coloro che l’hanno utilizzata con frequenza. Questo significa che la Renault Rally5 è un progetto in grado di garantire buone sensazioni fin dalle prime fasi di utilizzo. Non posso che ritenermi soddisfatto, al netto di una condizione fisica che mi ha limitato per l’intera gara, un problema muscolare che mi ha accompagnato fin dal giorno precedente alla partenza. Sono contento anche per la prestazione di Filippo Nannetti, che ha confermato tutto il buono fin qui espresso sulla vettura”.

Obiettivo punteggio Raceday confermato per Filippo Nannetti. Il pilota di Chianni ha affrontato la manche di apertura del campionato promosso da Pirelli con l’incognita legata alla presenza del copilota. Al suo fianco – in sostituzione dell’abituale codriver e compagna Alessia Tasi, indisponibile a causa di un attacco influenzale – è stato chiamato all’agonismo Simone Baroncelli, alla prima esperienza da navigatore. Una chiamata last-minute che ha avuto risvolti positivi, garante del primo punteggio della nuova edizione della serie, che vede Nannetti iscritto e occasione per un interscambio di sensazioni tra i due piloti. Chilometri caratterizzati anche dalla presenza di asfalto, condizione che – in condizioni di scarsa visibilità proposte dall’ultima prova speciale – ha limitato la condotta del driver garantendole, tuttavia, la seconda posizione di raggruppamento Raceday.  

“Simone Baroncelli ha partecipato a molte gare di campionato italiano, il confronto è stato per me costruttivo – il commento di Filippo Nannetti – abbiamo guardato al punteggio da portare a casa, anziché al cronometro, di conseguenza mi sono concentrato sulle sensazioni destate dal mio ritorno al volante della vettura. Ottimi riscontri, come erano nelle previsioni ed in linea con i precedenti utilizzi. Con Simone al mio fianco, che ringrazio perché si è dimostrato valido anche nell’insolito ruolo di copilota, abbiamo affrontato i chilometri di gara divertendoci e godendo delle caratteristiche della Renault Clio. Torniamo a casa con una quarta posizione di classe Rally5 ed una seconda piazza di raggruppamento, garante del punteggio che avevamo posto come obiettivo. Adesso puntiamo al Rally Valle del Tevere di inizio stagione 2023, seconda gara di campionato”.

Nella foto ( Photo Zini): le Renault Clio Rally5 di Daniele Francesconi e Filippo Nannetti.

Com. Stam. + foto

NANNETTI
32 recommended
comments icon0 comments
KKKKK
0 notes
287 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com