Sport

SINNER – LA VETTA DEL TENNIS ITALIANO

• Bookmarks: 31


Tra 4 giorni giungeremo a 1 mese, l’arco di tempo che ci separa da un risultato storico, leggendario per il tennis italiano nonché per lo sport della nostra nazione.

Fu di fatto la domenica del 28 gennaio che Jannik Sinner, oltre all’amore incondizionato dei propri tifosi acquisito già da tempo, conquistò l’Australian Open del 2024. Un risultato che, focalizzandosi sull’importanza degli slam, solo altri 2 giganti italiani come Panatta e Pietrangeli possono vantare.

Non ha fatto attendere molto Jannik, per la vittoria di un’altra competizione, ovvero quella del Rotterdam Open. A essere spodestato stavolta dalla furia altoatesina è stato Alex de Minaur, che come Medvedev, non ha potuto niente dinanzi alla tenuta mentale del 2001.

Dopo aver rimontato Medvedev a Melbourne e concluso perfettamente una delle tappe del Atp Tour 500, Sinner, attualmente terzo nel ranking, si prepara per l’Indian Wells. Competizione di grande calibro che gli potrebbe permettere il secondo posto mondiale, traguardo mai raggiunto da nessun italiano.

Tennis italiano maschile  che oltre ai risultati di Sinner, vede un’altra buona notizia ovvero il ritorno in campo di Berrettini. È di fatto dal 31 agosto dello scorso anno, che l’italiano non impugna la racchetta ufficialmente, data in cui un infortunio alla caviglia lo costrinse al ritirarsi durante gli US Open.

L’Arizona tennis Classic sarà dunque il palcoscenico per il suo ritorno.

Infine bene ma non benissimo per Musetti e Sonego, che nel doppio dell’ATP 250 di Doha perdono in finale, cedendo il titolo ai favoriti Murray e Venus. Servono 3 set al britannico e al neozelandese per superare i 2 italiani.

di Roberto Di Cesare

31 recommended
comments icon0 comments
KKKKK
0 notes
127 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com