Sport

SERIE A – Semifinali Scudetto. Gara 1, manco a dirlo, sorride a Vicenza e a Milano. Sabato si torna in pista, a campi invertiti, per il “re-match”

• Bookmarks: 9


Asiago, grazie anche alla buona vena di Facchinetti, regge un tempo ma non ha la forza di reagire al sorpasso meneghino. A Vicenza invece i Ghosts non entrano praticamente mai in gara. Per i Diavoli un Sigmund devastante

Aprile con l’ombrello…ma mercoledì decisamente caldo nella massima serie italiana, visto l’inizio scoppiettante delle semifinali scudetto. In contemporanea alle 20:30, ieri sera sono scese in campo Asiago, Milano, Vicenza e Padova per iniziare la lunga cavalcata che consentirà alle due migliori di strappare il pass per la finalissima. Tanto equilibrio e tanta tensione (che ha avuto effetto sulle “gambe” degli asiaghesi) sull’altopiano di Asiago, dove i padroni di casa dei Vipers hanno ceduto il passo al Quanta, che con questo “sacco” esterno, si riappropria del fattore campo e mette la freccia portandosi sullo 1-0 nella serie. Al termine dei 40 minuti il tabellone riporta infatti l’1-3 che premia i rosso-blu, bravi a rimettere in discesa una gara che non è comunque mai stata particolarmente scontata per Banchero e compagni. Inizialmente infatti ad aprire le marcature sono i veneti, che con l’aasolo vincente di Matteo Rossetto, trovano l’1-0 dell’11mo. Milano spreca una superiorità numerica (ottimo Facchinetti in più di una occasione) ma a 5 minuti dalla fine del primo arriva la zampata di Ferrari, ottimamente servito da Spimpolo, che permette di pareggiare i conti e manda le squadre al riposo sull’1-1 con i Vipers a rimpiangere un paio di “legni” colpiti da Valente e Rossetto nell’unica superiorità avuta nei primi 20’. Nella ripresa parte sicuramente meglio Milano e Ferrari, su rimbalzo ravvicinato, non si fa pregare firmando la doppietta che vale il sorpasso. La gara si accende, molte le occasioni da una parte e dall’altra con entrambi i portieri a salire sugli scudi e a dire di no ad ogni conclusione fino alla fuga solitaria di Lettera che insacca il 3-1, che i ragazzi del Quanta riescono a portare fino al quarantesimo nonostante il disperato assalto finale dei Vipers. Coach Luca Rigoni, per Milano, così esprime la sua soddisfazione: << L’approccio alla partita è stato quello giusto: nei primi dieci minuti abbiamo imposto il nostro gioco, peccando in concretezza come già capitato altre volte in stagione. Mi è piaciuta molto anche la reazione al vantaggio dell’Asiago, arrivato un pò a sorpresa per come si era messa. Ma d’altronde li conosco bene, l’ambiente Vipers è carico e soprattutto in casa sanno essere cinici e caparbi. Mi aspettavo una serie dura e la prima partita lo dimostra. Potevamo amministrare meglio il finale, ma in generale faccio i complimenti alla mia squadra perché la prestazione c’è stata. Ci siamo ripresi il fattore pista, che a mio avviso ci spettava, e sabato dovremo essere altrettanto bravi per tenercelo stretto >>.
Dall’altra parte del tabellone rispetta i pronostici della vigilia il Vicenza, che vince sul velluto abbattendo il Padova per 8 a 1. Partono subito premendo sull’acceleratore i Diavoli che già nei primi 14 minuti di gioco calano un poker pesantissimo che li fa schizzare sul 4-0 che tramortisce i Ghosts: apre le marcature Roffo, allunga poi Sigmund che trova il tris biancorosso con una doppietta. La quarta rete dei locali porta poi la firma dell’immarcabile Delfino. Poco prima di andare a riposo, gli ospiti provano a reagire con il 4-1 di Carron, che però viene reso subito vano da un altro sigillo di Sigmund, suo infatti il 5-1 che manda le squadre negli spogliatoi. Nella ripresa, chi si aspetta la reazione d’orgoglio dei giovani fantasmi di Cantele viene deluso, in pista (e sul tabellone) c’è solo Vicenza: i padroni di casa mettono a segno infatti altri 3 gol con i guizzi di Delfino, Sigmund e Baldan. 8-1 dunque per i vicentini che continuano a macinare vittorie come una vera schiacciasassi, aggiudicandosi dunque Gara 1 in grande stile e grazie ad un Sigmund apparso, fosse possibile, addirittura più immarcabile del solito: << A parte un inizio un po’ “così-così”  – ha dichiarato a fine gara Michele Frigo, portiere vicentino – è stata una bella partita, ci siamo ripresi subito dalla partenza troppo soft e abbiamo trovato qualche gol che ci ha dato tranquillità. Quando va in vantaggio di un paio di gol, questa squadra è una certezza. Ognuno fa il suo dovere e ho visto la squadra in ottima forma. Arrivavamo da una partita contro Monleale non proprio brillante, complice il viaggio, la pista e anche la gli avversari stessi. Monleale è una buona squadra che ti porta però a fare tanta confusione e quindi anche il nostro gioco ne ha risentito, mentre stasera abbiamo giocato una bella partita e sono soddisfatto, anche perché Gara 1 ha sempre un certo peso nella serie ed era fondamentale portarla a casa. Con un risultato così netto è poi. decisamente ancora meglio >>.
Per la gare di ritorno appuntamento a sabato 24 aprile quando alle 18.00 scenderanno in pista Milano e Asiago mentre alle 18:30 sarà il turno di Padova-Vicenza.


