Notizie

Infanzia: Save the Children, Elodie diventa Ambasciatrice dell’Organizzazione per difendere i diritti dei bambini

• Bookmarks: 37


Al via il progetto “Prendersi cura” per contrastare la povertà educativa nel quartiere Quartaccio di Roma

Elodie, una delle voci più conosciute e amate nel panorama della musica italiana, diventa ambasciatrice di Save the Children, per difendere i diritti delle bambine e dei bambini più vulnerabili.

In occasione del lancio del progetto “Prendersi cura”, per contrastare la povertà educativa nel quartiere Quartaccio di Roma, dove Elodie è cresciuta, la cantante diventa Ambasciatrice dell’Organizzazione scegliendo di affiancarla per assicurare un futuro alle bambine e ai bambini, in particolare quelli che vivono in contesti svantaggiati e privi di servizi nelle periferie italiane.

“Ho deciso di impegnarmi con Save the Children perché sono stata una bimba anch’io e so quello che è mancato nella mia infanzia. Credo che ogni adulto dovrebbe impegnarsi per far sì che il futuro di tutti i bambini sia dignitoso e rappresenti la realizzazione di tutte le loro potenzialità e i loro desideri”, ha dichiarato Elodie, che nei giorni scorsi ha incontrato un gruppo di alunne e alunni della scuola primaria del plesso “Andersen” dell’Istituto comprensivo Pio La Torre, nel quartiere Quartaccio di Roma, alcuni dei quali saranno protagonisti del progetto “Prendersi cura”.

Elodie diventa ambasciatrice di Save the Children al termine di un percorso iniziato nel marzo del 2022, quando la cantante scelse di sostenere i progetti dell’Organizzazione per le bambine e i bambini ucraini coinvolti nella guerra appena scoppiata.

“Siamo molto contenti e orgogliosi che Elodie abbia scelto di entrare a far parte della nostra famiglia e di condividere il nostro impegno – ha affermato Claudio Tesauro, Presidente di Save the Children, l’Organizzazione che da oltre 100 anni lotta per salvare le bambine e i bambini a rischio e garantire loro un futuro – In Italia 1,3 milioni di bambini vivono in povertà assoluta; molti di loro in periferie urbane, spesso prive di spazi e di opportunità che possano stimolare la loro crescita.  È fondamentale lavorare per assicurare a tutte le bambine e i bambini, indipendentemente dal contesto in cui vivono e dalle condizioni di partenza, la possibilità di sviluppare i propri talenti e aspirazioni e di avere fiducia nelle proprie capacità. Siamo certi che Elodie darà un contributo rilevante a questo impegno quotidiano”.

Il progetto “Prendersi cura” prevede l’attivazione di un sistema di doti educative – percorsi di sostegno personalizzato per promuovere il benessere e l’accesso ad un’educazione inclusiva di bambine, bambini e adolescenti che vivono in condizioni di vulnerabilità socioeconomica sostenendo le loro passioni, aspirazioni e talenti – destinate a un primo gruppo di minori tra i 6 e i 17 anni che vivono nel quartiere Quartaccio. L’intervento prevede la definizione di un piano educativo individuale incentrato sulla risposta a bisogni puntuali dei minori, partendo dai loro desideri e aspirazioni, con il pieno coinvolgimento delle famiglie, delle istituzioni scolastiche e dei servizi attivi sul territorio.

Il progetto è realizzato in collaborazione con l‘Istituto Comprensivo “Pio La Torre” e con la Cooperativa Sociale S. Onofrio.

Com. Stam.

37 recommended
comments icon0 comments
KKKKK
0 notes
134 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com