Apertura

Trattativa Stato mafia: Mori, De Donno e Obinu denunciano al CSM

• Bookmarks: 3


Trattativa Stato mafia: un esposto al Csm degli imputati Mario Mori, Giuseppe De Donno e Mauro Obinu, per denunciare le presunte violazioni del diritto di difesa nelle indagini. Si tratta di sei pagine inviate al Csm, al ministro della Giustizia, al procuratore generale della Cassazione e perfino al presidente della Repubblica Sergio Mattarella. I tre imputati, scrivono al Csm “se non sia il caso di inviare gli Ispettori Ministeriali per verificare la sussistenza di violazioni di legge e di anomalie oggettive e soggettive nell’espletamento delle indagini per fatti che peraltro sarebbero prescritti e nell’affidamento di esse a soggetti i quali non sarebbero legittimati ad esperirle. Il generale Mori e il colonnello Mauro Obinu, sono entrambi imputati nel processo di appello per la mancata cattura di Bernardo Provenzano, dopo aver ottenuto l’assoluzione in primo grado nel 2013. Attualmente i PM continuano nelle indagini sul passato di Mori quando era in servizio all’Intelligence del Ministero della Difesa, negli anni ’70. Al processo sulla Trattativa in corso a Palermo, Alfredo Montalto ascolterà la testimonianza del pentito Pasquale Di Filippo che racconta in aula “Fino al 1995 in Sicilia non c’era un partito che vinceva se non era in società con Cosa nostra. Cosa nostra ha sempre convissuto con la politica, per questo nel 1994 votammo Forza Italia” mentre per il mancato arresto di Provenzano il 15 aprile sarà ascoltato il testimone, colonnello Michele Riccio, accusatore di Obinu e Mori, che aveva infiltrato Luigi Ilardo in Cosa Nostra.

3 recommended
KKKKK
128 views
bookmark icon
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com