Notizie

“CORTO DORICO FILM FEST 2023”

• Bookmarks: 27


Presentata la XX edizione. Tra gli ospiti Marco Bellocchio, Fabrizio Bentivoglio, Barbara Ronchi, Dante Spinotti, Roberta Torre, Ciro D’Emilio, Maicol e Mirco e moltissimi altri

Roma – È stata presentata  nel corso di una conferenza stampa, la XX edizione di Corto Dorico Film Fest, il festival cinematografico di Ancona, uno dei più autorevoli e popolari d’Italia per quanto concerne i cortometraggi, co-diretto dal regista e direttore della fotografia Daniele Ciprì e dallo sceneggiatore Luca Caprara, che prenderà il via da sabato 2 dicembre fino a domenica 10, in diversi luoghi della città di Ancona (e comuni delle Marche per il concorso “Salto in lungo”). 


Un anno importante raccolto in oltre un mese di festeggiamenti per uno dei maggiori festival di cinema breve d’Italia. E proprio per questa prestigiosa ricorrenza, che coincide anche con i 20 anni di Nie Wiem, associazione ideatrice e organizzatrice del Festival, Corto Dorico Film Fest ha deciso di espandersi e diventare “diffuso” passando, con proiezioni e incontri, per il concorso dedicato ai lungometraggi e per alcune delle sue sezioni fuori concorso, in diversi comuni delle Marche e non solo: da Pesaro a Fano, a Civitanova a Senigallia fino a Riccione.


70 gli appuntamenti annunciati, tra incontri in presenza e online (sulla pagina Facebook di Corto Dorico e sul canale Youtube di ArgoWebTv), masterclass, workshop per ragazzi, presentazioni di libri, proiezioni di cortometraggi (nazionali e internazionali), documentari e anche uno spettacolo teatrale. E poi il pitching, le sezioni dedicate ai lungometraggi, i premi e tantissimo altro per 9 giorni intensi in cui a dominare sarà il cinema in ogni sua forma.


CONCORSO NAZIONALE E INTERNAZIONALE – Punta di diamante di Corto Dorico Film Fest sono i due concorsi di cortometraggi. Si avvicinano le date in cui verranno decretati i vincitori del Concorso Nazionale (sabato 9 dicembre, ore 21.00, Cinema Italia di Ancona) e del Concorso Internazionale Short on rights / A Corto di diritti in collaborazione con Amnesty International Italia che è dedicato ai cortometraggi internazionali che trattano temi legati ai diritti umani (venerdì 8 dicembre alle 21.15 al Ridotto delle Muse di Ancona). Quest’anno si sono iscritte oltre 788 opere di cui 34 selezionate per le semifinali (dal titolo “Corto Slam” e “A Corto di Diritti Slam”) e rispettive finalissime.


OSPITI – Tantissimi saranno gli ospiti protagonisti di questa XX edizione. A inaugurare il Festival sarà lo spettacolo teatrale “Lettura clandestina: La solitudine del satiro di Ennio Flaiano” con l’attore Fabrizio Bentivoglio e il contrappunto del contrabbasso di Ferruccio Spinetti (sabato 2 dicembre, ore 18, Cinema Italia); regista tra i più riconosciuti nel cinema d’autore italiano e europeo, Marco Bellocchio riceverà il Premio Angelo Guglielmi e dopo un incontro moderato da Daniele Ciprì, presenterà “I pugni in tasca”, nella versione restaurata a cura della Cineteca di Bologna (domenica 3 dicembre, ore 17, Cinema Italia). Protagonisti degli incontri virtuali (in diretta sulla pagina Facebook di Corto Dorico e sul canale Youtube di ArgoWebTv) saranno, in “Come saltammo in lungo”, i quattro registi autori di opere prime, Nicola ProsatoreNiccolò FalsettiLaura Samani e Gianluca Santoni, in collaborazione con la rassegna Prima del Debutto (venerdì 1, ore 18.00, per la pre-apertura) e l’attrice Barbara Ronchi nell’incontro online con i ragazzi delle scuole superiori di Ancona (lunedì 4, ore 18.00). Anche “Io capitano” avrà una proiezione dedicata agli studenti e per l’occasione il regista Matteo Garrone e i ragazzi protagonisti del film invieranno un video saluto, in collaborazione con CGS Dorico – Sentieri di Cinema (giovedì 7 dicembre, Cinema Italia); la regista Simona Cocozza parteciperà alla proiezione di “Rumore – Human Vibes”, in collaborazione con Amnesty International Italia (venerdì 8, ore 19.15, Ridotto delle Muse) e il regista, produttore e autore Omar Rashid sarà protagonista del rinnovatofocus del Festival sul Cinema in VR (nella giornata di martedì 5 dicembre, a partire dalle 15 all’Aula magna del Liceo Galilei) a cui parteciperà anche il famoso fumettista Maicol e Mirco che presenterà il suo “La storia che non ho mai disegnato – Maicol e Mirco in VR” (ore 21.15, Auditorium Buon Pastore)Sarà presente alla XX edizione anche il celebre animatore, regista e illustratore italiano vincitore di un David di Donatello e di quattro Nastri d’argento, Simone Massi (mercoledì 6 dicembre, ore 21.15, Cinema Italia), con la sua opera prima Invelle. E il regista Ciro D’Emilio (“Un giorno all’improvviso”, “Per niente al mondo” al cinema e “Suburraeterna” in tv) che sarà presente per la masterclass di pitching (progetto di cui è anche ideatore) per gli autori selezionati, venerdì 8 dicembre al Foyer del Teatro delle Muse.