SERIE A – I risultati di mercoledì 21 aprile 2021

Semifinale – Gara 1 

Asiago Vipers – Milano Quanta: 1-3 (pt. 1-1)

Diavoli Vicenza – Ghosts Padova: 8-1 (pt. 5-1)

Vicenza e Milano conducono la serie 1-0

Programma semifinali:

Gara 2 (sabato 24.04) 

ore 18.00 Milano Quanta – Asiago Vipers 

ore 18.30 Ghosts Padova – Diavoli Vicenza diretta FisrTv dalle 18.20

Gara 3 (mercoledì 28.04) 

ore 20.30 Asiago Vipers – Milano Quanta

ore 20.30 Diavoli Vicenza – Ghosts Padova

Ev. Gara 4 (sabato 01.05) 

Milano Quanta – Asiago Vipers 

Ghosts Padova – Diavoli Vicenza

Ev. Gara 5 (martedì 04.05) 

Asiago Vipers – Milano Quanta

Diavoli Vicenza – Ghosts Padova

L’andamento dei Quarti di Finale:

Diavoli Vicenza (1) – Monleale (8): 7-2 e 9-4. Vicenza vince la serie 2-0

Ferrara (2)– Asiago Vipers (7): 1-4 e 3-5. Asiago vince la serie 2-0

Milano Quanta (3) – Real Torino (6): 4-0 e 7-3. Milano vince la serie 2-0

Ghosts Padova (4) – Cus Verona (5): 8-1 e 7-2. Padova vince la serie 2-0

SEGUITECI

Risultati live: https://bit.ly/31DBpEV

Web TV:  https://bit.ly/31EwLqs  o  Youtube 

Su Fisr.it: https://bit.ly/2MG6oMw

Facebook: https://bit.ly/2ZnFCMX

Instagram: https://bit.ly/31JJXdo

Twitter: https://bit.ly/2Ph9bNF

foto Vanessa Zenobini e Michela Ceccarelli

Com. Stam.


Warning: json_decode() expects parameter 1 to be string, object given in /web/htdocs/www.giornalelora.it/home/wp-content/plugins/posts-social-shares-count/classes/share.count.php on line 66

Warning: json_decode() expects parameter 1 to be string, object given in /web/htdocs/www.giornalelora.it/home/wp-content/plugins/posts-social-shares-count/classes/share.count.php on line 86

Warning: json_decode() expects parameter 1 to be string, object given in /web/htdocs/www.giornalelora.it/home/wp-content/plugins/posts-social-shares-count/classes/share.count.php on line 66
9 recommended
comments icon0 comments
0 notes
115 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *