Notizie

Una Marina di Palermo Pride

• Bookmarks: 7


Anche quest’anno il Coordinamento Palermo Pride collabora al festival dell’editoria Una Marina di Libri che giunge alla 12 edizione e si sposta al Parco di villa Filippina da giovedì 16 a domenica 19 settembre 2021.

“Un appuntamento irrinunciabile – sottolinea Luigi Carollo, portavoce del Coordinamento – non solo per la città ma anche per il Palermo Pride. La collaborazione tra le due manifestazioni è una tradizione che col tempo si rinnova e si arricchisce: nell’edizione del 2021, infatti, il Pride sarà presente ancora più che negli altri anni e non solo attraverso i libri ma anche con documentari e dibattiti. Uno spazio in cui si incontrano case editrici, autori e autrici, promotori e promotrici di cultura è naturalmente casa per il Palermo Pride, che alla promozione della cultura dei diritti, della contaminazione e del dialogo tra persone, tra istanze, tra movimenti ha sempre dedicato tutte le sue energie militanti”.

Tra libri, talk, proiezioni e incontri anche per bambini e bambine in collaborazione con la Libreria Dudi il Coordinamento Palermo Pride ha partecipato al programma della manifestazione sin dal primo giorno. Giovedì alle 21.30 c’è la proiezione del film “Pride: anni ’70: l’avanguardia della lotta”. L’episodio della docuserie divisa in sei parti che ripercorre la lotta per i diritti civili della comunità Lgbt+ in America targata Disney. La Serie originale parte dagli anni Cinquanta e ripercorre la storia della comunità decade dopo decade, con interviste a Arthur Tress, Jules-Gill Peterson, Felicia “Flames” Elizondo, Hugh Ryan e Cheryl Clarke.⁣ All’evento Interviene Giuseppe Cutino di Famiglie Arcobaleno.Venerdì gli appuntamenti sono con i libri e sono due: alle 17:30 la presentazione di “Il delitto di Giarre. 1980: un caso insoluto e le battaglie del movimento Lgbt+ in Italia” di Francesco Lepore (Rizzoli) e intervengono Maria Di Carlo, Giuseppe Di Salvo, Claudio Fava, Massimo Milani, Paolo Patanè e Luigi Carollo. Insieme a Uaar, unione atei e razionalisti italiani alle 18.30 si presenta il libro “Codice Europeo della Libertà di Non Credere” e partecipano l’autrice Silvia Baldassarre, Giorgio Maone e Mirko Pace.

Nella giornata conclusiva di domenica invece gli appuntamenti sono tre: alle 11.30 la conversazione “Cantico dell’abisso – Scoprire convivere serenamente con la propria omosessualità e con la decisione di diventare transgender” dal libro “Cantico dell’abisso” di Ariase Barretta (Arkadia), con Luigi Carollo ed Eugenia Nicolosi. Alle 17:30 insieme a Libreria Dudi c’è incontro per docenti e genitori dedicato all’inclusione a partire da “Una scuola arcobaleno. Dati e strumenti contro l’omotransfobia in classe”, il volume di Giulia Selmi e Valeria Roberti (edizioni Settenove) e intervengono Gilda Terranova e Luigi Carollo.

Infine domenica alle 20 il palco centrale della manifestazione ospita un dibattito su un tema di grande attualità: “Ddl Zan: le parole da non dire”: due le opinioni a confronto, quella di Daniela Dioguardi e quella di Massimo Milani che dialogano con la moderazione della giornalista Flavia Fratello.

Com. Stam.

7 recommended
comments icon0 comments
0 notes
87 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *