Calcio

Double Trap – Oro per l’australiano Willet Due azzurri in semifinale: Barillà chiude quarto, Chianese sesto


Soddisfatto il Direttore Tecnico Cenci “E’ mancato solo un pizzico di fortuna”

 Rio de Janeiro – Nella preolimpica di Double Trap l’Italia non sale sul podio, ma ci va vicino. A sfiorare l’obiettivo medaglia sono stati Antonino Barillà ed Alessandro Chianese, entrambi in semifinale con lo score di 137/150, secondo miglior punteggio di giornata.

Il primo, marinaio di Villa San Giuseppe (RC), è riuscito a centrare il medal match per il bronzo malgrado un piccolo problema tecnico incontrato a metà della seri decisiva “Dopo i primi piattelli ho sentito una sensazione strana quando appoggiavo il fucile alla guancia e, prima di avere difficoltà serie, ho chiesto il time out tecnico per verificare cosa fosse successo. In effetti si erano allentate le viti di sostegno del nasello, cosa che non mi è mai capitata fino ad ora e su cui possono aver influito le alte temperature con cui abbiamo sparato in questi giorni e nella gara di oggi. In ogni caso, nulla di particolare”. In effetti, il Vice Campione del Mondo di Granada 2014 ha ripreso la semifinale in scioltezza, strappando il primo pass per il duello per il bronzo nel quale ha affrontato lo statunitense Walton Eller. Purtroppo per l’azzurro lo scontro diretto è iniziato con un suo zero, seguito poi da altri due che hanno irrimediabilmente minato la sua concentrazione portandolo a cadere in fallo con due doppi zero. In totale gli errori sono stati sette, troppi per sperare di battere il Campione Olimpico di Pechino 2008, che si è preso il bronzo con il punteggio finale di 28 a 23.

“Sono dispiaciuto di essermi fatto condizionare da quello zero in prima pedana. Non ci voleva proprio! E’ stata una gara impegnativa e ho lottato tanto per arrivare alla medaglia, però sono contento di essermela giocata e di aver approcciato bene questo campo”.

Fuori dai medal match Chianese, vincitore della Prima Coppa del Mondo 2016, disputata venti giorni fa a Cipro, anche lui portacolori della Marina Militare. Il tiratore di Casandrino ha tenuto il ritmo con gli avversari fino al nono turno d tiro, poi è caduto in un doppio zero che ha pregiudicato le sue ambizioni di podio. “Arrivare in semifinale non è stato facile. Il campo è impegnativo ed il caldo ha resto tutto ancora più complicato. Mi dispiace per non essere arrivato più in alto, ma sono comunque contento della mia prestazione, anche perché due semifinali in due Coppe del Mondo consecutive non sono male. Continuerò ad allenarmi per migliorare e per dare il mio contributo alla squadra”. Alla fine per lui sesto posto assoluto con 24/30.

Sulla vetta del podio l’australiano James Willet, che dopo il bronzo nella Prima Prova di Coppa del Mondo a Cipro, conferma l’ottimo stato di forma battendo nel gold match il russo Vasily Mosin, bronzo olimpico a Londra 2012 e Campione del Mondo lo scorso anno a Lonato del Garda (BS). Dopo aver chiuso le fasi regolamentari con un identico 27/30, i due hanno proseguito il duello con lo shoot-off, vinto dal primo con +2 a +1.

Lontano dalla semifinale il terzo azzurro in gara. Marco Innocenti di Montemurlo (PO), designato dal Direttore Mirco Cenci come tiratore olimpico per i Giochi di agosto insieme a Barillà, non ha trovato l’acuto necessario per superare il muro del 28/30, siglato in due delle cinque serie di gara, e con lo score totale di 131/150 si è fermato in 20ª posizione.

“Sono abbastanza soddisfatto – ha commentato a caldo Cenci – Con due tiratori in semifinale mi aspettavo qualcosa di più, ma l’obiettivo primario di questa competizione era prendere dimestichezza con i campi e siamo riusciti a farlo al meglio. Adesso abbiamo tutti gli strumenti per completare la preparazione in vista delle prossime gare e dell’appuntamento olimpico”.

Domani pedane libera da eventi ufficiali ed i tre campi dell’Olympic Shooting Center saranno a disposizione degli specialisti di Skeet per gli allenamenti liberi.

RISULTATI

Finale Double Trap: 1° James WILLET (AUS) 138/150 – 27/30 – 27/30 (+2); 2° Vasily MOSIN (RUS) 138 – 27 – 27 (+1);  3° Walton ELLER (USA) 137 – 25 (+4) – 28; 4° Antonino BARILLA’ (ITA) 137 – 26 – 23; 5° Andreas LOEW (GER) 136 (+11) – 25 (+3); 6° Alessandro CHIANESE (ITA) 137 – 24; 20° Marco INNOCENTI (ITA) 131

LA SQUADRA AZZURRA DI DOUBLE TRAP

Senior:  Antonino Barillà (Marina Militare) di Villa San Giuseppe (RC); Alessandro Chianese (Marina Militare) di Casandrino (NA); Marco Innocenti di Montemurlo (PO).

Commissario Tecnico: Mirco Cenci

LA SQUADRA AZZURRA DI SKEET

Senior: Tammaro Cassandro (Forestale) di Caserta (CE); Luigi Lodde (Esercito) di Ozieri (SS); Gabriele Rossetti (Fiamme Oro) di Ponte Buggianese (PT) .

Ladies: Diana Bacosi (Esercito) di Cetona (SI); Chiara Cainero (Forestale) di Cavalicco di Tavagnacco (UD); Chiara Di Marziantonio (Fiamme Oro) di Cerveteri.

Commissario Tecnico: Andrea Benelli

PROGRAMMA

Mercoledì 20 aprile                Allenamenti Liberi Skeet

Giovedì 21 aprile                    Allenamenti Ufficiali Skeet

Venerdì 22 aprile                    Gara Skeet Men (50 piattelli)

                                               Gara Skeet Women (50 piattelli)

Sabato 23 aprile                     Gara Skeet Men (25 piattelli)

Gara Skeet Women (25 piattelli)

Ore 19.00 Semifinale Trap Women

Domenica 24 aprile                Gara Skeet Men (50 piattelli)

                                               Ore 20.30 Semifinale  Skeet Women

Tutti gli orari sono indicati con ora locale italiana. L’ora locale di Rio de Janeiro è  – 5 ore rispetto all’Italia.

Com. Stam.

KKKKK
187 views
bookmark icon
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com