Notizie

#VaccinInQuartiere: circa 200 somministrazioni a Brancaccio

• Bookmarks: 8


La formula del vaccino itinerante convince. Il commissario Costa: “Iniziativa indispensabile”
Vaccino in periferia: convincersi è più facile se i medici vanno sul posto.

Dopo Arenella, Vergine Maria, Zen e Ballarò, Brancaccio è la nuova conferma che le “trasferte” dalla Fiera del Mediterraneo ai quartieri popolari piacciono e funzionano.

Tra stamattina e oggi pomeriggio un flusso costante di persone ha varcato i cancelli del centro polivalente sportivo di via San Ciro 23, messi a disposizione della struttura commissariale dal Centro di accoglienza Padre Nostro, fondato nel ‘91 da padre Pino Puglisi. In tanti erano già in fila un’ora prima che le somministrazioni iniziassero.

A fine giornata, i medici dell’ufficio del commissario Covid di Palermo, Renato Costa, avevano vaccinato circa 200 persone. Un appuntamento che replica il successo di ieri al mercato di Ballarò, assestandosi su un numero di somministrazioni più o meno analogo. Quasi tutte prime dosi: chi è venuto in queste ore a vaccinarsi nei locali del centro sportivo ha aspettato soprattutto per paura di conseguenze negative sulla propria salute.

“Noi ricordiamo a tutti che il vaccino è sicuro ed è il solo modo che abbiamo per far crollare il numero di contagi e ospedalizzazioni – spiega il commissario Covid della Città metropolitana di Palermo, Renato Costa -. Il timore del vaccino è del tutto infondato: piuttosto bisogna avere paura del virus, perché sono soprattutto i non vaccinati che si ammalano a rischiare il ricovero. Perché mettersi in pericolo quando ci si può proteggere facilmente e velocemente? Il nostro indispensabile tour nei quartieri di Palermo serve proprio a far capire questo. Sta funzionando, grazie all’aiuto dei consiglieri di circoscrizione e all’impegno di associazioni radicate sul territorio come il Centro Padre Nostro, e non abbiamo intenzione di fermarci”.

Sabato 4 settembre, dalle 15 alle 19, i medici della struttura commissariale avranno una postazione vaccinale alla Palermo Tattoo Convention, in piazzale Giotto, per inoculare il siero ai partecipanti all’evento. Domenica 5 settembre, invece, tappa a Mondello, al Sirenetta Restaurant, dalle 17 alle 23. Lunedì 6 sarà la volta della Kalsa: una squadra di medici, infermieri, educatori professionali e impiegati della Fiera del Mediterraneo torneranno al ristorante Ciccio passami l’olio, dalle 18 alle 24, per vaccinare quanti lo vorranno. Come sempre basta avere dai 12 anni (compiuti) in su e portare con se un documento o la tessera sanitaria. Si effettueranno sia prime, sia seconde dosi.

Com. Stam.

8 recommended
comments icon0 comments
0 notes
96 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *