Notizie

Sicurezza sul lavoro in Agricoltura. Presentato il Piano mirato per la prevenzione dei rischi ribaltamento trattori agricoli e forestali

• Bookmarks: 18


Leonardi: «Soddisfatti per la numerosa partecipazione. Questo Piano rappresenta un modello territoriale partecipativo che pone grande attenzione alle attività di assistenza, informazione e supporto alle imprese nella prevenzione dei rischi».

CATANIA – Il settore dell’agricoltura rappresenta uno dei settori a maggior rischio per infortuni, invalidanti e mortali, sul lavoro. Ogni anno, in media, sono circa 100 i lavoratori che perdono la vita guidando trattori agricoli o forestali.

Fra le cause più frequenti, secondo i dati dell’Osservatorio Infortuni mortali e gravi in agricoltura dell’INAIL, c’è la perdita di controllo dei mezzi utilizzati, molto spesso con il loro ribaltamento, come nel caso del trattore.

Come prevenire questo fenomeno? Quali azioni intraprendere?

Se n’è parlato ieri, presso la sala riunioni dell’Ospedale di Acireale, all’incontro promosso dal Dipartimento di Prevenzione dell’Asp di Catania, in occasione della presentazione del Piano mirato per la “Prevenzione rischi ribaltamento trattori agricoli e forestali”, previsto nel Piano regionale della Prevenzione 2020-2025, emanato dalla Regione Siciliana in attuazione del Piano Nazionale della Prevenzione.

I lavori sono stati aperti dal direttore del Dipartimento di Prevenzione, Antonio Leonardi. «Siamo molto soddisfatti – ha detto – per la numerosa partecipazione di imprese agricole. Questo Piano rappresenta un modello territoriale partecipativo che, preliminarmente alla ordinaria attività di vigilanza e controllo, prevede attività di assistenza, informazione e supporto alle imprese nella prevenzione dei rischi per la salute e sicurezza sul lavoro».

Successivamente, Antonio Distefano, dirigente ingegnere del Dipartimento di Prevenzione, ha presentato il documento relativo alla “scheda autovalutazione impresa” che, messo a disposizione delle imprese, consente di effettuare un semplice audit interno per testare lo stato di programmazione ed organizzazione della sicurezza aziendale. Valerio Vecchio, dirigente ingegnere del Dipartimento di Prevenzione, si è invece soffermata sul documento di “buone pratiche per il mantenimento in efficienza dei trattori”.

Ha concluso l’incontro Santo De Luca, direttore del Servizio Prevenzione e sicurezza negli Ambienti di Lavoro (Spresal), che ha sottolineato l’importanza di una efficace sorveglianza sanitaria aziendale.

Di rilievo la partecipazione anche di rappresentanti delle associazioni datoriali e sindacali (Confagricoltura, CIA, Coldiretti e FLAI CGIL) che con la loro presenza all’incontro hanno voluto testimoniare quanto sia avvertito il tema della salute e sicurezza sul lavoro nel settore agricolo, assicurando il proprio sostegno alle imprese ed ai lavoratori per fornire assistenza per la prosecuzione delle attività previste dal Piano mirato.

Il prossimo 19 dicembre, presso la sala convegni dell’Ospedale di Acireale, il Dipartimento di Prevenzione illustrerà il Piano mirati per la prevenzione dei rischi muscolo-scheletrico e stress lavoro correlato nel settore della Grande distribuzione organizzata; e il 21 dicembre il Piano mirato per prevenzione dei rischi cancerogeni nel settore asfalto e bitume.

Com. Stam. + foto

18 recommended
comments icon0 comments
KKKKK
0 notes
112 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com