LA GIURIA SEMPRE PIÙ DI QUALITÀ – Una giuria sempre più titolata per eleggere il miglior corto dell’anno: stiamo parlando  della regista Roberta Torre (“Tano da morire”, “I baci mai dati”)chepresenterà anche il suo ultimo film “Mi fanno male i capelli”; il direttore della fotografia di Michael Mann,Dante Spinotti (che nella sua carriera ha vinto un BAFTA per L’ultimo dei Mohicani ed è stato candidato a due premi Oscar per i suoi lavori in L.A. Confidential e in Insider – Dietro la verità) presenterà anche il suo libro “Il sogno del cinema, la mia vita, un film alla volta” (sabato 9 dicembre, Cinema Italia) e il regista Daniele Vicari (“Diaz”) parlerà anche del suo libro “Il cinema, l’immortale” (venerdì 8 alle ore 17.00, Foyer del Teatro delle Muse).


Queste le parole di Daniele Ciprì e Luca Caprara in merito alla XX edizione del Festival: «Corto Dorico ha vent’anni. Lascia il suo luogo d’elezione, la Mole Vanvitelliana, e diventa un festival diffuso. Abbraccia tutta la città di Ancona e si diffonde lungo tutto il territorio marchigiano. Nuovi spazi, le sale cinematografiche, il ridotto delle Muse e non solo, nuove città e nuovi progetti per un Festival che giunge quest’anno al traguardo “tondo”, a quei vent’anni appunto che significano venti edizioni e che giocoforza ci portano alla parola che accompagnerà questa nuova edizione: ventiUn festival riconosciuto come uno dei più importanti a livello nazionale sul cinema corto, che cresce con nuove partnership internazionali, che fa formazione e didattica per i ragazzi, attività industry per autori emergenti e produttori cinematografici, che è diventato negli anni un punto di riferimento per tutto il comparto audiovisivo delle Marche e d’Italia».


Intense le parole del Presidente di Nie Wiem, Valerio Cuccaroni e di Natalia Paci, cofondatrice dell’associazione e direttrice della scuola di Cinema per ragazzi e ragazze, che hanno percorso lo spirito di questi 20 anni: «A chi cerca un’uscita d’emergenza dalla policrisi (economica, climatica, politica), in cui siamo precipitati, a chi si sente impotente, ansioso e angosciato, Nie Wiem, che significa ‘Non So’, offre l’alternativa del dubbio: si può fare qualcosa di concreto per cambiare? La risposta è nei venti anni di vita della nostra associazione, che è nata da tre persone e ora è una piccola grande comunità, sparsa per l’Italia… Questa creatura immaginaria, che non dovrebbe esistere nella società del profitto, esiste perché chi la immagina la anima. È per questo che ci piacciono le feste visionarie, che da venti edizioni, al grido di Corto Dorico, richiamano ad Ancona cineasti e cineaste, cinefile e cinefili, da ogni dove. Nella festa del ventennale offriamo a chiunque si associ l’ingresso gratuito per assistere con noi alla Finalissima di Corto Dorico e la possibilità di decidere insieme il futuro della manifestazione».


Presenti le istituzioni che hanno voluto portare i loro auguri e complimenti a questo prezioso Festival.


