Sport

Coppa Italia – Due vittime eccellenti: Verona e Piacenza eliminate dalla Coppa per mano di Edera e Asiago Newts

• Bookmarks: 4


Vittorie sofferte anche per Monleale e Cittadella che accedono al quarto turno che ci darà gli ultimi due nomi per la Final Eight della Coccarda Tricolore. Si torna in campo per la Coppa Italia il prossimo 5 Aprile 

Campionati fermi, ma hockey instancabile anche in questo weekend. Nella giornata di ieri si è infatti disputata le terza fase di Coppa Italia che ci ha regalato gare assai equilibrate e un paio di “sorprese” niente male. Le 4 vincitrici di questa fase torneranno in campo per giocarsi l’accesso alla Final Eight della coccarda tricolore il 5 aprile, lunedì di Pasqua, alle 18:00 per il quarto turno; gli abbinamenti, tramite sorteggio integrale, saranno effettuati nella giornata di domani. A passare il turno, rispetto alle quattro coinvolte, sono solo due squadre di Serie A (Monleale e Cittadella) a cui si aggiungono una formazione di Serie B (l’Edera Trieste) e una addirittura di Serie C (gli Asiago Newts): vediamo nel dettaglio come si sono guadagnate questo passaggio di turno.
Partiamo dalla prima squadra della massima serie a scendere in pista, Monleale, che in un match tiratissimo si è imposta per 5-3 su un Riccione davverocombattivo che ha dato il tutto per tutto, lasciando fino all’ultima goccia di sudore, fra le mura del Pala Maliseti. Primo tempo a dir poco spettacolare che ha visto prima gli ospiti portarsi in vantaggio grazie alla rete di Lusignani, poi subito pareggiata però da Giacobone per i locali. Il Monleale però non ci sta e con un’iniziativa pregevole di Gambin si porta sul 2-1. Ciò non basta però per chiudere la prima frazione di gara in vantaggio perché, ad un minuto dalla fine del primo periodo è Zamagni, in power-play, a pareggiare i conti. Nella ripresa ancora Lusignani e poi Oddone calano il poker per lo Sportleale, con i Corsari che accorciano nuovamente con Zamagni. Nel finale ci pensa Marco Oddone a chiudere i conti firmando la “manita” degli orange che dunque restano in corsa per la Coppa mentre si chiude con questa sconfitta la stagione del Progetto Romagna non avendo, Fabrizioli e compagni, raggiunto nemmeno i playoff di B. Sempre in rappresentanza della massima serie italiana rimane in carreggiata anche il Cittadella, che forte dell’1-3 maturato sul campo del Civitavecchia può continuare il rush verso la finalissima. Vengono invece eliminati i portuali che ora potranno dedicarsi con maggior attenzione alla seconda fase di campionato in cui affronteranno il Forlì. Andando alla cronaca del match i granata patavini si portano sul doppio vantaggio grazie alle marcature di Tiatto al decimo e di Lago nell’ultimo giro di lancette della prima frazione. L’1-2, firmato dall’ex Mammuth Stefano Cocino in situazione di superiorità numerica, tiene vive le speranze dei civitavecchiesi che però devono arrendersi nuovamente, quattro minuti dopo, all’incursione di Vaglieri che cala il tris per la squadra di Pierobon e chiude definitivamente i conti.
In rappresentanza delle squadre di Serie B, rimane in gioco (e nemmeno tanto sorprendentemente) l’Edera Trieste, che elimina il CUS Verona in una sfida dalle mille emozioni. I triestini quest’anno non si fanno intimorire da nessuno e ieri lo hanno dimostrato vincendo per 3-2 contro gli scaligeri, che in stagione possono vantare grandi risultati che sono valsi il Master Round, ma che non sono bastati per passare il turno contro la prima classificata della regular season di Serie B. Tutto questo, tra l’altro, con l’Edera che va avanti dimostrando grande forza di resilienza avendo portato a casa questo match in rimonta. Infatti i gialloblù sono stati autori di una partenza davvero sprint che è valsa l’immediato 0-2 grazie alla doppietta di Sabaini ma, una volta adattatisi alla differenza di ritmo con gli avversari, i giuliani “accendono” Degano che dimezza il gap. Tutta una serie di penalità da una parte e dall’altra non portano ad alcuna segnatura fino al 36mo quando è l’esperto sloveno Simsic, sugli sviluppi di una penalità a Marco Raccanelli, a vestire i panni del cecchino e pareggiare i conti mandando le due squadre all’overtime dove è ancora la stella triestina Degano, dopo soli 27” di gioco, a mettere il sigillo al match segnando il golden-gol che costa l’eliminazione a Gruber e compagni. Davvero una prestazione maiuscola per l’Edera, con Florean, allenatore dei giuliani, che esprime tutta la sua soddisfazione: << Abbiamo dovuto adattarci ai ritmi della Serie A, che sono molto diversi da quello della Serie B in cui si va ad una velocità molto lontana dalla massima serie. Dopo tutto un campionato giocato nella serie cadetta, accelerare per affrontare e recuperare una squadra che è nella top 5 di Serie A, non era facile e richiedeva molto sacrificio. Forse per questo siamo partiti con un doppio svantaggio. Una volta trovato il ritmo però abbiamo giocato bene imponendo il nostro gioco. Faccio i miei complimenti al loro portiere e alla coppia arbitrale, probabilmente i migliori in pista >>.
Per finire poi è arrivata l’incredibile rivelazione della giornata, ovvero quella degli Asiago Newts, formazione di Serie C che è riuscita ad eliminare la Lepis Piacenza (Serie A) in virtù di una fantastica vittoria arrivata con un sonoro 9-4. I Newts continuano a sognare in grande mentre la Lepis deve abbandonare anche la Coppa Italia continuando così una stagione sportiva a secco di gioie (0 vittorie in 23 partite). Grande dimostrazione di forza dei veneti che riprendono il risultato dopo essere andati sotto tre volte. Dal pareggio di Lamonaca, valido per il 3-3 non c’è più stata storia. Tessari infatti sigla il controsorpasso, i piacentini provano ad evitare la beffa con Labò (suo l’immediato 4-4), ma Besi, Frigo e Rigoni si accendono e bucano 5 volte la porta dei biancorossi portando clamorosamente il risultato sul 9-4. Continua dunque il percorso degli asiaghesi, con la gioia espressa da capitan Francesco Rigoni: << Ci abbiamo creduto dall’inizio alla fine! Abbiamo creato davvero tanto anche se penalizzati dalle assenze di molti “pezzi da novanta” che avevamo fino all’anno scorso. Abbiamo giocato bene, senza disunirci sulle reti avversarie e non c’è altro da dire. Bravi ragazzi ! >>.

