Sport

PESI – Pesistica inarrestabile! Zanni, oro e bronzo ai Giochi del Mediterraneo

• Bookmarks: 8


L’Azzurro solleva 150 kg di strappo e segna il nuovo record italiano di slancio Domenica in pedana il Campione Europeo, Nino Pizzolato 

La Pesistica Italiana continua a macinare medaglie ai Giochi del Mediterraneo! A incrementare il bottino azzurro (ora arrivato a 6 medaglie) ci pensa Mirko Zanni, bronzo olimpico di Tokyo, che conquista la medaglia d’oro di strappo nella categoria fino a 73 kg con 150 kg e il bronzo di slancio con 177 kg, firmando il nuovo record italiano di specialità.

La gara

Una gara tesissima quella che ha visto protagonista Mirko Zanni, con tanti atleti a contendersi le medaglie. L’Azzurro del C.S. Esercito entra in scena con 147 kg, portandosi avanti all’egiziano Mohamed; si mette in pari il tunisino Ben Hnia mentre l’albanese Qerimaj tenta subito di scavalcarlo proponendosi con una prima prova a 148. Non va però né il primo né il secondo tentativo consecutivo. Lascia così andare in pedana Zanni e Ben Hnia ma entrambi sbagliano la misura a 149. Ci riprova l’albanese e questa volta li solleva, ma la sua esultanza è eccessiva per la giuria che gli dà un ‘no lift’. Il clima si scalda, arrivando quasi alla rissa, tra le proteste degli albanesi e i giudici di gara che tentano di mantenere calmi gli animi. La situazione rientra, all’albanese viene assegnato il ‘good lift’, che lo piazza in vetta alla classifica; in un clima caldissimo e pieno di tensione, entra in pedana Mirko Zanni per la sua ultima alzata, proponendosi con 150 kg. Una prova perfetta per il nostro Azzurro, che con questa medaglia dimostra tutto il suo grandissimo carattere e che festeggia con un urlo che fa tremare i muri del Palazzo dello Sport di Orano.

Nello slancio si fa sentire la grande tensione subita nella precedente specialità. L’albanese non entra affatto in gara, lo spagnolo Sanchez si ferma dopo la prima alzata, così come il libanese Shabi e il padrone di casa, l’algerino Farfjallah, mentre l’egiziano Mohamed fa tre prove nulle. Zanni, dopo il primo errore a 177, solleva la misura al secondo tentativo (facendo anche il nuovo record italiano di specialità) ma è vittima di un leggero infortunio. Certo, comunque, di aver conquistato la medaglia di bronzo, si ritira prima della terza alzata, lasciando andare gli avversari: l’oro di specialità andrà al tunisino Ben Hnia con 185 kg, l’argento al turco Ozbek con 184.

Domani in pedana Nino Pizzolato

Domenica altra giornata importante per la pesistica azzurra: alle ore 11.00 salirà in pedana Carlotta Brunelli, che torna alle competizioni internazionali nella categoria 71 kg. Alle ore 18.00 sarà poi la volta del Campione Europeo Nino Pizzolato, impegnato nella categoria fino a 89 kg.

Com. Stam./FOTO CONI

8 recommended
comments icon0 comments
KKKKK
0 notes
79 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.