Italia

Caso tangenti| il manager del coop Concordia al telefono con D’Alema

• Bookmarks: 1


Novità sul caso dell’affarismo rosso ad Ischia. Nel corso delle indagini, sarebbe emerso anche il coinvolgimento, ancora da capire a che titolo, di Massimo D’Alema. Nelle circa 13mila pagine di fascicolo depositate in cancelleria, vi sarebbero anche le intercettazioni di una telefonata intercorsa tra Francesco Simone, il manager della Clp Concordia attualmente agli arresti. Nella “chiacchierata”, i due parlano della possibilità di sponsorizzare il prodotto dell’azienda vinicola umbra di D’Alema. Da quanto si evince dagli atti, che riportano unicamente le parole di Simone essendo l’ex premier non indagato e, quindi, mai stato sottoposto ad intercettazioni, si prospetta la possibilità per D’Alema di presentare il suo eccellente vino ad “una specie di riunione degli albergatori più importanti” su gentile concessione del sindaco Giosi Ferrandino. Una conversazione torbida, che non consente di identificare esattamente un eventuale ruolo nel caso delle mazzette per l’ex premier, ma che sicuramente pone parecchi interrogativi per la procura di Napoli.

KKKKK
146 views
bookmark icon
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com