Domani i sorteggi che decideranno il prossimo step delle 4 classificate verso la finalissima.

COPPA ITALIA – 3° Turno – I risultati di sabato 27 marzo 2021

P.R. Riccione – Monleale: 3-5 (pt. 2-2)

CV Skating – Cittadella HP: 1-3 (pt. 0-2)

Edera Trieste – Cus Verona: 3-2 overtime (pt. 1-2)

Asiago Newts – Lepis Piacenza: 9-4 (pt. 3-3)

in grassetto le qualificate al 4° turno (5 Aprile 2021, ore 18.00)

SEGUITECI

Risultati live: https://bit.ly/31DBpEV

Web TV:  https://bit.ly/31EwLqs  o  Youtube 

Su Fisr.ithttps://bit.ly/2MG6oMw

Facebook: https://bit.ly/2ZnFCMX

Instagram: https://bit.ly/31JJXdo

Twitter: https://bit.ly/2Ph9bNF

foto Vanessa Zenobini – Maurilio Mandolfo

Com. Stam.


Warning: json_decode() expects parameter 1 to be string, object given in /web/htdocs/www.giornalelora.it/home/wp-content/plugins/posts-social-shares-count/classes/share.count.php on line 66

Warning: json_decode() expects parameter 1 to be string, object given in /web/htdocs/www.giornalelora.it/home/wp-content/plugins/posts-social-shares-count/classes/share.count.php on line 86

Warning: json_decode() expects parameter 1 to be string, object given in /web/htdocs/www.giornalelora.it/home/wp-content/plugins/posts-social-shares-count/classes/share.count.php on line 66
4 recommended
comments icon0 comments
0 notes
89 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *