Notizie

Salvini: “chiunque puzzi di mafia deve ritenerci nemici”

• Bookmarks: 3


[dropcap size=big]U[/dropcap]na nuova proposta. Noi con Salvini, sbarca in Sicilia, a Palermo. “Sono qui per ascoltare e non imporre, ho sempre criticato la mala organizzazione delle amministrazioni siciliane e non i siciliani. Ho tanto da imparare sul territorio e mi aiuteranno le organizzazioni locali antimafia. Chiunque puzzi di mafia deve ritenerci nemici”. Forti le dichiarazioni di Matteo Salvini, che è stato accolto da circa 200 manifestanti del pci con uova e arance. “quelli fuori se vogliono venire qui a parlare pacificamente ci possiamo incontrare, che non vengano alle mani con le forze dell’ordine.” risponde così il leader del nuovo movimento ai manifestanti che lo hanno accolto con le uova e le arance urlando per le strade  lega ladrona Palermo non perdona.  “Conosciamo bene Salvini, deve andare via. Da noi un voto non l’avrà. Non dimentichiamo le offese”, dichiara Serafino Biondo del Cantiere Navale. Il gruppo si è organizzato su facebook ed erano giovani di centri sociali e altri civili. Emanuele Suddi, del centro sociale Anomalia, dichiara “Salvini fa fina di volere il bene della Sicilia ha buttato infamia sui siciliani. Siamo i terroni che puzzano, rubano. Palermo non perdona. Salvini non può venire nella nostra terra. I siciliani che lo appoggiano, fano sempre capo a quella vecchia classe politica che non ha mai fatto gli interessi dei siciliani”. Mentre i toni del leader del movimento appaiono pacati, quelli dei manifestanti molto meno. Le questioni sulla quale vuole agire Salvini con il suo movimento sono  innanzitutto, l’immigrazione clandestina, che sta mettendo in ginocchio la regione. “La Sicilia ha delle potenzialità, vogliamo liberarla dalla morsa dell’Europa che la sta massacrando nei settori come l’agricoltura, la pesca, il commercio, il turismo”.  Nuove proposte fiscali, dall’aliquota unica al 15%, alla cancellazione della legge Fornero; in Sicilia vogliamo aprire dei casinò per togliere alla malavita organizzata il gioco d’azzardo, regolamentare la prostituzione per togliere alla mafia il giro. “Dare risposte che gli altri partiti non danno, non abbiamo la bacchetta magica, non siamo più intelligenti degli altri ma non abbiamo mai contribuito alla mala organizzazione della Sicilia”. In Sicilia ci sono il triplo dei dipendenti regionali rispetto che in Lombardia. L’autonomia di Crocetta non ha riscontri positivi, e Renzi è solo un pericolo per la democrazia. L’Italia non  è la Grecia, noi abbiamo energie e risorse necessarie per non essere come la Grecia, spero non ci sia qualcuno così pazzo da volere il collasso.

3 recommended
KKKKK
198 views
bookmark icon
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com