Sport

XXVII MARATONA DI PALERMO

• Bookmarks: 8


La manifestazione è in programma domenica 20 novembre. Lo start alle 8.30, da piazza Ruggero Settimo. Circa 2000 atleti, provenienti dall’Italia e dall’estero, attraverseranno le strade e le piazze di Palermo, pronta, per l’occasione, a “vestire” il suo abito più bello

Domenica 20 novembre si rinnova  l’appuntamento  con la Maratona di Palermo che quest’anno tocca le ventisette edizioni. La manifestazione, organizzata dall’ASD Media@,  è stata presentata stamattina presso la sede Unicredit di Palermo. Dopo l’edizione della ripartenza dello scorso anno, quest’anno si attendevano numeri da record, che puntualmente sono arrivati. Circa 2000 gli atleti ai nastri di partenza (e le iscrizioni sono ancora aperte) suddivisi tra maratona e mezza. E poi, novità di quest’anno,  le staffette: in tutto, trenta, ognuna composta da quattro podisti che si divideranno equamente i 42,195 km. Trenta le nazioni rappresentate: a Palermo arriveranno podisti da  Gran Bretagna, Belgio, Francia, Lituania, Usa, Spagna, Serbia, Polonia, Ucraina, Ungheria, Danimarca, Svizzera, Svezia, Romania, Malta, Norvegia, Israele, Olanda, Argentina, Libano, Australia,  Kenya, Marocco, solo per citare le più rappresentate. Cinquecento gli atleti che correranno la distanza regina, con un trend in crescita anno dopo anno.

Lo start verrà dato alle ore 8.30 da piazza Ruggero Settimo, dove è previsto anche l’arrivo. Un ritorno al recente passato per il percorsosviluppato  su due giri identici, che toccheranno il cuore della città e il parco della Favorita: correndo tra storia e arte, la Maratona di Palermo si affaccerà sul Teatro Massimo, la Palazzina Cinese, villa Niscemi, Palazzo dei Normanni, Quattro Canti, San Domenico, la Cattedrale, un tour che racconta delle bellezze di una Palermo che il mondo ci invidia.

I Top della gara:

Sia al maschile che al femminile il parterre è targato Kenia. Tra gli uomini ci saranno  il vincente e il piazzato della scorsa edizione della Maratona di Palermo, rispettivamente KIPTOO FREDRICK KIPKOSGEI e  KIURA DENIS MUGENDI . Il primo quest’anno ha corso la Maratona di Varsavia in 2h19’18. KIURA, il più giovane del gruppo, si è piazzato quarto alla recente Torino City Marathon, che ha visto la vittoria del modicano Giuseppe Gerratana. In gara anche NJRU BONFACE FUNDI che si presenta con 62 minuti netti sulla distanza della mezza; a Palermo esordirà in maratona. Tra le donne a prenotare il successo è JEPTANUI JACKLINE  prima alla recente Olioliva Run di Imperia sulla distanza dei 10 km e settima alla Maratonina Città di Arezzo.  A fare da lepre all’atleta africana sarà un altro keniano NGETICH PHILIP KIJMAIO.     

Sicilia in gara, “voglia” di mezza. Ci sarà il vincitore dello scorso anno della 21,097 chilometri Giorgio Giacalone, pronto a regalarsi un prestigioso bis. A dargli battaglia Soumalie Diakite, ventiduenne di origini somale, da sette anni a Palermo, già vincitore della maratonina di Terrasini e della 10 km che si è corsa lo scorso ottobre nell’ambito della International Palermo Half Marathon. Al femminile discorso aperto tra la mazarese Letizia Sucameli, la messinese Valentina Catania e la palermitana Barbara Romano e l’altofontina Maria La Barbera, quest’ultima terza assoluta nella distanza regina nell’edizione del 2019.  Nella maratona ci sarà anche Maria Giangreco atleta master capace nel di vincere nel marzo di quest’anno, una edizione molto ventosa della Messina Marathon.  Tra le siciliane, sicura protagonista nella distanza regina Simona Sorvillo, nel 2020 campionessa regionale di categoria.

IL PERCORSO

PARTENZA: VIA LIBERTA’- PIAZZA RUGGERO SETTIMO Ore 8.30
Piazza Ruggero Settimo- viale della Libertà -piazza Vittorio Veneto – via dell’Artigliere – viale Diana (ingresso Parco della Favorita)-viale Diana (direzione Mondello) – via Margherita di Savoia- (giro di boa 100 metri prima dell’ incrocio con via Mater Dolorosa) via Margherita di Savoia- viale Ercole-Palazzina Cinese-Cortile Niscemi-viale Niscemi- viale Ercole-viale Diana-via dell’Artigliere-piazza Vittorio Veneto- viale della Libertà- Piazza Ruggero Settimo – via Ruggero Settimo-via Cavour-via Roma-corso Vittotio Emanuele-piazza Villena-Porta Nuova – corso Calatafimi – piazza Indipendenza – ingresso Palazzo Reale (passaggio Interno ARS) – piazza del Parlamento – corso Vittorio Emanuele – piazza Villena (Quattro Canti) – via Maqueda – via Trieste – via Roma – via Cavour-via Ruggero Settimo-via E amari-via Isidoro la Lumia (Teatro Politeama)- via Filippo Turati – piazza Ruggero Settimo – Arrivo 21.097 Km- Percorso da ripetere due volte per completare la maratona.

Zona cambio Staffette – 1°/3° cambio Piazzale dei Matrimoni (parco della Favorita viale Ercole) – 2° cambio via Libertà Giardino Inglese.

L’expo della Maratona di Palermo: Tra le conferme della XXVII Maratona di Palermo, l’expo a piazza Castelnuovo, nell’ampia area limitrofa al Palchetto della Musica, da poco intitolato a Giuni Russo, la cantante palermitana scomparsa nel 2004. Giorni e orari: venerdì 18 (15.30 – 19.30) sabato 19 (09.30 – 19.30) e domenica 20 novembre (07.00 – 14.30) a piazza Castelnuovo:

Salute e prevenzione. All’interno dell’expo maratona , in particolare nella giornata di sabato 19 novembre, sarà presente, dalle 9 alle 14, un camper dell’ASP di Palermo con gli operatori dell’azienda sanitaria  impegnati nello svolgere una attività di screening mammografico e di screening del tumore del colon retto. L’iniziativa è aperta a donne (di età compresa tra i 50 e i 69 anni) e uomini (tra i 50 e i 69 anni) che vi potranno accedere direttamente, senza prenotazione, né ricetta del medico di famiglia.  

La medaglia della Maratona Città di Palermo. Tutti gli atleti che concluderanno la propria gara, su qualunque distanza essa sia, riceveranno la medaglia della XXVII edizione.  Semplice e lineare, la medaglia   riporta sul fronte la scritta “Maratona di Palermo” e il numero in arabo dell’edizione. Sul retro, data e lo storico main sponsor, Unicredit.  Nastrino giallo così come color oro, quest’anno è la medaglia che dopo qualche anno abbandona il  bronzo e le immagini in rilievo dei monumenti di Palermo.

La Maratona di Palermo attenta “al sociale”. Importante la sua presenza alla tre giorni dell’expo. E’ l’Associazione Siciliana Immunodeficienze Primitive, SPIA Onlus, nata nel 2008 su iniziativa di un gruppo di genitori di bambini affetti da Immunodeficienze Primitive, che sostiene il reparto di Oncoematologia pediatrica dell’Ospedale Civico di Palermo. Già partita e continuerà anche nei giorni dell’expo la  Campagna di raccolta fondi, Natale dolcemente utile 2022. Vicino alla Maratona di Palermo anche i Lions Club Palermo Libertà, presenti all’expo con un loro stand e nella giornata della gara.

La Maratona di Palermo si fregia del patrocinio dell’Unesco. Il riconoscimento (arrivato nel 2017) è strettamente legato alle bellezze d’arte che il percorso della maratona attraversa.  Un tuffo, a sua volta, nel percorso Unesco di Palermo, con lo slogan “Per correre l’arte”, che negli anni è diventato simbolo stesso della manifestazione del capoluogo siciliano.

