Mondo

Brasile, i “Gladiatores do Altar” vogliono sterminare gay e atei


Si chiamano “Gladiatores do Altar”, gladiatori dell’altare, e sono dei giovani integralisti che si sono uniti a formare una sorta di corpo militare dalle ideologie cristiane.

Le caratteristiche per definirli tali, effettivamente ci sono tutte: sono volontari che ricevono un vero e proprio addestramento militare, sfilano in marcia  e indossano la divisa.

I reclutamenti sono partiti dalla Chiesa Universale del Regno di Dio a Rio de Janeiro, in Brasile, e dopo essersi espansi in tutta l’America Latina, adesso vogliono conquistare anche gli altri continenti.

Per analogia di pensiero potrebbero ricordarci “le sentinelle in piedi”, un gruppo di persone che qualche tempo fa ha fatto molto parlare di sé per le  silenziose proteste omofobe nelle piazze italiane; ma il paragone non regge nel momento in cui ci si concentra proprio sulla modalità delle proteste: silenziose e pacifiche per i primi, attraverso comportamenti e linguaggi militari per i secondi.

Hanno espresso la loro preoccupazione in merito, alcune delle associazioni gay brasiliane, che con parole forti dichiarano: “ricordano le SS e vogliono sterminare gli omosessuali e gli atei”; e il deputato Jean Wyllys, che invece ha detto: “sono dei fondamentalisti, e il fatto che siano cristiani non li autorizza a minacciare violenze in questo modo. Di questo passo finiranno per lanciare i gay dalle torri, come fa l’Isis”.

Non si è fatta attendere, ovviamente, la replica delle associazioni pro Gladiadores: “Riteniamo assurdo considerare dei violenti e dei fascisti alcuni giovani volontari che fanno parte di organizzazioni simili all’Esercito della Salvezza o ai boy-scout e che utilizzano i metodi e il linguaggio militari in maniera del tutto pacifica”.

KKKKK
210 views
bookmark icon
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com