Notizie

Nuove regole di conferimento e revoca degli incarichi dirigenziali e valutazione della performance, per una PA efficiente e imparziale

• Bookmarks: 17


“Nuove regole di conferimento e revoca degli incarichi dirigenziali e valutazione della performance, per una PA efficiente e imparziale”. È questo il titolo del convegno organizzato dal sindacato dei dirigenti degli Enti territoriali, Direts, che si terrà il 17 dicembre, nella sede Enpam, in via Torino 38, a partire dalle ore 15.00.

Direts ha organizzato l’incontro a seguito della recente sentenza delle Sezioni Unite della Corte di Cassazione n. 29081 del 13.11.2018 che, accogliendo il ricorso proposto dal sindacato, con il patrocinio dell’avv. Domenico Tomassetti, ha dichiarato la giurisdizione del giudice amministrativo nella vicenda degli incarichi dirigenziali a soggetti esterni al ruolo dirigenziale della Regione Lazio.La sentenza pone alcuni principi quadro in materia di giurisdizione nel pubblico impiego, ma soprattutto, per quanto direttamente riguarda il sindacato, afferma che lo stesso non poteva che adire il giudice amministrativo in quanto latore di interessi collettivi e, quindi, in posizione di interesse legittimo rispetto alla scelta dell’Amministrazione di affidare all’esterno un cospicuo numero di incarichi dirigenziali.

“Oggi non dobbiamo inventarci l’idea geniale e risolutiva per riformare la PA, ma portare avanti un confronto continuo con chi nella PA lavora da sempre e può indicare rimedi che non puntino sull’impatto mediatico ma possano davvero contribuire al cambiamento – afferma il segretario generale Direts, Mario Sette, presentando l’evento – questa è parsa l’idea del nostro Ministro della Funzione Pubblica, ed è quanto noi desideriamo: porci al servizio del Paese e di chi lo governa per migliorarlo”.

A parere del segretario generale Direts per ottenere il cambiamento tanto auspicato si dovrà puntare sulla “digitalizzazione, per far sì che tutte le articolazioni dello Stato, quelle centrali e quelle periferiche, possano utilmente dialogare, erogando servizi efficienti con procedure snelle e trasparenti”; ma anche sulla semplificazione normativa: lo stratificarsi continuo di norme e la conseguente loro ardua applicazione ha contribuito, in buona parte, a dar vita a quel fenomeno della “dirigenza difensiva”, per il quale chi occupa ruoli di responsabilità preferisce “non fare” pur di non incorrere nell’errore e nella sanzione comminata dai variegati organismi di controllo che recente legislazione ha oltremodo incrementato; sulla formazione; sulla valutazione; si dovranno ribadire le regole, e farle rispettare, sulle procedure di conferimento durata e revoca dell’incarico dirigenziale” dice ancora Sette, soprattutto alla luce della recente sentenza della Cassazione.

Introduce i lavori il segretario generale Direts, Mario Sette. A seguire i saluti del segretario generale Direr, Silavana De Paolis e di Giorgio Cavallero, segretario generale Cosmed. Con gli interventi dell’avvocato Domenico Tomassetti, del professor Mario Collevecchio, del direttore di Gazzetta Amministrativa e del Quotidiano della PA, Enrico Michetti, del presidente dell’associazione Art.97, Santo Fabiano, del presidente dell’O.I.V del Mef, Francesco Verbaro, di Roberta Bernardeschi (Direr Lazio) e del procuratore regionale della Corte dei Conti della Valle d’Aosta, Massimiliano Atelli. Sono stati invitati, in attesa di conferma, il sottosegretario Claudio Durigon e il ministro della Funzione Pubblica, Giulia Bongiorno.

Com. Stam.

17 recommended
comments icon0 comments
KKKKK
0 notes
396 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com