Alla Maratona di Palermo le “Pink Ambassador di Fondazione Umberto Veronesi“: Nell’ambito della XXVII edizione della Maratona di Palermo parteciperanno alla gara (su porzione ridotta di chilometri) le Pink Ambassador(palermitane) di Fondazione Umberto Veronesi. Donne che hanno affrontato e superato un tumore femminile (seno, utero, ovaie) e che si allenano regolarmente nell’ambito del Progetto Pink is good di Fondazione Umberto Veronesi, che a Palermo ha preso vita nel 2020. Presente oggi in conferenza stampa una delegazione delle Pink che replicheranno all’expo dove, all’interno di uno stand, promuoveranno le loro attività.

Venerdì 18  il “Diadora Day Palermo” aspettando la maratona. Una iniziativa, tra consigli e prove pratiche, dedicata ai runners esperti ma anche a coloro che vogliono approcciarsi alla corsa.  Il seminario sportivo, organizzato da Endas Sicilia, con il contributo di Diadora, Oxygen e Tecnica Sport, si terrà venerdì 18 novembre, a partire dalle 9 e fino alle 20, all’Oxygen Fitness Place di via Filippo Paruta 10, a Palermo. Presente e testimonial dell’evento sarà Gelindo Bordin, oggi 63enne e primo italiano a vincere la maratona alle Olimpiadi, nel 1988 a Seul.   

I pacer della Maratona di Palermo e loro andature. Ad “accompagnare” le andature dei podisti ci saranno i pacemaker pronti a tenere un passo costante lungo tutta la gara, con l’obiettivo di condurre gli atleti al traguardo nel tempo prefissato. I pacer saranno riconoscibili grazie a dei palloncini colorati che li renderanno visibili anche in lontananza. Quest’anno saranno quattro  le andature selezionate, suddivise in due frazioni, in maniera da guidare anche coloro che correranno la mezza maratona: Massimo Dioguardi, Francesco Tona, Diego Terrana, Alessio Calì e Salvo Azzaretto (1h37 – 3h15). Pietro Merendino, Gaetano  Greco, Giuseppe Greco, Fabio Di Pisa (1h45 – 3h30). Pierluca Prestigiacomo, Sandro Volpe, Fabio Cangialosi (1h52’30 – 3h45). Gregorio Silvia, Alisia Calderone, Fabio Blandino (2h00 – 4h00).  Filippo Castiglia e Sergio Gugliotta accompagneranno la friulana Silvia Furlan,  da trent’anni affetta da sclerosi multipla e che sarà alla partenza della mezza maratona. “Lo sport come modo corretto per stare al mondo”, il suo messaggio che da anni, porta in giro per l’Italia.

Le voci della maratona. Saranno  i cantori della XXVII Maratona di Palermo. Michele Marescalchi e Paolo Mutton, con la loro voce, faranno vivere la giornata di sport, raccontando di sfide ed emozioni.    

Con Unicredit, main sponsor dal 2008, è gara nella gara. Confermata e attesa l’iniziativa che arriva dal gruppo degli uni-maratoneti dell’Unicredit che, domenica 20 novembre, nell’ambito della Maratona di Palermo, schiererà ventotto atleti, rigorosamente dipendenti dell’istituto di credito, che si sfideranno (tra maratona e mezza) nel trofeo Maurizio Fragale e Giuseppe Battaglia,  due colleghi, sportivi per eccellenza, scomparsi prematuramente. L’istituto di credito è dal 2008 Main Sponsor della Maratona di Palermo.

Fotografando la maratona. Così come ormai avviene da anni, nell’ottica di un connubio sempre più forte tra foto e podismo, le varie fasi della Maratona di Palermo e i loro principali attori,  saranno immortalati dagli scatti di un gruppo di fotografi amatoriali, aderenti all’ARVIS, associazione per le arti visive in Sicilia, capitanati da Toti Clemente. 

L’ultima volta è finita così. L’edizione del 2021, ha visto trionfare in maratona il keniano Fredrick Kiptoo e  al femminile la milanese Stefania Pulici . Nella mezza maratona successi di Giorgio Giacalone e Annalisa Di Carlo.

