Film

Seconda edizione del Día del Cine Español: proiezione del film “Muerte de un ciclista” di Juan Antonio Bardem

• Bookmarks: 12


L’Instituto Cervantes celebra il 6 ottobre il Día del Cine Español con la proiezione, al cinema Rouge et Noir, di “Muerte de un ciclista”. Ingresso libero

L’Istituto Cervantes di Palermo, diretto da Juan Carlos Reche Cala, in occasione del Día del Cine Español celebrato il 6 ottobre, organizza una serata, nei locali del cinema Rouge et Noir (piazza Giuseppe Verdi, 8), dedicata al cinema spagnolo con la proiezione, ad ingresso libero, di “Muerte de un ciclista”.

«È una gioia celebrare per noi questa ricorrenza, un evento creato dallo stato spagnolo lo scorso anno – dichiara il direttore Reche Cala – Il film scelto quest’anno simboleggia magnificamente le relazioni e le collaborazioni tra Spagna e Italia nel corso del XX secolo e per noi rappresenta un’ulteriore momento di confronto sulla cultura spagnola. Questa serata in particolare, inoltre, sarà anche la prima opportunità di incontro diretto con la città e con i palermitani, alla quale mi auguro ne seguiranno tante altre».

Interpretato da due stelle del cinema internazionale, l’esiliato Alberto Closas e l’italiana Lucia BoséMuerte de un ciclista – diffuso in Italia con il titolo “Gli egoisti” – offre allo spettatore una lettura critica che conferma la natura del cinema d’autore. 

I due protagonisti fidanzati nel periodo precedente la Guerra civile spagnola si incontrano dopo alcuni anni di separazione – appena terminato il conflitto – e riaffiora in loro l’amore. Ma adesso María José non è più libera e l’amore di entrambi diventa un adulterio. Dopo aver investito accidentalmente un ciclista sulla strada, i due amanti decidono di abbandonarlo e nascondere il loro crimine. Se fosse stato rivelato che erano insieme al momento dell’incidente la loro relazione extraconiugale sarebbe stata scoperta. Entrambi entrano in una spirale di paura e colpa che minaccerà una vita di prosperità e privilegi…

Il regista, ispirandosi alle più celebri produzioni proprie nel neorealismo italiano – fra tutti Ladri di biciclette di Vittorio De Sica – realizza un film storico con un’interessante cronaca della classe media spagnola attraverso il ritratto di questa coppia di amanti con posizioni molto diverse di fronte alla realtà sociale che li circonda.

Questa seconda edizione del Día del Cine Español rilanciata dall’Istituto Cervantes Palermo mira a diffondere e condividere l’importanza del cinema iberico come patrimonio culturale generatore di un’identità e di un immaginario comune, ampiamente riconosciuto da sempre, dai critici di settore.

La proiezione sarà preceduta da una breve introduzione al film curata da Gian Mauro Costa e dai saluti del nuovo direttore del Cervantes Juan Carlos Reche Cala.

Durante la serata al pubblico in sala verrà offerta una degustazione di birra spagnola.

Com. Stam./foto

12 recommended
comments icon0 comments
KKKKK
0 notes
301 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.