Musica

Intervista a “Kram”

• Bookmarks: 10


Da venerdì 1 ottobre è disponibile in rotazione radiofonica e su tutte le piattaforme digitali “BUONGIORNO A TUTTI” (Metro Records), il nuovo singolo di KRAM “Buongiorno a tutti” è un brano che vuole essere una denuncia con un messaggio a metà tra l’ironia e la critica, ma anche uno stimolo, un modo per dire alla gente e a se stessi di svegliarsi, per ricordare a qualcuno lassù che esistiamo.

La ritmica incalzante e la ripetizione della parola contribuiscono a questo messaggio a tratti irriverente, a tratti feroce. È un brano che dice no a tutti quelli che non sognano, che non rischiano, che non vivono, che rimandano, che non credono… Quindi, buongiorno a tutti!

Ecco cosa ci ha raccontato.

1) Perchè secondo te è tornato di moda il cantautorato in questultimo periodo?
Ah è tornato di moda? Non me ne sono accorto! Scherzi a parte, credo che tutte le cose prima o poi ritornino. Nella musica si viaggia a momenti, probabilmente adesso si sente nuovamente l’esigenza di tornare a fare musica suonata come si faceva un po’ di tempo fa e allontanarci dall’elettronica che ha dominato in questi ultimi anni.

2) Segui realtà come Sanremo o X-Factor? Che ne pensi della musica che passa in tv?
Certo, sono molto attento a tutte le uscite discografiche e anche ai contesti televisivi. Credo che ogni ambiente abbia un target di pubblico specifico, è una scelta di produzione e artistica che punta a ottenere determinati risultati in un certo modo ma ogni artista è libero di scegliere. Nessuno ti obbliga ad essere parte di quel mondo e né tantomeno a seguirlo. Io alcune cose le seguo volentieri, altre meno ma sicuramente non sarà la mia idea a fare la differenza.

3) Hai mai pensato ad un talent o a un lancio televisivo per il tuo progetto?
Beh, io ho già avuto un’esperienza ad Amici nel 2017 come cantante, quando ancora il progetto Kram non era nato. Adesso con Metro Records stiamo realizzando diversi progetti e ben venga un passaggio televisivo.

4) Durante questultimo periodo diversi artisti (anche del calibro di Nick Cave o simili) hanno realizzato concerti in streaming. Hai visto qualcosa di interessante? Hai fatto tu stesso qualcosa in tal senso? Come sei sopravvissuto alla mancanza di live in questo periodo?

Si, ho seguito qualche streaming di artisti italiani (non seguo moltissimo gli artisti stranieri perché do molta rilevanza ai testi in italiano) e anche io stesso ho fatto qualche live streaming all’inizio della pandemia. Poi mi sono concentrato sulla realizzazione dei nuovi progetti con Metro Records dedicando tutte mie energie. Spero prima o poi si possa vedere la luce e tornare a fare concenti dal vivo!

5) Hai già suonato Buongiorno a tutti dal vivo?
Non ancora ma spero di farlo al più presto!

6) E adesso?

Adesso, come ho già detto, sperando che questo brutto periodo finisca definitivamente, ci prepariamo ai live che non vediamo l’ora di poter tornare a fare.

Com. Stam.

10 recommended
comments icon0 comments
0 notes
129 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *