Sport

Ti presento uno sport, al via l’evento promozionale Fisdir il 1° dicembre ad Erice

• Bookmarks: 20


Si svolgerà il prossimo 1° dicembre ad Erice, presso il Giardino dello Sport “Falcone-Borsellino”, l’evento promozionale inclusivo dal titolo “Ti presento uno sport”, organizzato dalla delegazione provinciale Fisdir di Trapani in collaborazione con Croce Rossa Italiana ed Endas Sicilia e con il patrocinio del Comitato Italiano Paralimpico – Com. Reg. Sicilia, che permetterà a tutti i partecipanti di provare ben 12 diverse discipline paralimpiche.

Il consigliere federale Fisdir, Gaspare Majelli, e il delegato provinciale Fisdir Trapani, Valeria Ferranti, sono intervenuti al programma sportivo Telesport di Telesud per parlarne. 

Una manifestazione che nasce da una provocazione della professoressa Caterina Mangiaracina in occasione della Giornata Mondiale dedicata alle persone con disabilità di un paio di anni fa – ha dichiarato Valeria Ferranti -, al termine della quale si chiese dove fossero i veri destinatari del messaggio di quella giornata, cioè i ragazzi. Così, di concerto, abbiamo deciso di organizzare una giornata tutta dedicata a loro e dove saranno i protagonisti assoluti grazie al coinvolgimento delle scuole. Già a partire dalla locandina dell’evento, realizzata dagli studenti e le studentesse di grafica e comunicazione del liceo “G.B. Amico”, i ragazzi saranno coinvolti a 360° e saranno circa 100 in tutto con e senza disabilità”. 

Una giornata particolarmente importante anche se è deludente dover celebrare una giornata dedicata alla disabilità – ha dichiarato Gaspare Majelli -, in quanto dovrebbe rientrare nella quotidianità e non essere un’eccezione e non comprendo come una città come Trapani non metta i ragazzi nelle condizioni di fare sport. La Giornata dedicata alle persone con disabilità prima era di grande contestazione dovuta alla mancanza di diritti, oggi acquisiti seppur non totalmente applicati. Adesso siamo qui per promuovere la cultura dello sport per la disabilità ed abbattere quel retaggio culturale che impedisce ai ragazzi e alle ragazze di fare attività e li “nasconde” in casa. Noi guardiamo le abilità, non le disabilità e, lavorando, essi possono ottenere tanto e raggiungere obiettivi di altissimo livello sia sportivo che sociale.. Anche se non tutti diventeranno dei campioni – ha concluso – avranno comunque l’opportunità di fare sport per crescere sotto tutti i punti di vista”. 

Croce Rossa italiana promuove lo sviluppo della persona sostenendo le sue abilità e il suo potenziale – ha dichiarato il presidente di CRI, Salvatore Mazzeo -, contrastando di fatto l’esclusione sociale. Proprio per questo cerchiamo di costruire comunità più forti ed inclusive supportando la creazione di reti territoriali. Siamo da sempre vicini ai più vulnerabili con gli sportelli sociali, le unità di strada, i progetti di inclusione lavorativa e gli ambulatori solidali. In quest’ottica l’organizzazione di questa giornata che abbiamo voluto chiamare “Ti presento uno sport “è una delle nostre attenzioni rivolte alla crescita delle autonomie individuali e dei gruppo con la volontà di aumentare il livello di socialità tra ragazzi. Modello di inclusione – ha concluso – tra i più indicati per offrire spunti e armonizzare le diversità”.

Link per rivedere la trasmissione: https://fb.watch/oANv2Nfc5O/?mibextid=WC7FNe

Com. Stam. + foto

20 recommended
comments icon0 comments
KKKKK
0 notes
162 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com