Calcio

ESCLUSIVA – ZOFF: “JUVE CHE FORZA, ROMA NON MOLLARE”

• Bookmarks: 2


 

[dropcap size=big]Z[/dropcap]itti tutti, parla Dino Zoff. Uno dei miti del calcio, eroe Mundial ’82 e sul tetto d’Europa con la Nazionale nel ’68, analizza a ruota libera per il nostro giornale i principali temi del campionato, dalla Juventus sempre più capolista ad una Roma in crisi di gioco e identità, dalla lotta per il terzo posto all’Inter di Mancini, per finire con la situazione paradossale di crisi vissuta dal Milan di Inzaghi.

Juventus vittoriosa a fatica contro l’Atalanta ma momentaneamente a più 10 sulla Roma. Scudetto già in cassaforte?

“La Juve va molto forte ma ancora non è del tutto chiuso il campionato. C’è uno scontro diretto da giocare e tanti punti in palio, ma certo i bianconeri sono i grandi favoriti. Contro l’Atalanta vittoria a fatica che però sono quelle che risultano davvero pesanti nell’arco di un’intera stagione”.

Dall’altra parte c’è una Roma che non riesce più a vincere, nemmeno in Europa contro gli olandesi del Feyenoord. Come si spiega questo momento di involuzione tecnica del team di Garcia?

“Ci può stare che nell’arco di una stagione non si è brillanti da un punto di vista fisico e poi certamente i risultati che non arrivano rendono ancora di più difficili certe situazioni che si vengono a creare. A livello mentale invece credo che i problemi della Roma siano nati dopo la sconfitta di Torino contro la Juve. Dalle loro dichiarazioni sembrava che avessero vinto, invece avevano perso. Da lì in poi c’è stata anche la netta sconfitta contro il Bayern e le certezze sono venute meno. Può ancora lottare per lo scudetto, ma non dovrà sbagliare nulla”.

Larga vittoria del Napoli in Europa League, ma in campionato la squadra di Benitez si rende protagonista di scivoloni davvero inspiegabili.

“Grande prova in Turchia quella del Napoli, con gli attaccanti in uno stato di forma eccezionale. In campionato comunque la squadra di Benitez sta facendo abbastanza bene. Era reduce da una serie positiva di sei partite ed è incappata in una brutta partita a Palermo contro una squadra in buone condizioni. Certo fino a questo momento Juventus Roma hanno fatto meglio perché è la classifica che dice questo. A pesare sono i punti persi contro le medio-piccole che poi alla lunga fanno la differenza. Già lunedì contro il Sassuolo gli azzurri non possono permettersi di sbagliare se vogliono ambire a qualcosa in più del terzo posto”

Pensa che la “sua” Lazio e la Fiorentina possano ancora sperare di conquistare l’agognato terzo posto?

“Le possibilità ci sono per tutte anche se in questo momento il Napoli ha un ottimo vantaggio. Il campionato è ancora lungo e ci sono tutti gli scontri diretti da giocare ma vedo gli azzurri favoriti e soprattutto più completi come organico”.

Capitolo milanesi. L’Inter di Mancini sembra essersi ripresa dopo le due vittorie consecutive contro Palermo e Atalanta, il Milan invece arranca e non riesce ancora a vincere nel 2015. Che futuro prevede?

“L’Inter sembra stia iniziando a trovare un po’ la quadratura del cerchio con Mancini. Non è mai facile subentrare in corsa e c’è bisogno di tempo per inculcare le proprie idee. In queste ultime uscite si è vista una squadra che sta iniziando ad assimilare meglio i dettami tattici del proprio allenatore. Quasi impossibile arrivare al terzo posto, bisogna puntare sull’Europa League. Il Milan invece sta facendo molta fatica, non è facile uscire da certi momenti. Adesso l’importante è finire bene la stagione e allo stesso tempo iniziare a programmare la prossima, in cui non saranno più ammessi errori”.

2 recommended
KKKKK
127 views
bookmark icon