Notizie

Palma di Montechiaro : L’inferno della Lupa nella Terra del Gattopardo

• Bookmarks: 15


Palma di Montechiaro  – Il chiostro del Palazzo Ducale, location celebre del Gattopardo, si trasformerà in un palcoscenico teatrale per ospitare

“L’inferno de La Lupa”, un appassionante dramma diretto dal regista Lorenzo Muscoso e prodotto dalla Dreamworld Pictures. L’Opera, ispirata alla novella di Giovanni Verga e proveniente dai luoghi originali della storia, vede protagonisti  Adriano Gurrieri nel ruolo di Nanni Lasca, Giuseppe Balsamo in quelli di Malerba e Barbara Giummarra, invece, sarà la  Gna Pina. Le musiche, curate dal Maestro Riccardo Gerbino, aggiungeranno un ulteriore livello di intensità all’opera. “L’inferno de La Lupa” narra la storia di tre anime tormentate, gravate dai peccati che li hanno condotti in un limbo di tormento e in attesa del giudizio eterno. La tragedia esplora temi profondi come il pentimento, il destino e le inevitabili conseguenze delle azioni umane, in un contesto che riflette i tormenti interiori dei personaggi traendo ispirazione da Shakespeare a Bizet, richiamando, infine, la dimensione  pirandelliana nella visione di una  realtà vista come qualcosa di non fisso, ma piuttosto costruita dalle percezioni e dalle esperienze individuali. Questa produzione teatrale è stata fortemente voluta dal Sindaco Stefano Castellino e dall’Assessore Massimiliano Amato, con l’obiettivo di far sì che la Città diventi scenario  di Cultura Nazionale nell’anno della celebrazione secolare dello Scrittore Verista promossa dalla Manifestazione Verga 100. L’evento, oltre ad essere un tributo allo Scrittore, offre al pubblico un’esperienza teatrale unica, dove la tensione e le rivelazioni dei personaggi si alternano in un crescendo emotivo, culminando in un gesto estremo che sfida il confine tra vita e aldilà. “L’inferno de La Lupa” promette di essere non solo uno spettacolo, ma un viaggio intenso nelle profondità dell’anima umana, un’esperienza che non lascia indifferenti e che risuona con le questioni più profonde dell’esistenza. Un appuntamento da non perdere per gli appassionati di teatro e per tutti coloro che desiderano immergersi in una serata di profonda riflessione culturale e artistica.

Com. Stam. + foto

15 recommended
comments icon0 comments
KKKKK
0 notes
85 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com