«Con l’edizione 2023 Corto Dorico festeggia i suoi primi venti anni. È un piacere e un onore per la città ospitare questa manifestazione, che ha visto riconoscere la propria importanza a livello nazionale, grazie ai tanti e interessanti prodotti cinematografici presentati, promossi e premiati negli anni, ai molti e importanti incontri con registi, sceneggiatori, attori e artisti che hanno dato lustro a questo evento o sono diventati importanti anche grazie ad esso – ha detto il sindaco di Ancona, Daniele Silvetti -. L’identità culturale di una città si vede anche dalla longevità dei propri eventi, che via via ne delineano la fisionomia, la vision e la mission, e la caratterizzano agli occhi di un pubblico che va ben al di là dei confini cittadini. Avere ad Ancona Corto Dorico significa disegnare Ancona come un luogo di innovazione, di sperimentazione, di diffusione di idee, di cura del talento degli artisti e, in particolare, di fiducia nei più giovani. Agli ideatori e agli organizzatori vanno dunque i complimenti miei personali e di tutta l’Amministrazione comunale, e gli auguri per questo bel compleanno e per un futuro altrettanto ricco di buone produzioni e di grandi soddisfazioni».


«Corto Dorico Film Festival è stato da sempre caratterizzato da un’intensa attività di ricerca che è confluita in innovative visioni cinematografiche con sfumature poetiche e nuovi sguardi che hanno toccato il cinema narrativo, sperimentale, il documentario, l’animazione – ha sottolineato l’assessore alla cultura del Comune di Ancona, Anna Maria Bertini -. Il Festival, oltre al cinema, realizza progetti di formazione e di inclusione, favorendo importanti momenti di aggregazione per i giovani, per il pubblico, gli autori e gli addetti ai lavori. Corto Dorico, attraverso il cortometraggio italiano e internazionale, le opere prime di autori italiani, il cinema sperimentale e il documentario italiano contemporaneo, ha contribuito a dare visibilità alle Marche, contribuendo alla promozione della cultura nelle sue diverse e molteplici espressioni».


«Corto Dorico, finanziato dalla Regione Marche nell’ambito del II Stralcio del Piano Cultura – ha dichiarato Chiara Biondi, Assessore alla Cultura della Regione Marche – raggiunge l’importante traguardo della 20^ edizione, ponendo l’attenzione su un settore per noi strategico e sul quale stiamo investendo risorse e che certamente aiuterà la crescita economica dei territori. Con fondi PR FESR 2021-27 per ogni produzione abbiamo previsto infatti uno specifico contributo e questa misura riguarda anche i cortometraggi. Seguiranno in futuro altri bandi, grazie anche alla fattiva collaborazione di Marche Film Commission e della Fondazione Marche Cultura. Si avvia così per tutta la filiera cine-audovisiva marchigiana una nuova stagione. Siamo certi, sulla base anche dei dati riferiti al ritorno economico e d’immagine degli investimenti in questo comparto, che la nuova programmazione dei fondi comunitari sarà in grado di generare nuovo valore tra le imprese e non solo».     


La XX edizione propone un cartellone ancora più ricco di cinema in ogni settore: dal lungometraggio al cinema breve, dall’industry all’esplorazione delle eccellenze del territorio, dalla sperimentazione al racconto documentario, con, anno dopo anno, la formazione di un pubblico sempre più sapiente e attento ed un Festival capace di attivare sempre più collaborazioni nazionali e internazionali.


COLLABORAZIONI CON FESTIVAL e RASSEGNE INTERNAZIONALI E NAZIONALI – Corto Dorico Film Fest prosegue le sue importanti collaborazioni internazionali e nazionali e, dopo lo Zebra Poetry Film Festival di Berlino,il FestivalL’Alternativa di Barcellona e il Festival Curtas Vila do Conde di Vila do Conde (Portogallo), quest’anno con “Dorico Altrove” oltrepassa i confini europei e inizia la sua esplorazione con una selezione di cortometraggi della Colombia, a cura di uno dei più importanti Festival di corti al mondo: BogoShorts di Bogotà. Cinque i corti selezionati per il Festival introdotti dal fondatore e direttore del festival colombiano Jaime Manrique in collegamento video, mercoledì 6 alle ore 19.00 al Cinema Italia di Ancona.

Nell’ambito della Rete dei Festival Adriatici (che comprende Corto Dorico, MoliseCinema, Sudestival e Sulmona International Film Festival), Corto Dorico Film Fest presenterà giovedì 7 dicembre alle ore 17.30 al Cinema Italia di Ancona Adriatic Award – Corti dalla Grecia, uno speciale incontro con i direttori artistici dei quattro festival e una selezione dei migliori cortometraggi presentati negli ultimi anni al Drama International Short Film Festival, alla presenza di Sophia Georgiadou, programmer del Drama International Short Film Festival. Al termine della proiezione sarà assegnato lo speciale Adriatic Award al miglior cortometraggio, scelto dalle direzioni artistiche dei festival della rete. Il premio vede il sostegno di Cantiere delle Marche. A seguire: performance musicale di Dimitris Kotsiouros. Evento in collaborazione con il Festival Adriatico Mediterraneo. Inoltre, sabato 9 dicembre alle ore 15.00 al Cinema Italia, Corto Dorico e Sedicicorto, due festival storici per il mondo del cortometraggio che festeggiano nello stesso anno le 20 edizioni, celebrano la ricorrenza con una speciale sezione di corti dell’Emilia-Romagna, parte della sezione Cortinloco 2023.


UN NUOVO IMPORTANTE APPUNTAMENTO CON IL PITCHING – Il Pitching è il momento in cui gli autori/registi con i propri progetti incontrano il mercato, ovvero i produttori cinematografici e televisivi (sabato 9 dicembre, Sala Boxe Mole Vanvitelliana). Corto Dorico conferma e implementa il progetto Shorts for My Future, co-organizzato con Fondazione Marche Cultura e Marche Film Commission, realizzato in sinergia con l’Accademia del Cinema Renoir e Road to Pictures Film APS, ideato assieme al regista e sceneggiatore Ciro D’Emilio. Gli autori selezionati avranno anche la possibilità di partecipare a una due giorni di workshop intensivo dal titolo“Dall’idea alla storia: tecniche e modalità di esposizione del racconto” con lo sceneggiatore Matteo Ferri (sabato 2 e domenica 3 dicembre, Accademia56) e a una masterclass di pitching (venerdì 8 dicembre, Foyer del Teatro delle Muse), in cui perfezionare le tecniche per presentare la propria storia, che per il 2023, dopo Ezio Abbate e Marcello Olivieri,  sarà tenuta dallo stesso Ciro D’Emilio. Le produzioni coinvolte saranno Cinemaundici, Lungta Film, Indiana Production, Kimerafilm, Kino Produzioni, Eagle Pictures, Sajama Films, Palomar, GreenBo, Arcopinto.


CONCORSO “SALTO IN LUNGO” (Lungometraggi – Opere Prime) – I lungometraggi, sempre dedicati alle opere prime italiane, hanno, come ogni anno, il proprio concorso. Proprio “Salto in lungo” è la parte del Festival che più girerà per le Marche. Tra anteprime, pre-apetura e festival, i film selezionati sono: “C’è ancora domani” di Paola Cortellesi; “Patagonia” di Simone Bozzelli; “Come pecore in mezzo ai lupi” di Lyda Patitucci; “Palazzina Laf” di Michele Riondino; “Disco Boy” di Giacomo Abbruzzese; “Mur” di Kasia Smutniake saranno proiettati, ciascuno in uno o più comuni, tra: Jesi, Senigallia, Riccione, Porto Potenza Picena, Fano, Ancona e Pesaro (programma completo sul sito www.cortodorico.it). I selezionatori sono stati: Geremia Biagiotti (sales agent), Dario Bonazelli (distributore), Marianna Cappi (giornalista, sceneggiatrice e critico cinematografico), Federico Gironi (critico cinematografico), Carolina Iacucci (critico cinematografico e drammaturgo). A una giuria di circa 110 studenti delle scuole superiori di Ancona, coordinate da Elena Bagnulo, formate in collaborazione con CGS Dorico e Amnesty International, sarà affidato il compito di scegliere il film lungometraggio vincitore del Premio Giovani “Salto in Lungo” – Cantiere Cinema. Salto in Lungo è in collaborazione con UCCA e CGS. Inoltre verrà assegnato anche il Premio della critica SNCCI (la giuria dei critici composta da Paolo Micalizzi, Gaia Serena Simionati e Roberto Baldassarre).


GIORNATA SPECIALE CON IL GRANDE CINEMA D’ANIMAZIONE – Quest’anno Corto Dorico dedicherà, mercoledì 6 dicembre al Ridotto delle Muse, uno spazio particolare al cinema d’animazione, a cura di Marche Film Commission e Fondazione Marche Cultura, con il contributo della Regione Marche. La giornata sarà caratterizzata dal convegno “Il futuro dell’animazione. Il cinema d’animazione in Italia e nelle Marche: dialogo con i protagonisti del set”; dalla masterclass a cura di Cosimo Gomez e Nuccio Canino, “Dall’animazione al cinema. Tecniche di animazione per la realizzazione di opere cinematografiche”, dal case study “Il mio nome è vendetta” e dalla proiezione del film “Il mio nome è vendetta” di Cosimo Gomez, alla presenza del regista e di Nuccio Canino, VFX supervisor. Ci sarà anche l’appuntamento “Dorico Animato – Pittura Animata” con Rosalba Colla direttrice di Animaphix, uno dei più rilevanti Festival dedicati all’animazione del panorama nazionale, in cui verranno proiettati alcuni corti che hanno partecipato alle ultime edizioni della manifestazione. In conclusione al Cinema Italia, all’interno della sezione “Salto in Lungo Evento Speciale – Territori”, ci sarà la proiezione di Invelle, l’atteso lungometraggio dell’animatore, regista e illustratore Simone Massi, in anteprima regionale e alla presenza del regista.


TERRITORI – Prosegue l’ esplorazione sul nuovo cinema e i nuovi autori del territorio e quest’anno ci sarà un premio e una speciale selezione di Salto in Lungo con due anteprime regionali: mercoledì 6 dicembre alle ore 21.15, al Cinema Italia di Ancona, sarà proiettato “Invelle” di Simone Massi, alla presenza del regista e giovedì 7 dicembre alle ore 21.15 al Cinema Italia di Ancona “Castelrotto” di Damiano Giacomelli, alla presenza del regista.


IL CINEMA VR
 – Corto Dorico Film Fest guarda al futuro diventando sempre più punto di riferimento per le novità e la sperimentazione con il supporto dell’Università Politecnica delle Marche. Gli appuntamenti di “Dorico Virtuale” a cura del produttore e regista Omar Rashid saranno martedì 5 dicembre alle ore 15.00 all’Aula Magna del Liceo Galilei con la proiezione di “Lezione VR di Omar Rashid riservata ai ragazzi delle scuole di Ancona; alle ore 17.00 con “Talk online sul VR” con Agata Di Tommaso (Diversion Cinema) e Omar Rashid (Gold VR) (in diretta sulla pagina Facebook di Corto Dorico e sul canale Youtube di ArgoWebTv) e alle ore 21.15 all’Auditorium Buon Pastore di Ancona, Maicol e Mirco e il regista Omar Rashid presentano La storia che non ho mai disegnato – Maicol e Mirco in VR”.

 
OLTRE LE MURA
 – IL CINEMA IN CARCERE – Corto Dorico continua a varcare le mura dei luoghi di reclusione, con un progetto che al Festival sta molto a cuore e che coinvolgerà tutti e sei gli istituti penitenziari delle Marche con la proiezione in anteprima dei corti finalisti del Concorso Nazionale. Oltre le Mura è anche uno dei premi del Festival, il Premio Ristretti oltre le mura che i detenuti assegneranno con i loro voti al miglior cortometraggio. Con la collaborazione del Garante regionale dei diritti della Persona – Avv. Giancarlo Giulianelli e del Comune di Ancona – Direzione Politiche Sociali. In collaborazione con l’Università IULM e per la supervisione artistica del regista e docente Giuseppe Carrieri, si è avviato un progetto di racconti documentari che ha visto e alcuni studenti dello IULM varcare i cancelli degli Istituti Penitenziari del territorio marchigiano (nello specifico il carcere di Fossombrone). Durante il Festival si potranno vedere, in anteprima nazionale, i brevi docu-film Lettere dal Minotauro,a cura delle studentesse e degli studenti del secondo anno della Laurea Magistrale in Televisione, Cinema e New Media dell’Università IULM di Milano (lunedì 4 dicembre, 21.15, Ridotto delle Muse). I corti documentari verranno proiettati anche alla Casa di Reclusione di Fossombrone (PU) (martedì 5 dicembre).Alla proiezioneseguirà l’incontro con i detenuti protagonisti.