Alla conferenza stampa della presentazione della Maratona di Palermo erano presenti, tra gli altri, Marcello Giacone (Capo di Gabinetto dell’ Assessorato regionale al turismo sport e spettacolo), Fabio Corsini dell’ufficio cerimoniale del Sindaco, Fabio Gioia in rappresentanza del Coni e vicepresidente della Confcommercio  di Palermo, il Commissario della Polizia Municipale di Palermo Francesca Solofra, Nino Randazzo addetto stampa dell’ Asp Palermo, Adelaide Montaina in rappresentanza delle Pink Ambassador Fondazione Paolo Veronesi, Germano Bondì ( presidente Endass), Vincenzo Noto di Auto System.

LE DICHIARAZIONI

Salvatore Gebbia (patron della Maratona di Palermo): “Sapevo che quella di quest’anno sarebbe stata l’edizione più difficile. Ci siamo lasciati la pandemia alle spalle, ma le scorie nella vita di ogni giorno, così come nello sport, sono rimaste. Malgrado ciò Maratona di Palermo è viva e lo testimoniano i numeri di quest’anno, il record di maratoneti al via, la conferma della mezza distanza e la gara a staffette che è stata apprezzata. Abbiamo modificato il percorso, un ritorno al recente passato che valorizza ancora di più il patrimonio artistico culturale della nostra città. Adesso il testimone passa agli atleti e ai cittadini, buona maratona a tutti!”

Vincenzo Alaimo(Marketing & comunicazione – Maratona Palermo): “lo scorso anno parlavamo di ripartenza dopo lo stop forzato per il Covid, adesso possiamo affermare con decisione che questa edizione del 2022 si è fatta largo riproponendosi per la XXVII° volta tra lampi di guerra e crisi economico-sociale senza dubbio per la voglia dei runners di correrla, delle Istituzioni di patrocinarla, della città tutta e mi sia concesso sottolinearlo, della vicinanza di quelle Aziende che da anni tra gli appuntamenti importanti della loro agenda hanno scritto “Maratona di Palermo uguale Partnership. Il nostro obiettivo, che è anche un augurio, rimane sempre lo stesso: un futuro prossimo ricco di novità, soddisfazioni e contenuti apprezzabili da chi ama la Maratona di Palermo, quella di tutti noi legati allo sport e a questa straordinaria città”.

Salvatore Malandrino (Responsabile Regione Sicilia di UniCredit Italia):UniCredit , dal 2008 Main Sponsor della Maratona di Palermo, crede nell’importanza di essere partner di eventi che possono contribuire allo sviluppo e alla crescita del territorio ed è in questa direzione che va il nostro supporto alla Maratona di Palermo dal momento che riesce a valorizzare il legame tra sport, arte e cultura. Inoltre queste manifestazioni sportive sono importanti per l’economia di un territorio; questi eventi infatti sono in grado di creare valore anche attraverso l’incremento dei flussi turistici in periodi considerati di “bassa stagione”. Come già accade da diversi anni, saranno molti i dipendenti UniCredit che parteciperanno alla gara. Ed è per loro che ci sarà una gara nella gara: il primo arrivato in maglia UniCredit, si aggiudicherà il Trofeo Giuseppe Battaglia e Maurizio Fragale, in ricordo di due nostri colleghi prematuramente scomparsi ed entrambi appassionati di corsa”.

Sabrina Figuccia (Assessore allo sport, turismo, impianti sportivi e politiche giovanili): “Manifestazione importantissima per la nostra città, che racconta non soltanto un pezzo di storia, ma anche la passione di tantissimi atleti che ogni anno scendono in campo, oggi più che mai dopo la pandemia e quindi di crisi del mondo dello sport. Una manifestazione che raccoglie l’entusiasmo della città ma anche di nuovi flussi turistici, diventando così strumento di rilancio anche dell’economia attraverso il cosiddetto turismo sportivo come strumento di volano della città di Palermo”

Com. Stam. + foto

8 recommended
comments icon0 comments
KKKKK
0 notes
59 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.