Breve

Pioppo, furti di rame sempre più frequenti

• Bookmarks: 6


Continuano gli ormai frequenti furti dei cavi di rame, il nuovo oro sempre a portata di mano. Nella mattinata di martedì i carabinieri della Stazione di Pioppo hanno tratto in arresto Antonino Lo Coco, quarantaquattrenne monrealese, volto già noto alle forze dell’ordine. L’uomo è stato sorpreso dai carabinieri mentre sradicava completamente tutti i cavi di rame dell’illuminazione pubblica in una zona rurale e defilata dalla frazione di Monreale (in provincia di Palermo). Nonostante la zona fosse estremamente tranquilla e poco frequentata, i carabinieri stavano pattugliando proprio quell’area, cogliendolo l’uomo in flagranza di reato. L’autorità giudiziaria, che ha disposto che Lo Coco attendesse in regime di arresti domiciliari il rito direttissimo, ha visto l’uomo optare per il patteggiamento della pena, che gli ha inflitto due mesi e 20 giorni di reclusione e 200 euro di multa. Infine è stato rimesso in libertà. Lo chiamano ormai l’“oro rosso”, un business, quello del rame, che riesce a far fruttare ai gruppi criminali anche migliaia di euro in poche ore. Il primo rischio è che la merce possa essere riconoscibile. Non a caso, i cavi di rame vengono immediatamente bruciati. Un’operazione necessaria per impedire che dalla guaina di rivestimento, quasi sempre marchiata, si possa risalire alla provenienza della refurtiva.

6 recommended
KKKKK
147 views
bookmark icon