 
PREMIO ANGELO GUGLIELMI – Uno dei maggiori intellettuali italiani, saggista, giornalista ed ex direttore di Rai3, Angelo Guglielmi è scomparso lo scorso anno. Amico e sostenitore del Festival e dell’APS Nie Wiem che lo organizza, in accordo con la sua famiglia, Corto Dorico ha deciso di istituire il Premio Angelo Guglielmi, da assegnare ogni anno a un maestro del cinema che si sia distinto per la sua qualità artistica e per la sua capacità di raccontare il nostro paese, la sua vitalità e le sue contraddizioni. Il Premio nella sua prima edizione va al pluripremiato regista Marco Bellocchio che sarà protagonista dell’incontro “Fare cinema oggi” moderato da Daniele Ciprì, alla presenza di Carlo Guglielmi. A seguire la proiezione del film “I pugni in tasca”, versione restaurata a cura di Cineteca di Bologna (domenica 3 dicembre, ore 17.00, Cinema Italia).

 
Ai tanti premi previsti dai concorsi del Festival quest’anno si aggiungono anche due altri riconoscimenti: il Premio Accademia Del Cinema Renoir e il Premio Confartigianato.

SEZIONI e ATTIVITÀ


CINEMAÈREALE – La finestra sul cinema documentario italiano contemporaneo sarà presente anche in questa edizione.Domenica 3 alle ore 15.30 al Cinema Italia di Ancona, verranno proiettati una selezione di corti documentari. Martedì 5, alle ore 21.15, al Cinema Cecchetti di Civitanova (MC) verrà proiettato “Roma, santa e dannata” di Daniele CiprìMarco Giusti e Roberto D’Agostino in collaborazione con Civitanova Film Festival. Venerdì 8 alle ore 18.00 al Ridotto delle Muse di Ancona, Davide Rizzo presenterà il documentario “After the Bridge”, da lui co-diretto assieme a Marzia Toscano.

 
CINEBIMBI 
– Corto Dorico presenta venerdì 8 dicembre alle ore 10.30 al Ridotto delle Muse di Ancona i cortometraggi realizzati negli ultimi due anni dal filmmaker Nikola Brunelli insieme ai giovanissimi allievi della Scuola delle Arti per Bambini e Bambine e della Scuola di Cinema per Ragazzi e Ragazze, a cura di Natalia Paci. Di seguito “Il Cinema per le Scuole” incontro con i ragazzi dei licei Galilei e Rinaldini di Ancona e dell’Istituto Laeng di Osimo. Inoltre ci saranno due workshop (età 14-17): “Da YouTube al Cinema – Il percorso da giovane filmmaker” a cura di Nikola Brunelli (youtuber “Ware en Valse” e filmmaker), sabato 2 dalle 15.00 alla Casa delle Culture di Ancona e “Cinema&Supereroi – Mega Super Workshop per recitare e doppiare i Supereroi del cinema” a cura di Lorenzo Bastianelli (regista teatrale e professionista del cinema dal 2003) mercoledì 6 alle 18.00 alla Casa delle Culture.

Il Festival Corto Dorico è organizzato dall’Associazione Nie Wiem con il contributo del Comune di Ancona, della Regione Marche, del MiC- Ministero della Cultura – Direzione Generale Cinema, Fondazione Marche Cultura, Marche Film Commission, Garante Regionale dei Diritti della Persona – Marche, Università Politecnica delle Marche, AMAT con il sostegno di Amnesty International Italia, Associazione La Locura, CGS, UCCA, Banca Etica. Main sponsor Coop Alleanza 3.0, Gruppo DiBa, Cantiere delle Marche.

Nel corso degli anni Corto Dorico ha avuto l’onore di avere come ospiti e giurati nomi come Elio Germano, Gianni Amelio, Pupi Avati, Matteo Garrone, Ugo Gregoretti, Claudio Giovannesi, Giuseppe Lanci, Marco Spoletini, Cristiano Travaglioli, Matteo Rovere, Gabriele Mainetti, Matteo Cocco, Piera Detassis, Giacomo Ciarrapico, Matilde Barbagallo, Maurizio Nichetti, Ruggero Deodato, Marco Bechis, Gianfranco Pannone, Valentina Carnelutti, Alessandro Rossetto, Edoardo Winspeare, Alessandro Piva, Agostino Ferrente, Donatella Finocchiaro, Valeria Golino, Lucia Mascino, Michele Riondino, Sydney Sibilia, Marco D’Amore, Daphne Scoccia, Marco e Antonio Manetti, Serena Rossi, Carlo Macchitella, Francesco Bruni, Vinicio Marchioni, Wilma Labate, Luciano Tovoli, Sara Serraiocco, Andrea Paris, Simona Paggi, Ezio Abbate, Ficarra e Picone, Claudio Cupellini, Michele D’Attanasio, Ciro D’Emilio.

Com. Stam. + foto

27 recommended
comments icon0 comments
KKKKK
0 notes
116 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com