Evidenza

“Ascolta la Stradale”, esce il nuovo singolo di Andrieri

• Bookmarks: 34


Il poliziotto-cantautore impegnato come segretario generale di LeS raccoglie le esperienze degli operatori impegnati nella specialità della Polizia Stradale. Un condensato di emozioni che attraverso l’invito alla prudenza è un inno alla vita

ROMA – La notizia di una vita spezzata logora il cuore non solo alle persone che la conoscono e che la amano ma anche a chi è affidato il delicato compito di darne comunicazione. In tantissime occasioni, gli operatori della Polizia di Stato hanno assistito agli istanti di disperazione, quando padri e madri di famiglia si sono abbandonati alle loro braccia ricevuto l’avviso che i loro figli erano rimasti coinvolti nell’ennesima “strage del sabato sera”. Dai racconti dei tanti colleghi impegnati nella specialità della Polizia Stradale, il cantautore romano, Luca Andrieri che ricopre anche l’incarico di segretario generale a Roma del sindacato “Libertà è Sicurezza” ha tratto spunto per incidere il suo nuovo singolo “Ascolta la Stradale”. Il brano è un concentrato di sensazioni vissute direttamente da chi indossa la divisa, ma allo stesso tempo un invito alla prudenza per chi si mette alla guida. Il singolo esce in concomitanza con la ripartenza delle attività dopo il lungo periodo di lockdown. «L’euforia di un ritorno alla vita normale – spiega Andrieri – non deve farci dimenticare che quando ci mettiamo alla guida occorre sempre rispettare le norme contenute nel codice della strada. Non si tratta soltanto di avere la paura della sanzione, ma soprattutto del rispetto per la nostra vita, per quelli che viaggiano nella macchina che conduciamo e per le altre persone che il destino potrebbe mettere sulla nostra via». La collaborazione del cantautore poliziotto sindacalista di LeS e la specialità della Polizia Stradale apre a diverse iniziative. «Siamo riconosciuti come poliziotti da tutti gli italiani, ma è importante che campagne di sensibilizzazione riprendano così come le tantissime attività che è opportuno fare in presenza. Questo faremo come poliziotti e come LeS – prosegue Andrieri -. Il mio brano “Ascolta la Stradale” vuole seguire quella che è stata la fortunata esperienza di un’altra nostra importante attività “Mai più bullismo” che abbiamo portato avanti e interrotti poiché travolti dalla pandemia. La musica è uno strumento di comunicazione importante, che arriva a tutti indistintamente. Un atteggiamento prudente alla guida deve essere fatto con maggiore convinzione nei confronti dei giovani per avere adulti responsabili, ma anche nei confronti di chi guida da diversi anni ma lo fa in spregio alle regole». Tra le strofe e la musica di Andrieri, l’invito alla prudenza è intrecciato con una spinta emotiva a vivere la vita quale dono unico da vivere in tutta la sua grandezza.

Cs

34 recommended
comments icon0 comments
0 notes
696 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *