Notizie

Cgil Cosenza su ultimo decesso sul lavoro

• Bookmarks: 24


“Nella provincia di Cosenza, nella sola ultima settimana si sono registrati cinque infortuni sul lavoro, di cui 2 mortali e 3 gravi. E’ ormai da diverso tempo che la media degli incidenti si è fortemente intensificata.

E’ un fatto talmente esorbitante che nessuno può dirsi esente da responsabilità. Come Cgil riteniamo che, tanto a livello nazionale quanto a livello locale, vadano prese le iniziative necessarie e urgenti per porre un freno a questa strage continua. Non è più sufficiente un mero osservatorio sul fenomeno, ma vanno coordinate azioni di intervento sinergico di tutti gli enti competenti in materia di sicurezza. Pur consapevoli delle carenze di organico in cui versano gli organi di vigilanza, è necessario che si predisponga un piano di intervento strategico e rafforzato per porre in essere la prevenzione necessaria sul territorio. E’ ora che in materia di sicurezza ci siano gli giusti investimenti e che il tema diventi centrale nelle agende politiche e istituzionali, soprattutto in Calabria dove le condizioni di lavoro precario e sommerso espongono molti lavoratori, spesso privi di formazione e dispositivi di sicurezza, a rischi notevoli. Ciò non è più tollerabile accettarlo sui luoghi di lavoro”, è quanto hanno dichiarato, congiuntamente, Massimiliano Ianni, segretario generale della Cgil di Cosenza, e Graziella Segreti, segretaria confederale Cgil di Cosenza, alla luce dell’ultimo incidente mortale sul lavoro avvenuto oggi a Bisignano, in provincia di Cosenza.

Cosenza, lì 27 luglio 2023

Massimiliano Ianni    Segretario generale Cgil Cosenza

Graziella Segreti        Segretaria confederale Cgil Cosenza

Com. Stam. Cgil

24 recommended
comments icon0 comments
KKKKK
0 notes
122 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com